LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Napoli. Monumentando, Brancaccio Il Comune va avanti nonostante lo stop dellAnac
Corriere del Mezzogiorno 28/7/2017

Napoli. C una foto del restaurato ponte di Chiaia che evidenzia, sul fronte piazza dei Martiri, un cavallo con le zampe danneggiate. Ma non questo il problema pi rilevante commenta Gaetano Brancaccio, alla testa di una cordata di associazioni che hanno denunciato a pi riprese le incongruenze del progetto Monumentando. Come avvocato, e a nome di diversi gruppi di cittadini, mi sono rivolto allAutorit anticorruzione che, dopo una lunghissima istruttoria, ha stabilito che Uno Outdoor, limpresa che ha vinto il bando del Comune, non avrebbe potuto partecipare alla gara e ha spiegato che questa operazione va cassata e rifatta. Ed grave che il Comune non prenda atto di questo decreto Anac: il sindaco presentando il restauro del Ponte ha detto che si va avanti con Monumentando.

Dunque lei sostiene che il Comune agisce in violazione di quanto deciso dallAnac.

Pare che il Comune di Napoli possa cancellare il codice degli appalti e assegnare lappalto a chi non potrebbe vincerlo, pu cancellare la legge antimafia e antiriciclaggio e assegnare Monumentando ad una societ privata che ha allinterno una partecipazione fiduciaria con soci non conoscibili. Pu anche cancellare il decreto sponsorizzazioni e assegnare lappalto a chi sponsor non . Qui stato cancellato linteresse pubblico, rotto e squilibrato a favore del privato il rapporto sinallagmatico che deve guidare tutte le sponsorizzazioni di beni pubblici.

La pubblicit, peraltro, ha invaso i monumenti ben oltre i limiti imposti. Il Comune quanto ha perso di incassi pubblicitari?

Il Comune di Napoli incassava 12 milioni con la Iervolino, oggi incassa per la pubblicit ed affissione zero. E per il Ponte di Chiaia i lavori di messa in sicurezza e del ponteggio li abbiamo pagati noi, con debito comunale fuori bilancio. Le affissioni milionarie sono servite a pagare solo una pittata. E per due lunghi anni il Ponte stato comunque occupato dalla pubblicit al costo di 120mila euro al mese.

Qual il limite imposto per la pubblicit sui monumenti?

Il Codice dei beni culturali prevede che non si possa superare il limite di 120 giorni. In questo caso la superficie utilizzata per la pubblicit ha travalicato persino la parte interessata dal restauro coprendo anche la torre ascensore: quindi il monumento non solo stato coperto per la totalit della superfice e non per il 50 per cento come previsto dalla legge, ma si andati anche oltre, come visibile dalle foto.

Il sindaco ha annunciato che si va avanti. Prossima tappa le torri aragonesi.

Dove c un contenzioso con la Uno Outdoor e dove infatti la pubblicit sparita. Ma pare che il sindaco non lo sappia e non abbia il polso di quello che c dietro le impalcature che avvolgono le torri.



news

08-12-2017
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 08 DICEMBRE 2017

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

06-08-2017
L'appello al Presidente Mattarella: i beni culturali non sono commerciali. Come aderire

04-08-2017
Istat: mappa rischi naturali in Italia

03-08-2017
APPELLO - COSA SI NASCONDE NELLA LEGGE ANNUALE PER IL MERCATO E LA CONCORRENZA

31-07-2017
Su eddyburg intervento di Maria Pia Guermandi sulle sentenze del Consiglio di Stato e su Bagnoli- Stadio di Roma

31-07-2017
Comunicato EC Il Colosseo senza tutela: sulle recenti sentenze del Consiglio di Stato

30-07-2017
Dal blog di Giuliano Volpe: alcuni interventi recenti

27-07-2017
MiBACT, presto protocollo di collaborazione con le citt darte per gestione flussi turistici

26-07-2017
Franceschini in audizione alla Commissione Cultura del Senato

Archivio news