LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Verona. Ora pi qualit per cultura e turismo in citt
Silvia Maria Dubois
Corriere del Veneto - Verona 19/7/2017

VERONA. Gli arrivi crescono, ma serve puntare sulla qualit. Come? Valorizzando le nostre eccellenze con uno sguardo dinsieme, facendo vivere i musei, attraendo il turismo congressuale. Lassessore alla Cultura Francesca Briani gi al lavoro: Vanno selezionati gli eventi in Bra, serve tutelare i nostri gioielli avvisa, mentre qualche dubbio viene posto sulle grandi mostre: Cosa lasciano alla citt, quando chiudono?.

VERONA. Gi le 13,30? Devo scappare da unaltra parte. Ogni tanto chiede lora, rovescia con dolcezza i polsi di chi le sta vicino per rispettare gli impegni perch in queste giornate sembra non uscire mai dagli uffici comunali dove si attarda senza formalit in mani da stringere e richieste. Francesca Briani il nuovo assessore alla Cultura. Anzi, di pi: Cultura e Turismo, binomio faticoso in una citt come Verona. Ma per ora spezza col sorriso la pressione che la circonda.

Le sue priorit?

Si lavora fin da subito su quanto anticipato in campagna elettorale. Istituito un assessorato alla Cultura, che mancava da 5 anni, si vuole assumere uno sguardo pi strategico e completo sulla citt. Basta azioni spot, largo a progetti che abbiano un coordinamento, uno sguardo dinsieme e a lungo raggio. Abbiamo un sistema museale, teatrale e bibliotecario molto forti, una Fondazione lirica che si sta rivitalizzando, siamo sede di Universit, di unAccademia di Belle arti, di tantissime realt culturali importanti e premi annuali. Verona ha posizione geografica che la rende crocevia prezioso in tal senso. Per non parlare del patrimonio millenario, riconosciuto dallUnesco. Un gioiello apprezzato anche dai flussi turistici in continuo aumento.

Turismo e cultura: dove entrano in rotta di collisione?

Piazza Bra spesso diventata sede di iniziative non adeguate allimportanza del sito: vanno scelti gli eventi. Questa amministrazione poi vuole dare priorit alla valorizzazione dei quartieri che accettano di buon grado iniziative che facciano stare insieme i cittadini: ecco, dunque che si pu pensare che alcuni eventi possano spostarsi l. Anche il palazzo o la piazza che abbiamo in citt sono dei gioielli da tutelare. Bisogna averne cura. Cittadini e turisti si rendano conto che si deve mangiare o ci si deve fermare in luoghi adeguati.

Che turismo immagina per Verona?

Gli arrivi qui crescono, ma vanno fatti crescere anche in qualit. Bisogna trattenere il turista di passaggio e per questo, fra le altre cose, palazzo della Gran Guardia, nato come sede congressuale, deve riprendere questa valenza per intercettare specifiche utenze. Un esempio? Abbiamo unAzienda sanitaria integrata con 5mila dipendenti e bilancio in attivo: penso dunque ad un turismo congressuale di matrice medico sanitaria o legato alluniversit. Per non parlare della logistica: abbiamo un interporto fra i pi importanti di Europa. Serve creare unofferta che invogli a trattenersi e a tornare.

I musei?

Altri protagonisti dellofferta turistica che abbiamo in mente. Ma il museo non va pi visto come luogo di conservazione: deve avere un ruolo pi attivo per la sua valorizzazione, con prodotti didattici, educativi, sociali rivolti anche ai veronesi.

Fondazione Arena: vicina la fine del commissariamento?

Lobiettivo chiuderlo quanto prima per dare una governance istituzionale alla Fondazione, magari valorizzando anche le professionalit interne. Io ho anche una speranza personale: che un giorno si possa riavere un corpo di ballo. Anche qui, in fatto di lirica, bisogna creare delle iniziative per avvicinare pi veronesi, abituare il pubblico alla conoscenza delle opere, coinvolgerli nella creazione di uno spettacolo, mostrarne alla citt i meccanismi. Il pubblico, cos, si godrebbe di pi lo spettacolo, lo sentirebbe proprio. Io ci credo a tutto questo: i cittadini rispondono bene alle iniziative di qualit, premiano gli sforzi.

Pensa di coinvolgere anche le realt economiche?

Un maggior coinvolgimento di pubblico e privato auspicabile: ma non solo per un sostegno economico. Credo sia promozionale e gratificante anche per le nostre aziende e categorie legate al territorio partecipare al bene di Verona. Dobbiamo unire le forze verso un turismo da fidelizzare, che ci pubblicizzi nel mondo e migliori in qualit.

Come ha pesato la mancanza di assessorato alla Cultura in questi anni?

Trovo una richiesta di attenzione che mi arriva da pi parti, ricevo molte lettere, uninvocazione continua. Evidentemente nel cittadino che capisce quali sono le potenzialit del sistema la mancanza si sentita. C una richiesta di cultura, ma mancava una regia da parte dellente locale: musei, biblioteche, tutte istituzioni eccellenti che per agivano in autonomia in questi anni. Insomma, sono mancati lo sguardo dinsieme e una certa rete.

Ci sono gi eventi da cancellare?

Chiarisco questo: concettualmente noi non siamo arrivati per cancellare tutto con un colpo di spugna. Nel modo pi assoluto. Ci sono tantissime cose che funzionano, sarebbe sciocco non proseguire; idem per le tradizioni locali, comprese le bancherelle di Santa Lucia. Sicuramente un po pi di selezione andr fatta, per la qualit. Io mi metter soprattutto in unottica di ascolto. Cercher di migliorare lesistente e di coordinare le diverse realt culturali.

Cosa pensa delle grandi mostre?

Ho un punto di domanda. Ci sto riflettendo. Non ci sono solo quelle. E a volte, una volta finite, resta poco alla citt. Se ci saranno proposte di qualit, le valuter. Per sempre con priorit alla rete dei musei locali e alla valorizzazione del patrimonio esistente.

Dopo il successo del test Williams allo stadio pensate di spostare l i concerti pop?

Anche questo sar oggetto di riflessione. Va salvaguardato il monumento Arena. Ci sono allestimenti scenografici e sonori che sono adeguati al sito, altri meno. E certamente qualcosa potr essere spostato in altri luoghi graditi, visto che andato tutto bene con Robbie Williams.



news

12-01-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 12 GENNAIO 2018

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

Archivio news