LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

L'ASSEDIO A VENEZIA
di Alberto Vitucci
18 luglio 2017 LA NUOVA VENEZIA

VENEZIA - Turismo da record. La Regione canta vittoria e sbandiera cifre mai viste. Ma se per il territorio l'aumento massiccio dei visitatori significa nuova ricchezza, per la citt storica assediata il nuovo record la avvicina ancora di pi al collasso.Dai dati diffusi ieri dall'Ufficio statistica della Regione Veneto, la provincia di Venezia quella che nel primo semestre del 2017 ha visto il maggiore incremento di visitatori, rispetto al gi eccezionale numero registrato nel 2016. 11,3 per cento in pi di presenze contro i 10,2 di Treviso e la media regionale di aumento che si attesta all'8,1. E il primo semestre, avverte uno studio dello stesso Ufficio statistica, le presenze turistiche rappresentano un terzo delle presenze annuali. A fine di quest'anno, dunque, i numeri record del primo semestre sono destinati a triplicare.Nella citt storica le cifre sono gi da emergenza. Un sistema per controllare i numeri al dettaglio stato sperimentato al Redentore. 63 mila passaggi in poche ore sul ponte votivo. Primi tentativi di controllare un fenomeno che sta sfuggendo di mano. Nel 2016 la cifra dei turisti a Venezia si attestava sui 27 milioni, nel 2017 continuando l'attuale tendenza si potranno superare i 30 milioni. Una cifra che non consente alla citt una vita normale. 30 milioni di turisti l'anno significa in media 82 mila visitatori al giorno, compresi i periodi vuoti di gennaio e novembre. In pratica oltre 100 mila persone al giorno, il doppio degli abitanti. Con punte di 150 mila durante il Carnevale e la Regata Storica, Pasqua, i ponti del 25 aprile del Primo maggio, le domeniche di estate. Emergenza sotto gli occhi del mondo. Ma non possibile bloccare il numero dei turisti, solo spalmarli in altre localit, ha detto ieri l'assessore regionale Federico Caner. Anche il ministro del Turismo e Beni culturali Dario Franceschini si detto contrario al numero chiuso. Non si pu chiudere la citt, ma bisogna sperimentare numeri chiusi nelle sue aree monumentali pi esposte. Stessa idea quella espressa dal sindaco Luigi Brugnaro. Il turismo significa ricchezza e posti di lavoro - anche se non sempre questo va ai cittadini veneziani - dunque non si pu fermare l'invasione. Stesso discorso vale per i taxi e i motoscafi a noleggio, che hanno ormai invaso ogni centimetro quadrato di laguna, per i plateatici dei bar e ristoranti in continua espansione.Aumento significativo dunque degli arrivi (pi 10 per cento) e anche delle presenze (pi 11,3). Quest'ultimo si impenna anche grazie alla realizzazione negli ultimi anni di strutture ricettive alberghiere ed extra-alberghiere, di locazioni turistiche e affittacamere. Adesso il piano per l'Unesco pronto. la prima volta a mia memoria in cui si dice cosa si vuol fare con il piano di gestione del turismo, dice il consigliere della Lista Brugnaro Paolo Pellegrini, adesso dobbiamo farlo. Cominciamo a spostare i lancioni di punta Sabbioni dalla Cornoldi a Sant'Elena. Sembrava tutti fossero d'accordo, ma gi sorto un comitato del no. Se ne dovranno fare una ragione o il Tar li accontenter?. Stesso Tar che ha accolto nei giorni scorsi la sospensiva all'ordinanza di chiusura del banchetto in Riva del ferro, a Rialto. Misure irregolari, il Comune aveva intimato la chiusura. Ma dopo il ricorso dello studio Orsoni, scrive Pellegrini, il Tar inaudita altera parte ha sospeso la sanzione. Se ne riparler in novembre, quando il titolare del banchetto sar in vacanza alle Maldive e l'attivit chiusa.



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news