LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Verona. Arsenale, quante falsit sul mio project per il restyling
Lillo Aldegheri
Corriere del Veneto 22/7/2017

Verona. Abbiamo chiesto un incontro al sindaco Federico Sboarina perch ci pare sia il caso di entrare nel merito della nostra proposta, magari al di fuori dei toni da campagna elettorale. Attilio Navarra, presidente di Italiana Costruzioni, fa il punto sul project financing per il restauro dellArsenale.

VERONA. Abbiamo chiesto un incontro al sindaco Federico Sboarina perch ci pare sia il caso di entrare nel merito della nostra proposta, magari al di fuori dei toni da campagna elettorale. Attilio Navarra, presidente di Italiana Costruzioni, fa il punto sul project financing per il restauro dellArsenale di Borgo Trento. Laltro giorno scaduto il termine per presentare le offerte (che per il Comune resta comunque sospeso fino al 13 settembre). Si parla di una nuova proposta arrivata in extremis, ma quel che certo che Italiana Costruzioni ha rispettato la data prefissata. Gioved spiega Navarra - abbiamo consegnato la nostra offerta, come prevedeva il bando. Ora siamo in attesa di capire cosa intenda fare lAmministrazione, sapendo che molto probabilmente aspetter lesito del ricorso al Tar, il 13 settembre. Ma intanto chiediamo di parlare col nuovo sindaco Sboarina.

Per dirgli cosa?

Per ribadirgli che noi chiediamo di valorizzare un bene storico, oggi abbandonato e in degrado e con problematiche importanti, a partire, e non poco, dalla necessit di una bonifica del terreno dallinquinamento. E ci piacerebbe poter illustrare la vera proposta, perch da quello che leggiamo anche su Facebook si sta facendo un po di confusione.

In che senso?

Quando leggiamo frasi come il bene deve tornare pubblico ci stupiamo molto: lArsenale e rimarr pubblico, lunica differenza sar che, con questa formula, sar gestito da un privato.

In Comune circola una bozza di delibera che propone di revocare quella del 30 novembre e, di fatto, lintero progetto. Se venisse approvata

io faccio limprenditore e non lavvocato e sono ancora in una fase in cui mi sento pi promotore che difensore della proposta. Diciamo che sono ancora ottimista.

Torniamo alle accuse degli oppositori, a partire da quella sullarrivo di un altro centro commerciale in citt...

Noi non abbiamo mai realizzato un centro commerciale in tutta la nostra storia e tanto meno pensiamo di farlo in un bene monumentale importante come lArsenale: parliamo invece di 2.500 metri quadrati di negozi di vicinato tematici, che cosa ben diversa. E comunque siamo pronti a discuterne, come abbiamo fatto anche con alcuni oppositori, e parlo della parte pi dialogante dello stesso Comitato.

Cosaltro direte al sindaco, se vi ricever?

Mi piacerebbe dirgli di persona che lunico punto non modificabile la sostenibilit. inutile spendere 45 milioni per restaurare un bene e poi porsi il problema di come fare a mantenerlo vivo e fruibile.

Viene contestato laffidamento per 50 anni...

Quella era la nostra proposta di un anno fa. Gioved si chiusa una fase di gara, forse con altri partecipanti, magari con proposte di durate inferiori, e quindi questo un tema aperto, non un diktat, la proposta di un anno fa su cui siamo pronti a discutere.

Gli oppositori sembrano irremovibili

Ho letto molti interventi su Facebook da parte del Comitato o sulla pagina del signor Bertucco, e mi ha stupito come tutti, ma davvero tutti, propongano idee che stanno gi nel nostro progetto.

Per esempio?

Si parla di arte e cultura, e noi proponiamo arte e cultura con zona espositiva e Parco darte contemporanea. Parlano di attenzione ai giovani e noi sulla corte est abbiamo la citt dei ragazzi. Si parla di attenzione agli anziani, e noi abbiamo una parte della corte ovest destinata ai pi anziani con ipotesi di una RsaQuello che mi stupisce lasimmetria tra certe dichiarazioni pubbliche, probabilmente ancora influenzate dalla campagna elettorale, e la sostanza della proposta. Per questo, se ne avr occasione, chieder al sindaco di starci ad ascoltare per 30 minuti e poi valutarla senza pregiudizi.

In Comune prepara una variazione di bilancio per spendere diversamente i 14,5 milioni gi destinati a contributo pubblico

Mah, lAmministrazione pu anche rifare i tetti con questi 14 milioni, ma dopo non automatico che il bene monumentale riviva e sia davvero fruibile .

Cosaltro vorrebbe dire al sindaco e ai veronesi?

Vorrei domandare quanti imprenditori privati, in questi decenni, hanno investito 30 milioni in uniniziativa immobiliare nel centro di Verona: io fatico a ricordarne uno. Villa Reale, a Monza, era rimasta abbandonata per 90 anni e adesso fa 15 mila presenze ogni mese, di cittadini che vengono a seguire eventi, a mangiare al ristorante, a visitare una mostra e vivono quel compendio senza chiedersi se chi la gestisce un ente pubblico o un privato.



news

12-01-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 12 GENNAIO 2018

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

Archivio news