LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Vandali e spray. Imbrattati i simboli di Empoli
Viola Centi
Corriere Fiorentino 28/7/2017

La firma degli ultr (che si dissociano) sulla Collegiata e su un leone

Empoli. Piazza dei Leoni Desperados. Un altro sfregio: Empoli ieri mattina si svegliata con piazza Farinata degli Uberti piena di scritte nere sui suoi monumenti simbolo. Come una settimana fa, quando la lapide dei deportati empolesi nei campi di concentramento nazisti fu vergata con una svastica nera. Stavolta le scritte hanno imbrattato la facciata della Collegiata di SantAndrea, uno dei leoni della fontana centrale uno di quei leoni da cui prende il soprannome la piazza e un muro sotto le logge. Il commissariato di polizia e i vigili urbani hanno dato immediatamente il via alle indagini, cercando di individuare lautore o gli autori del gesto anche grazie alle immagine riprese dalle oltre 40 telecamere installate in cento. Da quanto si apprende, il vandalo sarebbe addirittura entrato in piazza con lauto. Empoli ha reagito con sdegno. Il sindaco Brenda Barnini, condannando il gesto, ha invitato i residenti allinaugurazione dellopera di Bill Viola a Palazzo Pretorio, a due passi della Collegiata: Non lasciatevi abbrutire, non regalate il vostro cervello al torpore, non scrivendo status e commenti che trasudano violenza che salverete la bellezza e la storia di Empoli ha scritto Barnini su Facebook Uscite di casa, venite a vedere lopera di Bill Viola, portate i vostri figli e nipoti e insegnate loro cosa vuol dire amare la nostra citt. Il gruppo ultras dei Desperados si dissociato dalle scritte, diffondendo sui social network questo messaggio: Non nostra intenzione rovinare i simboli e i reperti storici della nostra citt, chiunque frequenti il gruppo o la maratona pu capire perfettamente la nostra estraneit ai fatti.

La rimozione della vernice spray non sar semplice. Per quanto riguarda la Collegiata, la sovrintendenza ai beni culturali dovr fare un sopralluogo e stabilire a chi affidare lintervento. In questi casi per prima cosa si cerca di stabilire che vernice stata usata spiega Paola Lorenzi dellOpificio delle pietre dure di Firenze facendo piccolissimi prelievi e prove in laboratorio, per capire anche quanto a fondo pu essere penetrato; oppure sul posto con prove di pulitura. Il rischio infatti che, se non viene individuata la vernice precisa usata per la scritta, si faccia un danno ancor pi grosso. Il marmo bianco, poroso, potrebbe infatti assorbire i prodotti usati per cancellare la scritta, o espandere ancor di pi il nero, lasciando un alone sulla facciata. In questo caso il danno sarebbe irreversibile.



news

27-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 27 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news