LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Verona, Biblioteca Capitolare. Il Codice Ursicino compie 1.500 anni: Presto una mostra
S.M.D.
Corriere del Veneto - Verona 29/7/2017

VERONA Si chiama Ursicino e marted prossimo compir i suoi primi 1500 anni.

il codice che prende nome dallamanuense che lo stil ed unaltra pietra preziosa contenuta nella Biblioteca capitolare.

La biblioteca pi antica al mondo fa sapere il suo custode speciale, monsignor Bruno Fasani. Da lui parte la grossa operazione di rinascita, anche mediatica, dellente: per prima cosa, si fatto sapere al Belpaese, spesso distratto, dellimmenso valore custodito nella citt scaligera. Passo numero due, da settembre, convocazione di sponsor privati e istituzioni pubbliche per rilanciare la biblioteca, renderla fruibile al pubblico, prima con una grande mostra sui suoi reperti unici (obiettivo: regalare questa occasione ai turisti per Natale) e poi rendere stabile lapertura di un museo che renda onore, quotidianamente, alla vetrina unica di opere millenarie.

Il Codice Ursicino, prezioso tomo in pergamena, stato terminato proprio il primo agosto 517 - spiega il prefetto della biblioteca - racconta la vita di San Paolo di Tebe e San Martino di Tours, scritta da Sulpicio Severo nel quarto secolo. Un libro incredibile, con i primi caratteri semionciali e scene toccanti, come il dialogo fra San Martino e il diavolo racconta don Fasani. Un cimelio da studi internazionali, il Codice Ursicino: la data e il riferimento al console Agapito attesta che a Verona esisteva, da tempo, probabilmente dal secolo prima, uno Scriptorium per testi vari - prosegue il prefetto della Capitolare -. Per questo legittimo affermare, come riconosciuto a livello universale, che la Biblioteca Capitolare di Verona la pi antica esistente al mondo.

Proprio partendo dal compleanno dellUrsicino, si inizier un ciclo di eventi, fra dibattiti, approfondimenti e visite guidate a misura di tutti. Un primo passo per sondare, anche economicamente, la sostenibilit allapertura di un futuro museo stabile, per mostrare queste bellezze al mondo intero, in modo sistematico.

Lintento proprio questo - conferma monsignor Fasani - partendo da settembre, con un dialogo che comprenda tutti: privati, ma anche istituzioni a partire dal Comune, dalla Regione e fino al ministero dei Beni Culturali. Il passo successivo, quello di organizzare una grande mostra, il sogno sarebbe vederla aperta per Natale. Per poi passare al sogno finale: Trasformare tutto questo in un museo, che sia aperto sistematicamente, per rendere fruibile questo immenso patrimonio: una grande operazione culturale che non pu che trasformarsi, anche, in un servizio turistico che dar assolutamente valore alla citt. Lo ripeto: questa si conferma la biblioteca pi antica del mondo, giusto che i suoi tesori siano visti, studiati, documentati da tutti.

Fra gli altri tesori di inestimabile valore, infatti, si ricordano il codice di Gaio, unico codice in cui trascritto il diritto romano antico e lindovinello veronese, considerato il primo testo del volgare italiano e delle lingue romanze. Ad oggi la Capitolare possiede 1200 manoscritti, 245 incunaboli, 2500 cinquecentine, 2800 seicentine e altre decine di miglia di volumi rarissimi.

Se aprendo un museo si porr anche una questione di sicurezza? Certamente - conclude don Bruno -. Una parte di investimento sar su questo. Ma gi oggi, chiarisco e rassicuro tutti, i nostri preziosissimi volumi sono in buone mani e conservati nei caveau. Con lapertura di un museo, per, bisogner studiare diverse novit organizzative. E speriamo di farlo presto.



news

22-04-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 22 aprile 2018

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

16-03-2018
Podcast episode 23: The death of Venice?

14-03-2018
SETTIS ed EMILIANI: Le ruspe su alcuni villini di Roma

20-02-2018
Documento del Coordinamento delle Società Storiche a proposito della libera riproduzione in archivi e biblioteche

14-02-2018
Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell'Arte e la Società Italiana di Storia della Critica d'Arte manifestano la loro piena solidarietà a Christian Greco

14-02-2018
NOTA DEL COMITATO SCIENTIFICO DEL MUSEO EGIZIO

09-02-2018
Italia '900. Settima edizione di Visioni d'Arte organizzata dall'Associazione Culturale Silvia Dell'Orso

09-02-2018
Lettera di API (Archeologi Pubblico Impiego) MiBACT al Ministro sulla Scuola del Patrimonio

23-01-2018
Museo Egizio, solidarietà dal Consiglio Superiore dei beni culturali

19-01-2018
La Dea di Morgantina in tournée? Una lettera dell'archeologo Malcolm Bell con una nota di Pier Giovanni Guzzo

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

Archivio news