LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CECINA - Cocci di anfore il passato romano nel parcheggio
Leondina Marulli
31 luglio 2017 IL TIRRENO



CECINAUna capacit di 25 litri per un'altezza di un metro e 20 centimetri, le anfore d'et romana erano destinate al trasporto del vino via mare: dalla costa cecinese fino all'area del Reno, il vino veniva trasportato all'interno di anfore prodotte in quantit industriali nelle fornaci disseminate nella zona dei viali di Cecina, una produzione legata alla Villa di San Vincenzino.
Frammenti di anfore sono riaffiorati anche la scorsa settimana all'interno del parcheggio scambiatore di via Gilching da Edoardo Scalzini, laureato in Beni culturali e attento osservatore. Lasciata la macchina ho notato alcuni cocci a terra e mi sono avvicinato. Con ogni probabilit - dice Scalzini - sono usciti fuori con i lavori fatti per realizzare il parcheggio e non so se le anfore erano integre prima dell'intervento. Si tratta di frammenti risalenti al periodo compreso tra la fine del primo secolo avanti cristo e l'inizio del primo secolo dopo cristo, durante il quale l'area ricompresa tra i viali di Marina di Cecina, a ridosso del fiume, era occupata da interi quartieri manifatturieri il cui business principale - spiega il direttore del Museo archeologico di Cecina, Stefano Genovesi - era la produzione di anfore per il trasporto del vino, oltre a laterizi e tegole. I frammenti rinvenuti all'interno del parcheggio non hanno alcun valore intrinseco, vista la grossa produzione che veniva fatta in quel periodo. Ad ogni modo, abbiamo contattato e avvertito la Soprintendenza.
Il direttore Genovesi non ha dubbi. Era gi noto da tempo che quella zona ospitasse le fornaci - dice -, tanto che nell'area del palazzetto dello sport stata rinvenuta una necropoli. Frammenti che sono stati recuperati, refertati e saranno conservati nel magazzino del Museo in attesa delle indagini con il georandar per vedere se sono presenti - spiega il vicesindaco di Cecina Giovanni Salvini - reperti pi consistenti. I frammenti sono stati ritrovati al di sotto di un cumulo di terra accanto a una delle ville presenti sul viale della Vittoria, un cumulo di terra gi presente, risalente probabilmente al periodo di costruzione delle villette e gi individuato - conclude Genovesi - nell'ambito di una ricognizione fatta in passato. Escluso che siano stati danneggiati dagli operai che hanno lavorato alla realizzazione del parcheggio.




news

12-01-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 12 GENNAIO 2018

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

Archivio news