LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Bergamo. La gru e le Mura, sette anni dopo riparte il cantiere di via Tre Armi
Donatella Tiraboschi
Corriere della sera - Bergamo 28/7/2017

Sul terreno di Massimo Vitali sorger una casa firmata dalle archistar Flores & Prats

Il conto, non quello finanziario (top secret, sicuramente un cifrone) ma quello degli anni, lo fa il legittimo proprietario, Massimo Vitali: Lho comprato quando avevo 28 anni, adesso ne ho 48, calcola il costruttore. Di questi 20 anni, sul quel terreno di via Tre Armi, lato destro, tra Porta San Giacomo e il pratone di Santa Grata, in pieno dominio Mura, sei sono trascorsi con un cantiere perennemente fermo. Patrimonio dellUnesco le Mura e skyline con gru, assurta a simbolo della cultura edile bergamasca, come un albero di Natale, commenta con unironia lieve lo stesso Vitali. Gru che dal 2010 era ormai diventata parte integrante del paesaggio, insieme a quella voragine nel terreno dopo che la casa, che sorgeva proprio l, era stata demolita.

Impossibile non buttarci locchio anche solo facendo la classica passeggiata della domenica, pure se ormai i bergamaschi ci erano abituati. Di certo, meno i turisti. Lennesimo caso di incuria che affligge Bergamo, aveva tuonato gi nel 2012 Federconsumatori, a cui si erano unite diverse voci che lo avevano bollato un monumento allabbandono. O ancora, e siamo ai tempi della candidatura Unesco, un oltraggio alla bellezza del nostro borgo antico. Obiezioni estetiche che si sono infrante contro la gru. Smontarla avrebbe comportato dei costi rimarca Vitali , ma si pensava che il cantiere sarebbe partito a breve. E invece, (ri)partito solo in questi giorni. Sette anni dopo la data inizio lavori, 29 marzo 2010 (nel 2011 sono state realizzate le autorimesse interrate), la gru si muove di nuovo, appendice di un cantiere che porter entro pochi mesi, meno di un anno, assicura Vitali, alledificazione di unabitazione civile. Il contesto ambientale delicatissimo ed per questo che, dallincrocio delle varie regole da parte degli enti coinvolti (Parco dei Colli e Soprintendenza in primis), ci sono voluti anni perch tutti i tasselli dei permessi andassero al loro posto. Sono stato perfettamente cosciente, fin dallinizio, della grande sensibilit di questo luogo, afferma Vitali. Se ogni pietra di Citt Alta ha gi la sua storia da preservare, costruire ex novo implica unattenzione allennesima potenza.

Lo studio esecutivo stato affidato alle archistar spagnole Flores & Prats, con studio a Barcellona dal 1998. Il palmares di riconoscimenti, di cui Eva Prats e Ricardo Flores sono stati insigniti, lascia intuire che per la casetta ai piedi delle Mura ( molto piccola con un solo piano fuori terra, dice Vitali) i due professionisti abbiano valutato il minor impatto ambientale possibile. Non solo, ma il progetto definitivo stato preceduto da uno studio che trenta studenti del Politecnico di Milano, sotto la guida del professore emerito, larchitetto bergamasco Sergio Crotti, hanno effettuato sulle residenze realizzate in contesti similari. Ne uscita una pubblicazione di 600 pagine.



news

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

20-10-2017
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 20 OTTOBRE 2017

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

06-08-2017
L'appello al Presidente Mattarella: i beni culturali non sono commerciali. Come aderire

04-08-2017
Istat: mappa rischi naturali in Italia

03-08-2017
APPELLO - COSA SI NASCONDE NELLA LEGGE ANNUALE PER IL MERCATO E LA CONCORRENZA

31-07-2017
Su eddyburg intervento di Maria Pia Guermandi sulle sentenze del Consiglio di Stato e su Bagnoli- Stadio di Roma

31-07-2017
Comunicato EC Il Colosseo senza tutela: sulle recenti sentenze del Consiglio di Stato

30-07-2017
Dal blog di Giuliano Volpe: alcuni interventi recenti

27-07-2017
MiBACT, presto protocollo di collaborazione con le citt darte per gestione flussi turistici

26-07-2017
Franceschini in audizione alla Commissione Cultura del Senato

25-07-2017
Franceschini domani in audizione alla Commissione Cultura del Senato

25-07-2017
Franceschini: Musei italiani verso il record di 50 milioni di ingressi

25-07-2017
COLOSSEO, oggi conferenza stampa di Franceschini

20-07-2017
Questa legge contro i parchi e le aree protette, fermatela: appello di Italia Nostra alla Commissione Ambiente del Senato

18-07-2017
CAMERA DEI DEPUTATI - COMMISSIONE PERIFERIE - Audizione esperti (Bovini e Settis)

15-07-2017
Ricordo di Giovanni Pieraccini, di Vittorio Emiliani

12-07-2017
Comunicato di API-MIBACT sui Responsbili d'Area nelle Soprintendenze Archeologia, Belle Arti, Paesaggio

11-07-2017
Rassegna Stampa di TERRITORIALMENTE sul patrimonio territoriale della Toscana

10-07-2017
Il tradimento della Regione Toscana nella politica sui fiumi

06-07-2017
Per aderire all'appello sul Parco delle Alpi Apuane

Archivio news