LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Napoli. Monumentando, Brancaccio Il Comune va avanti nonostante lo stop dellAnac
Corriere del Mezzogiorno 28/7/2017

Napoli. C una foto del restaurato ponte di Chiaia che evidenzia, sul fronte piazza dei Martiri, un cavallo con le zampe danneggiate. Ma non questo il problema pi rilevante commenta Gaetano Brancaccio, alla testa di una cordata di associazioni che hanno denunciato a pi riprese le incongruenze del progetto Monumentando. Come avvocato, e a nome di diversi gruppi di cittadini, mi sono rivolto allAutorit anticorruzione che, dopo una lunghissima istruttoria, ha stabilito che Uno Outdoor, limpresa che ha vinto il bando del Comune, non avrebbe potuto partecipare alla gara e ha spiegato che questa operazione va cassata e rifatta. Ed grave che il Comune non prenda atto di questo decreto Anac: il sindaco presentando il restauro del Ponte ha detto che si va avanti con Monumentando.

Dunque lei sostiene che il Comune agisce in violazione di quanto deciso dallAnac.

Pare che il Comune di Napoli possa cancellare il codice degli appalti e assegnare lappalto a chi non potrebbe vincerlo, pu cancellare la legge antimafia e antiriciclaggio e assegnare Monumentando ad una societ privata che ha allinterno una partecipazione fiduciaria con soci non conoscibili. Pu anche cancellare il decreto sponsorizzazioni e assegnare lappalto a chi sponsor non . Qui stato cancellato linteresse pubblico, rotto e squilibrato a favore del privato il rapporto sinallagmatico che deve guidare tutte le sponsorizzazioni di beni pubblici.

La pubblicit, peraltro, ha invaso i monumenti ben oltre i limiti imposti. Il Comune quanto ha perso di incassi pubblicitari?

Il Comune di Napoli incassava 12 milioni con la Iervolino, oggi incassa per la pubblicit ed affissione zero. E per il Ponte di Chiaia i lavori di messa in sicurezza e del ponteggio li abbiamo pagati noi, con debito comunale fuori bilancio. Le affissioni milionarie sono servite a pagare solo una pittata. E per due lunghi anni il Ponte stato comunque occupato dalla pubblicit al costo di 120mila euro al mese.

Qual il limite imposto per la pubblicit sui monumenti?

Il Codice dei beni culturali prevede che non si possa superare il limite di 120 giorni. In questo caso la superficie utilizzata per la pubblicit ha travalicato persino la parte interessata dal restauro coprendo anche la torre ascensore: quindi il monumento non solo stato coperto per la totalit della superfice e non per il 50 per cento come previsto dalla legge, ma si andati anche oltre, come visibile dalle foto.

Il sindaco ha annunciato che si va avanti. Prossima tappa le torri aragonesi.

Dove c un contenzioso con la Uno Outdoor e dove infatti la pubblicit sparita. Ma pare che il sindaco non lo sappia e non abbia il polso di quello che c dietro le impalcature che avvolgono le torri.



news

29-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 29 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news