LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

NAPOLI. Positano, l'ultima grande bellezza presa in ostaggio dalla burocrazia
18 luglio 2017 LA REPUBBLICA

Manca una firma per poter aprire al pubblico un tesoro nascosto, sommerso a dieci metri di profondit, sotto la chiesa di Santa Maria Assunta, davanti alla spiaggia di Positano. Un ciclo di affreschi romani del primo secolo dopo Cristo di una qualit raffinata, raramente attestata a Pompei, pi vicina alle lussuose decorazioni delle ville marittime di Stabiae, dove furono impiegate maestranze imperiali. Colori smaglianti, come il rarissimo blu egizio, rimasti intatti per duemila anni, sotto la colata fangosa di cenere e terreno che invest la costiera amalfitana subito dopo l'eruzione vesuviana del 79 dopo Cristo, la stessa che distrusse Pompei ed Ercolano. Dal momento della riscoperta nel 2003 (ma la villa era gi nota ai Borbone nel 1758), l'esplorazione stata condotta in pi fasi (2004-06 e 2015-16) e si conclusa con la messa in luce di un ambiente perfettamente conservato: il triclinio, cio la stanza da pranzo, di una villa romana del I secolo avanti Cristo che occupava l'intera baia di Positano. Aspetto di firmare l'intesa con la Soprintendenza spiega il sindaco di Positano, Michele De Lucia noi siamo pronti, aprirei anche subito. C' una bozza di convenzione tra il Comune, che ha voluto i lavori di scavo e di restauro, la soprintendenza Archeologia e Belle arti di Salerno e Avellino, che li ha diretti, e la parrocchia, dove si apre l'ingresso alla villa romana.

I lavori si sono conclusi a fine marzo, il percorso sotterraneo allestito con passerelle e impianto di illuminazione. Il direttore dei lavori, l'architetto Diego Guarino, ha coinvolto l'Iscr di Roma per i restauri, ha fatto installare un sistema di monitoraggio e di controllo del microclima, sul modello della Cappella degli Scrovegni. Accessi a gruppi di dieci, permanenza massima di trenta minuti, sistema di aspirazione delle polveri e di mantenimento dell'umidit relativa al di sotto del 90 per cento. Il Comune pronto a fare la propria parte ripete il sindaco sono pronto a mettere la tassa di soggiorno a Positano, una delle poche localit dove non c', pur di assicurare fondi per tenere aperta la villa. La soprintendente di Salerno, Francesca Casule, fa sapere che la pratica all'esame degli uffici, ma non ci sono certezze sui tempi di approvazione. In realt non c' accordo sulla gestione, sulle modalit di apertura e sull'eventuale biglietto d'ingresso. Abbiamo realizzato una passerella in acciaio e vetro spiega l'archeologa Luciana Jacobelli che consente di guardare gli affreschi al di sotto dell'ipogeo medievale. Qui, 65 sedili funebri rientrano nel percorso di visita, accessibile anche ai disabili, che conduce al triclinio romano, conservato dal pavimento fino al soffitto, con due pareti affrescate alte 4,85 metri, una rarit. Una terza parete stata divelta dalla furia della colata fangosa del 79 dopo Cristo e ha finito per schiacciare una cassaforte in legno, di cui sono state recuperate le impronte nel materiale eruttivo. Al suo interno, brocche, tazze e vasi in bronzo per bere il vino, oggetti che il proprietario della villa utilizzava nel corso del simposio con i propri ospiti. Si dovrebbe trattare dell'eunuco Posides, il liberto favorito dell'imperatore Claudio. Plinio Seniore ricorda la passione di Posides per l'edilizia. Fu cos che il praedium posidetanum per semplificazione fonetica divenne positanum.

Un altro ambiente stato individuato in via Rampa Teglia: potrebbe essere scavato, portando a 150 metri quadri la superfice visitabile. Spesi fino a oggi 5 milioni di euro.



news

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

15-10-2017
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 15 OTTOBRE 2017

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

06-08-2017
L'appello al Presidente Mattarella: i beni culturali non sono commerciali. Come aderire

04-08-2017
Istat: mappa rischi naturali in Italia

03-08-2017
APPELLO - COSA SI NASCONDE NELLA LEGGE ANNUALE PER IL MERCATO E LA CONCORRENZA

31-07-2017
Su eddyburg intervento di Maria Pia Guermandi sulle sentenze del Consiglio di Stato e su Bagnoli- Stadio di Roma

31-07-2017
Comunicato EC Il Colosseo senza tutela: sulle recenti sentenze del Consiglio di Stato

30-07-2017
Dal blog di Giuliano Volpe: alcuni interventi recenti

27-07-2017
MiBACT, presto protocollo di collaborazione con le citt darte per gestione flussi turistici

26-07-2017
Franceschini in audizione alla Commissione Cultura del Senato

25-07-2017
Franceschini domani in audizione alla Commissione Cultura del Senato

25-07-2017
Franceschini: Musei italiani verso il record di 50 milioni di ingressi

25-07-2017
COLOSSEO, oggi conferenza stampa di Franceschini

20-07-2017
Questa legge contro i parchi e le aree protette, fermatela: appello di Italia Nostra alla Commissione Ambiente del Senato

18-07-2017
CAMERA DEI DEPUTATI - COMMISSIONE PERIFERIE - Audizione esperti (Bovini e Settis)

15-07-2017
Ricordo di Giovanni Pieraccini, di Vittorio Emiliani

12-07-2017
Comunicato di API-MIBACT sui Responsbili d'Area nelle Soprintendenze Archeologia, Belle Arti, Paesaggio

11-07-2017
Rassegna Stampa di TERRITORIALMENTE sul patrimonio territoriale della Toscana

10-07-2017
Il tradimento della Regione Toscana nella politica sui fiumi

06-07-2017
Per aderire all'appello sul Parco delle Alpi Apuane

05-07-2017
Appello al Presidente Enrico Rossi per la nomina del Presidente Parco regionale delle Alpi Apuane

Archivio news