LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PUGLIA - Giardini del castello e Rossani la burocrazia rallenta i cantieri
22 luglio 2017 LA REPUBBLICA



A VOLTE basta una minima variante, in altri casi si attendono le decisioni tecniche: cos i cantieri subiscono stop e rallentamenti. Succede a Bari per l'ex caserma Rossani dove i lavori in via Gargasole sono bloccati da due settimane e nei giardini Isabella d'Aragona dove, nonostante la presenza di operai, gli interventi sono quasi sospesi. In entrambi i casi, per, la colpa non sembra essere delle imprese.

Non lo certamente nel caso della Rossani al quartiere Carrassi: l'intervento previsto da 110mila euro consisteva nell'abbattimento del muro di cinta di circa 100 metri, nella realizzazione di un cancello di accesso e nella recinzione dell'area a verde. Tutto gi fatto. Manca, per, la costruzione del marciapiede sulla strada cui si innestata una variante che prevede anche, con i residui del ribasso di gara, la sistemazione di un piccolo manufatto interno al giardino da adibire a deposito. Nessun particolare imprevisto, dunque, eppure da allora i lavori dovevano terminare a met giugno sono fermi. In attesa che gli uffici trasmettano la variante che la giunta ha poi il compito di approvare.

Si aspettano indicazioni sul posizionamento degli alvaretti, invece, nel cantiere di piazza Isabella d'Aragona a ridosso del castello svevo. A comunicare le ragioni del rallentamento degli interventi stata ieri la commissione Lavori pubblici del Comune di Bari che ha effettuato un sopralluogo nell'area. Il cantiere sembra vittima della lentezza endemica di questa amministrazione dichiara la vicepresidente della commissione, la consigliera comunale di opposizione Irma Melini (gruppo misto).

La riqualificazione dei giardini storici aveva gi subito due sospensioni: la prima in occasione del taglio degli alberi malati e del necessario via libera della Sovrintendenza, la seconda per il vertice del G7 finanziario. Il cantiere apparso alla Commissione lavori pubblici quasi sospeso, per non dire fermo, in attesa di istruzioni da parte del direttore dei lavori cui spetta ancora la decisione definitiva sul posizionamento degli oltre 50 alvaretti che ospiteranno i nuovi alberi. A questo si aggiungono i tempi necessari alla Soprintendenza per scegliere la giusta miscela per il pavimento . Il risultato, dunque, che da novembre a oggi si lavora ancora e non nota, per il momento, la data di chiusura.

Anche se l'assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso respinge le accuse: I lavori non sono fermi ma procedono lentamente e proprio la scorsa settimana abbiamo sollecitato l'impresa. Non ci sono problemi che ostacolano l'avanzamento .

Qualche variazione anche per la pista ciclabile di via Re David. Il gruppo dei progettisti ha individuato un compromesso tra le esigenze dei commercianti e le richieste dei ciclisti per salvaguardare la pista bidirezionale e mantenere i 40 posti auto lungo il marciapiede. Tecnici, assessore e presidente del Municipio hanno incontrato i commercianti per spiegare le novit. In via Re David cominceremo a lavorare a fine agosto, perch fino alla pausa estiva i lavori proseguiranno su via De Ruggiero e viale Di Vittorio tiene il conto dei tempi l'assessore Galasso.

(fr.ru.)



news

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

20-10-2017
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 20 OTTOBRE 2017

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

06-08-2017
L'appello al Presidente Mattarella: i beni culturali non sono commerciali. Come aderire

04-08-2017
Istat: mappa rischi naturali in Italia

03-08-2017
APPELLO - COSA SI NASCONDE NELLA LEGGE ANNUALE PER IL MERCATO E LA CONCORRENZA

31-07-2017
Su eddyburg intervento di Maria Pia Guermandi sulle sentenze del Consiglio di Stato e su Bagnoli- Stadio di Roma

31-07-2017
Comunicato EC Il Colosseo senza tutela: sulle recenti sentenze del Consiglio di Stato

30-07-2017
Dal blog di Giuliano Volpe: alcuni interventi recenti

27-07-2017
MiBACT, presto protocollo di collaborazione con le citt darte per gestione flussi turistici

26-07-2017
Franceschini in audizione alla Commissione Cultura del Senato

25-07-2017
Franceschini domani in audizione alla Commissione Cultura del Senato

25-07-2017
Franceschini: Musei italiani verso il record di 50 milioni di ingressi

25-07-2017
COLOSSEO, oggi conferenza stampa di Franceschini

20-07-2017
Questa legge contro i parchi e le aree protette, fermatela: appello di Italia Nostra alla Commissione Ambiente del Senato

18-07-2017
CAMERA DEI DEPUTATI - COMMISSIONE PERIFERIE - Audizione esperti (Bovini e Settis)

15-07-2017
Ricordo di Giovanni Pieraccini, di Vittorio Emiliani

12-07-2017
Comunicato di API-MIBACT sui Responsbili d'Area nelle Soprintendenze Archeologia, Belle Arti, Paesaggio

11-07-2017
Rassegna Stampa di TERRITORIALMENTE sul patrimonio territoriale della Toscana

10-07-2017
Il tradimento della Regione Toscana nella politica sui fiumi

06-07-2017
Per aderire all'appello sul Parco delle Alpi Apuane

Archivio news