LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LUCCA - Concorso di idee per l'ex scalo merci
18 luglio 2017 IL TIRRENO



LUCCA - L'ex scalo merci ferroviario di Lucca tra le dieci aree individuate la ministero dei Beni culturali che saranno oggetto di un concorso di idee per la loro riqualificazione. Questo il verdetto del comitato scientifico del ministero, che ha selezionato le aree partendo dalle manifestazioni di interesse inviate da 57 Comuni della penisola che segnalavano in tutto 61 aree tra Calabria, Toscana, Campania, Sicilia e Piemonte. Tra questi anche l'ex scalo merci ferroviario adiacente la stazione di Lucca, un luogo da anni al centro dell'attenzione per la sua riqualificazione: in base a quanto stabilito l'ex scalo merci dovrà essere trasformato nel nuovo terminale degli autobus di linea urbana.Il "riconoscimento" giunto da parte del ministero giunge in questo senso come una conferma della validità del progetto di riqualificazione impostato: adesso starà ai progettisti che verranno incaricati in base al concorso (rivolto tra l'altro a professionisti under 35) stilare il progetto esecutivo e definitivo dell'opera.«Il piano che abbiamo presentato al ministero dei Beni culturali - spiega l'assessora all'urbanistica Serena Mammini - dimostra con evidenza che la nostra idea di città è valida. La selezione promossa dal ministero ha preso in considera zone inserite in aree di rigenerazione urbana. Nel caso dell'ex scalo merci ferroviario, è inserito fra San Vito e San Concordio, contiguo a un progetto già avviato di quartieri social: il nostro obiettivo è trasformarlo in un centro intermodale di scambio tra ferrovia e altri mezzi di trasporto. Nella zona della ferrovia, come già annunciato, si realizzerà anche il sottopasso ferroviario: un ulteriore salto di qualità per l'area».Il concorso di idee sarà imminente: il termine per la partecipazione da parte dei professionisti scade entro una decina di giorni. Quelli che verranno incaricati dal ministero per il progetto di Lucca «ne svilupperanno - conferma l'assessora Mammini - la versione definitiva ed esecutiva». A disposizione per i progettisti assegnatari di incarico il ministero ha messo un importo pari a centomila euro.Con il progetto esecutivo pronto, l'amministrazione dovrà poi sciogliere gli ultimi nodi riguardanti l'area dell'ex scalo ferroviario, ancora di proprietà delle Ferrovie. Nel piano triennale degli investimenti, c'è la cifra di un milione e mezzo stanziata per questo intervento. L'area allo stato attuale rimane in pratica da acquistare: il contratto di comodato Tra Ferrovie e Comune al momento in essere per l'utilizzo dell'area da parte del Comune (come parcheggio) scade nel 2021. Nel frattempo si dovranno risolvere tutti gli aspetti legati alla proprietà dell'area da trasformare nel nuovo terminal del trasporto pubblico urbano ed extraurbano.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news