LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Rivoluzione biglietti agli Uffizi il prezzo varia con le stagioni
Gaia Rau
01 agosto 2017 LA REPUBBLICA



Ecco il nuovo sistema (unico in Italia) scelto dal superdirettore Schmidt Forti rincari nei periodi di grande affluenza, costo minore negli altri mesi

FIRENZE

Uffizi da "alta" e da "bassa" stagione, con biglietti dal costo differenziato in base ai periodi di maggiore o minore affluenza. Il pi importante museo italiano rivoluziona costi e organizzazione degli ingressi, come annuncia il superdirettore Eike Schmidt: non un semplice adeguamento dei prezzi (che comunque aumentano) ma un cambiamento profondo, unico nel suo genere fra i grandi musei italiani e internazionali, nella filosofia dei luoghi culturali.

La riforma, in vigore dal 1 marzo 2018, interesser tutti e tre i circuiti del maxicomplesso frutto della riforma Franceschini (quasi 2 milioni e 900 mila visitatori nel 2016) e cio gli Uffizi veri e propri (oggi Galleria delle statue e delle pitture), i musei di Palazzo Pitti (Galleria Palatina, Galleria d'arte moderna, Museo della moda del costume e Tesoro dei granduchi) e il giardino di Boboli, prevedendo in ciascun caso delle maggiorazioni al biglietto su base stagionale, proprio come succede con le tariffe degli hotel. L'ingresso agli Uffizi, in particolare, salir dagli 8 euro attuali (12,50 in caso di mostre temporanee, prassi quest'ultima che verr meno col nuovo sistema) a 20 nel periodo "caldo" da marzo a ottobre e 12 da novembre a febbraio; quello a Pitti da 8,50 a 16 nella stagione alta e 10 nella bassa (ma con una riduzione del 50% nelle prime ore della mattinata) e quello a Boboli, infine, dai 7 di oggi a 10 in primavera ed estate e 6 in autunno e inverno. Sar inoltre acquistabile un biglietto cumulativo valido 72 ore per visitare una volta sola ciascun museo del complesso, dal costo di 38 euro (marzo-ottobre) e 18 euro (novembre- febbraio).

Ma non solo. Gi a partire dal 1 settembre, chi lo desiderer potr acquistare tessere nominali annuali che daranno diritto di accesso illimitato, con ingresso prioritario, a ciascuno dei tre luoghi per 365 giorni: 50 coster la card per gli Uffizi, 35 quella per Pitti, 25 quella per Boboli (quest'ultimo gi gratis per i residenti a Firenze che storicamente possono accedervi da due ingressi secondari). Settanta euro, infine, la tessera cumulativa per i tre luoghi. Invariati invece il costo della prenotazione (4 euro) e le categorie, istituite per legge, che beneficiano dell'ingresso gratuito o ridotto.

Una riforma radicale del sistema degli ingressi nata dalla volont di combattere, spiega il direttore, il sovraffollamento di Firenze e la sovradomanda per gli Uffizi, soggetti a un regime di numero chiuso che consente una presenza massima di 900 persone in contemporanea.

E sar, dice sempre Schmidt, una novit assoluta: Saremo il primo grande museo a introdurre una stagionalit, e il primo in assoluto a introdurla come parte di una nuova filosofia della bigliettazione, basata sulla destagionalizzazione, sul decentramento e sull'incentivo a una fruizione approfondita. A lui il plauso della sottosegretaria ai Beni culturali Ilaria Borletti Buitoni, che parla di una strada da imitare.



news

24-02-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 24 febbraio 2018

20-02-2018
Documento del Coordinamento delle Società Storiche a proposito della libera riproduzione in archivi e biblioteche

14-02-2018
Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell'Arte e la Società Italiana di Storia della Critica d'Arte manifestano la loro piena solidarietà a Christian Greco

14-02-2018
NOTA DEL COMITATO SCIENTIFICO DEL MUSEO EGIZIO

09-02-2018
Italia '900. Settima edizione di Visioni d'Arte organizzata dall'Associazione Culturale Silvia Dell'Orso

09-02-2018
Lettera di API (Archeologi Pubblico Impiego) MiBACT al Ministro sulla Scuola del Patrimonio

23-01-2018
Museo Egizio, solidarietà dal Consiglio Superiore dei beni culturali

19-01-2018
La Dea di Morgantina in tournée? Una lettera dell'archeologo Malcolm Bell con una nota di Pier Giovanni Guzzo

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

Archivio news