LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il maxi pub copre il panorama, polemica sui social
PAOLO DE LUCA
31 luglio 2017 LA REPUBBLICA



L da almeno quattro anni, ma da qualche settimana la struttura nuova: pi grande, con un'insegna pi alta, forse troppo. E certamente pi invadente. Il Gianni Pub a Mergellina, a largo Sermoneta, non passa inosservato: la struttura mobile, su quattro ruote e occupa l'intero slargo a pochi passi dalla fontana del Sebeto, di Cosimo Fanzago. Non possibile che il Comune autorizzi una simile struttura - dice Sergio, abitante del luogo - sul lungomare cittadino, la Soprintendenza dovrebbe quantomeno regolare l'impatto col paesaggio. Se n' accorta anche Mirella Barracco, presidente della Fondazione Napoli 99 e della fondazione Carditello, che sul suo profilo Facebook ha pubblicato una foto della struttura. Immediata la reazione di utenti e condivisioni, tra critiche alla struttura (a cui si chiede di limitare l'invasivit), al degrado della zona e all'amministrazione che concede licenze troppo facili agli esercizi del lungomare ormai si legge in un commento - appannaggio di ambulanti e abusivi. Attenzione: sulla carta il Gianni Pub non ha nulla di irregolare. Possiede una legittima licenza da anni, rispetta le norme igieniche e ha una sua clientela. Ma certamente la sua insegna, pi estesa rispetto alla precedente, copre la visuale e stona nettamente col panorama. Non una novit a Mergellina, uno dei luoghi pi belli e, paradossalmente, degradati della citt. A pochi passi dall'ormeggio per gli yacht di miliardari e star, abbonda la sporcizia, l'abbandono, per non parlare del "baffo" della scogliera, creato per l'America's Cup nel 2012 (a patto con la Soprintendenza per una sua immediata rimozione a fine gare) e mai dismesso. La stessa fontana del Sebeto vandalizzata, coperta di scritte sulla parte posteriore, in attesa di un restauro da anni. Il pub non che uno dei tanti chioschi della zona: ce ne sono almeno nove lungo quel tratto di strada, alcuni storici, che, soprattutto nel weekend si riempiono di cittadini e turisti (con conseguenza di traffico e parcheggio selvaggio). Sotto il post della Barracco i commenti sono quasi 150: Che vergogna, scrive Giuseppe. Ecco una cartolina contemporanea di Napoli aggiunge Melina - un lungomare col paesaggio rovinato. Qualcun altro se la prende col soprintendente ai Beni architettonici Luciano Garella (l'utente Bona lo definisce addirittura cieco). Altri invece spezzano una lancia in favore del pub: Perch prendersela con un esercente? - posta Laura - tutto il lungomare cos ridotto, alla merc dell'improvvizoone e dell'abbandono. Ad una fetta contraria di napoletani, si contrappone quella che puntualmente frequenta il pub e ne apprezza i piatti. C' anche qualche turista americano che prende una frittura: Ci sono tanti posti simili a questo a New York, proprio nei belvedere vicino all'Hudson: non ci trovo nulla di strano . Anche Franco, altro abitante del quartiere, docente universitario, ha la sua opinione: Perch questo locale dovrebbe cambiare? - dice - Non ha nulla di pi o meno brutto rispetto a tutti gli altri chioschi e chalet della zona. Se chiude questo pub, che chiudano anche tutti gli altri. Altrimenti, che continui pure con la sua attivit. Una citt ha sempre quel che si merita.




news

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

15-10-2017
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 15 OTTOBRE 2017

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

06-08-2017
L'appello al Presidente Mattarella: i beni culturali non sono commerciali. Come aderire

04-08-2017
Istat: mappa rischi naturali in Italia

03-08-2017
APPELLO - COSA SI NASCONDE NELLA LEGGE ANNUALE PER IL MERCATO E LA CONCORRENZA

31-07-2017
Su eddyburg intervento di Maria Pia Guermandi sulle sentenze del Consiglio di Stato e su Bagnoli- Stadio di Roma

31-07-2017
Comunicato EC Il Colosseo senza tutela: sulle recenti sentenze del Consiglio di Stato

30-07-2017
Dal blog di Giuliano Volpe: alcuni interventi recenti

27-07-2017
MiBACT, presto protocollo di collaborazione con le citt darte per gestione flussi turistici

26-07-2017
Franceschini in audizione alla Commissione Cultura del Senato

25-07-2017
Franceschini domani in audizione alla Commissione Cultura del Senato

25-07-2017
Franceschini: Musei italiani verso il record di 50 milioni di ingressi

25-07-2017
COLOSSEO, oggi conferenza stampa di Franceschini

20-07-2017
Questa legge contro i parchi e le aree protette, fermatela: appello di Italia Nostra alla Commissione Ambiente del Senato

18-07-2017
CAMERA DEI DEPUTATI - COMMISSIONE PERIFERIE - Audizione esperti (Bovini e Settis)

15-07-2017
Ricordo di Giovanni Pieraccini, di Vittorio Emiliani

12-07-2017
Comunicato di API-MIBACT sui Responsbili d'Area nelle Soprintendenze Archeologia, Belle Arti, Paesaggio

11-07-2017
Rassegna Stampa di TERRITORIALMENTE sul patrimonio territoriale della Toscana

10-07-2017
Il tradimento della Regione Toscana nella politica sui fiumi

06-07-2017
Per aderire all'appello sul Parco delle Alpi Apuane

05-07-2017
Appello al Presidente Enrico Rossi per la nomina del Presidente Parco regionale delle Alpi Apuane

Archivio news