LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SPAGNA-Basta turismo di massa la battaglia dellestate che divide la Spagna
OMERO CIAI
Repubblica, 04/08/2017

Gruppi di anarchici assaltano hotel, pullman e ristoranti A Barcellona gli attacchi pesano sul voto per lindipendenza


IL LORO obiettivo il turismo di massa, non i turisti. Ma le azioni dimostrative di Arran, un gruppo giovanile catalano, indipendentista, anticapitalista, socialista e femminista, cominciano a preoccupare il governo regionale di Barcellona che teme una radicalizzazione violenta del processo secessionista. Basta andare su Twitter allaccount @arran_jovent per scoprire le ultime azioni del collettivo, che si denomina anche Paisos Catalans e agisce dalla Catalagna, a Palma di Maiorca, fino a Valencia. Pochi giorni fa, il 22 luglio, alcune decine di militanti di Arran sono entrati nel porto di Palma, hanno acceso e tirato fuochi dartificio contro un ristorante e lanciato confetti sui commensali, poi sono scesi sulla banchina e hanno preso dassalto alcune barche parcheggiate. Sugli striscioni che avevano portato cera scritto: Il turismo uccide Maiorca. Uno slogan simile utilizzano a Barcellona quando hanno assaltato gli autobus turistici: Il turismo uccide i quartieri. E, nelle ultime settimane, almeno una decina di alberghi hanno subito atti vandalici di protesta, ma dimostrazioni dello stesso tipo si sono svolte anche nei villaggi turistici della costa, soprattutto nellarea di Valencia.
I collettivi di Arran sono i Taliban del catalanismo nati nel 2012 intorno allestrema sinistra indipendentista. Si calcola che siano in tutto circa 500 militanti divisi in una sessantina di assemblee di zona fra Catalogna, la regione valenciana e le Baleari. Qualcuno li identifica - ma loro lo negano come la federazione giovanile della Cup, la formazione anticapitalista che ha ottenuto l8,2% dei voti e dieci seggi alle ultime elezioni regionali catalane nel 2015. La Cup, che vuol dire Candidatura di unit popolare, appoggia il governo regionale ed stata indispensabile per formare lultimo governo, quello di Carles Puigdemont, che ha il solo obiettivo di fare il referendum sullindipendenza il 1 ottobre. Ragione per la quale le azioni di Arran hanno rischiato di scatenare una crisi nel governo locale. Mentre Puigdemont le ha condannate senza reticenze, la presidente del gruppo parlamentare Cup, Mireia Boya, le ha difese. Per Mireia Boya il problema il modello turistico di Barcellona e Ada Colau, la sindaca, che ha rinunciato a esplorare alternative. Boya, la Cup e Arran contestano lespulsione dei cittadini dal centro della capitale dove ormai proliferano soprattutto le case per turisti.
Lo spettro delle azioni di Arran molto ampio. Hanno iniziato occupando una sede cittadina del Partito Popolare, poi nelle piazze hanno bruciato ritratti del re spagnolo, Felipe, perch sono repubblicani e anti monarchici. Come anticapitalisti si sono incatenati davanti alla Borsa valori di Barcellona. Il loro cocktail radicale ora preoccupa soprattutto per gli attacchi al turismo, che in tutta la Spagna una delle grandi risorse del Pil.



news

17-07-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 17 luglio 2018

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

16-03-2018
Podcast episode 23: The death of Venice?

14-03-2018
SETTIS ed EMILIANI: Le ruspe su alcuni villini di Roma

20-02-2018
Documento del Coordinamento delle Società Storiche a proposito della libera riproduzione in archivi e biblioteche

14-02-2018
Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell'Arte e la Società Italiana di Storia della Critica d'Arte manifestano la loro piena solidarietà a Christian Greco

14-02-2018
NOTA DEL COMITATO SCIENTIFICO DEL MUSEO EGIZIO

09-02-2018
Italia '900. Settima edizione di Visioni d'Arte organizzata dall'Associazione Culturale Silvia Dell'Orso

09-02-2018
Lettera di API (Archeologi Pubblico Impiego) MiBACT al Ministro sulla Scuola del Patrimonio

23-01-2018
Museo Egizio, solidarietà dal Consiglio Superiore dei beni culturali

19-01-2018
La Dea di Morgantina in tournée? Una lettera dell'archeologo Malcolm Bell con una nota di Pier Giovanni Guzzo

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

Archivio news