LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La Bari dell'anno Mille scavi davanti alla basilica
ANTONELLA GAETA
19 luglio 2017 LA REPUBBLICA



LA CAMPAGNA/ CHIESE E MURA, SI CERCANO I RESTI DELLA CITTADELLA DEL CATAPANATO


BARI com'era, prima del grande tsunami: l'arrivo in citt dei resti di san Nicola d Myra, una superpotenza di santo che in pochissimi anni cambia il volto della citt, la internazionalizza. Proviamo a guardarla dall'alto, in una mattina assolata come queste di un luglio del 1087. Dove ora sorge la Basilica, puntuta magnificenza bianca che fa il vuoto intorno a s per esaltarne la centralit del ruolo, c' ancora la cittadella del Catapanato con il Palazzo del Pretorio da dove, fino a un decennio prima, con la conquista della citt da parte dei Normanni, i bizantini esercitavano il loro potere amministrativo contrapposto a quello ecclesiastico, dal 1034 espresso plasticamente dalla cattedrale di San Sabino. Scacciati da Roberto il Guiscardo, le loro propriet sono donate all'abate Elia che proprio qui decide di far erigere il tempio nicolaiano.

Accade allora che tutto quel che c'era viene spianato, fatta piazza pulita e salvata, di quel governo bizantino, solo la chiesa di San Gregorio Armeno, tuttora in piedi. Da due giorni in largo Abate Elia, nella Corte del Catapano, due archeologi dell'Universit di Bari, Donatella Nuzzo, docente di Archeologia cristiana e medievale, e Giacomo Disantarosa, docente di Archeologia dei paesaggi costieri, hanno dato il via, in collaborazione con la Soprintendenza archeologica belle arti e paesaggi della Citt metropolitana di Bari, a uno scavo ampio trenta metri quadri.

Con loro ci sono diciotto studenti universitari che li aiuteranno fino al completamento dei lavori, il 12 agosto prossimo. Qui, dove ci troviamo ora spiega la professoressa Nuzzo sorgeva il Pretorio cinto da proprie mura, con un vestibolo per la guardia imperiale, cinque chiese bizantine tra cui tre rispettivamente dedicate ai santi Sofia, Eustrazio e Demetrio, i cui materiali, colonne comprese, vennero riutilizzati per costruire la cripta di San Nicola. C'erano residenze e orti verso il mare sino ad arrivare alle mura grandi della citt e di qui al porto antistante.

Quel che faranno con questa campagna sar continuare l'indagine che, a pochi metri di distanza, era stata realizzata nel 1987 da Nino Lavermicocca. Allora erano state portate alla luce strutture murarie, resti di sepolture attribuibili alle chiese, oggetti d'uso quotidiano, tutti conservati nei depositi di Palazzo Simi ma mai catalogati, datati e descritti. Lavoro che abbiamo fatto noi in questi anni di crisi: dal momento che non possibile fare grandi campagne, abbiamo ricominciato da quel che era pi vicino a noi, ed eccoci qui racconta Disantarosa. Lo studioso, tra l'altro, si occuper dal 2 agosto di effettuare una mappatura archeologica subacquea dell'area di mare prospiciente la Basilica. Si tratta infatti di uno scavo che riguarda oltre la terra anche l'acqua, una campagna di archeologia urbana che cerca di sfogliare la storia delle destinazioni dei vari edifici e del loro ruolo in citt.

Proprio nelle profondit del mare stata individuata, appena al largo, una struttura di cui molto altro non si sa. Di certo, di fronte al Fortino di Sant'Antonio ci sono ancora vecchi pescatori che favoleggiano del Monte Rosso, una secca da cui pare arrivasse il rintocco di campana di una chiesa persa nelle brume della storia senza lasciare alcuna traccia.




news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news