LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Garda Unesco, sfida di sviluppo
Rosa Leso *
Corriere della Sera - Brescia 23/7/2017

* Rosa Leso ex sindaco di Desenzano

In questi giorni i media riservano ampio spazio alla notizia del riconoscimento delle mura della citt di Bergamo e di quelle della citt di Peschiera come siti riconosciuti dallUnesco, patrimoni dellumanit. indubbio il valore di questi siti e quindi non pu non essere apprezzato il meritato riconoscimento. Desenzano, durante il mandato amministrativo del centro sinistra (2012/2017), aveva accolto con entusiasmo la suggestione di Massimo Tedeschi, giornalista ed editorialista della pagina Brescia del Corriere della sera, di inserire il lago di Garda fra i siti Unesco, ritenendo il Garda in grado di presentare un valore universale ed eccezionale capace di soddisfare almeno uno dei dieci criteri individuati dalla Convenzione Unesco del 1972 per essere inserito nella lista del patrimonio mondiale. Gli elementi che favorirebbero la candidatura del Garda a sito Unesco in particolare potrebbero essere rinvenuti: Nella peculiarit dellinsediamento umano sulle sponde del lago, rappresentativo di una cultura che interagisce con lambiente (rif. al criterio V); Nellimportanza estetica naturale di paesaggi ed elementi di particolare bellezza (rif. al criterio VII); Nel riferimento alla formazione geologica del sistema terrestre quale testimonianza di processi delle grandi ere della storia della terra ( formazione del bacino e del sistema morenico) (rif. al criterio VIII). Furono presi contatti con vari Enti, con associazioni, con i Sindaci delle quattro provincie(Brescia, Mantova,Verona,Trento) e furono realizzati incontri pubblici sul tema . Importante per questo percorso furono anche le indicazioni e lesperienza trasmessaci dai promotori della candidatura del sito Unesco delle Dolomiti. Venne segnalata liniziativa al Ministro dellAmbiente e recentemente alla Presidente della Commissione Cultura della Camera. Fu anche presentata da parte dellallora maggioranza, un mozione in Consiglio comunale, esattamente il 29 novembre 2013,che purtroppo ebbe il sostegno della sola maggioranza e di un solo consigliere della minoranza( Cavalieri). Lallora consigliere Malinverno, oggi sindaco, si astenne! Dai vari incontri nacque la proposta di un sito seriale: sullesperienza di recenti riconoscimenti di altri siti Unesco ( Dolomiti e Langhe del Monferrato), il sito Garda potrebbe godere a scala vasta di un ampio territorio gardesano in cui si riconosce un paesaggio gardesano con marchio Unesco allinterno del quale si individuano delle eccellenze pi puntuali, alcune con carattere esclusivamente naturale, altre con carattere antropico ed altre ancora miste. Questi siti che vengono definiti core zone sarebbero perimetrati da un buffer zone (zone di protezione e di tampone) che potrebbe coincidere con tutta la fascia perimetrale al lago. Il riconoscimento potrebbe favorire una gestione comune e pi oculata del territorio gardesano, favorendo la nascita di una governance attenta allo sviluppo e alla tutela del paesaggio in modo unitario. Questo consentirebbe unintegrazione armonica tra la componente antropica e naturale, attraverso anche un efficiente investimento delle risorse disponibili. Inoltre limportante promozione turistica di un territorio con marchio Unesco consentirebbe un miglioramento del paesaggio dal punto di vista sociale (vivibilit, sostenibilit, economia). Una sfida che merita di essere colta per un modello di sviluppo sostenibile, che fonda il nostro futuro sulla valorizzazione attenta di un patrimonio immenso,che ci stato donato affinch lo restituiamo intatto ai nostri figli e ne garantiamo la protezione per il futuro.



news

20-02-2018
Documento del Coordinamento delle Società Storiche a proposito della libera riproduzione in archivi e biblioteche

20-02-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 20 febbraio 2018

14-02-2018
Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell'Arte e la Società Italiana di Storia della Critica d'Arte manifestano la loro piena solidarietà a Christian Greco

14-02-2018
NOTA DEL COMITATO SCIENTIFICO DEL MUSEO EGIZIO

09-02-2018
Italia '900. Settima edizione di Visioni d'Arte organizzata dall'Associazione Culturale Silvia Dell'Orso

09-02-2018
Lettera di API (Archeologi Pubblico Impiego) MiBACT al Ministro sulla Scuola del Patrimonio

23-01-2018
Museo Egizio, solidarietà dal Consiglio Superiore dei beni culturali

19-01-2018
La Dea di Morgantina in tournée? Una lettera dell'archeologo Malcolm Bell con una nota di Pier Giovanni Guzzo

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

Archivio news