LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

MANTOVA - Appello per salvare la cappella di San Ludovico
Paola Cortese
07 agosto 2017 LA GAZZETTA DI MANTOVA



Un appello per salvare la cappella San Ludovico, nella chiesa di San Francesco, dove si trova quello che fu mausoleo dei Gonzaga dal 1369. Si tratta di una preziosa e rara testimonianza di pittura del Trecento italiano di scuola giottesca che narrano le storie del Battesimo, Passione, Crocifissione Ascensione e Pentecoste di Cristo - spiega l'architetto Marco Bonf dello StudioBiquadro di Mantova - uno dei tesori purtroppo meno conosciuti della nostra citt. Dopo aver ottenuto il permesso dalla Soprintendenza ai beni artistici e paesaggistici abbiamo intanto effettuato degli interventi di tamponamento e messa in sicurezza delle parti pericolanti. Il cantiere ora e fermo, anche se attivo, ci mancano i fondi. La realizzazione del progetto complessivo ammonta infatti a 220 mila euro circa. Una prima tranche di 20 mila euro ci verr erogata dalla Fondazione Banca Agricola e alcune spese sono gi state sostenute dallo stesso convento - aggiunge Bonf -. Questa somma consentirebbe di recuperare gli affreschi e le superfici complessive della cappella che, sebbene sia stata oggetto, gi nei decenni scorsi, di studi, non ha mai potuto avere una vera e propria campagna generale di restauro che la valorizzasse.Della cappella Gonzaga, un tempo ricca di decori e magnifici monumenti marmorei, dopo le vicissitudini storiche che la colpirono, rimane oggi il grandioso apparato di affreschi opera di Tommaso da Modena e Serafino de Serafini. I due cicli pittorici sono al momento in pessimo stato di conservazione, sali e depositi di varia natura non ne permettono quasi pi la lettura - spiega il progettista -. L'intervento di restauro il nodo fondamentale di un progetto di pi ampio respiro, un primo passo verso la messa in rete nel sistema museale della citt di un bene, non solo costituito dalla cappella dedicata a San Ludovico ma da tutto il complesso edificato del convento francescano, che oggi rimane escluso dai principali itinerari turistici della citt.Il primo tra i Gonzaga che diede inizio alla definizione di un monumentale sacrario fu Guido che fece edificare il suo sarcofago all'interno della Cappella dedicata a San Ludovico prima e poi a San Bernardino. Di seguito numerose tombe di altri componenti della famiglia vi trovarono posto, compreso il condottiero fiorentino Giovanni dalle Bande Nere, prima della traslazione alle cappelle medicee. Il complesso conventuale sub come molti altri le devastazioni e depredazioni dovute alla soppressione degli ordini religiosi in epoca napoleonica. Trasformato in arsenale fino a poco prima della fine del secondo conflitto mondiale, quando torn in mano ai frati francescani che iniziarono una prima riqualificazione, venne bombardato e gran parte del suo patrimonio and distrutto. Il progetto di restauro degli affreschi, condotto dai restauratori Marica Negri, Massimo Sidoli, Lorella Freddo e dallo StudioBiquadro, ha preso il via con una prima campagna di prelievi di campioni da sottoporre alle analisi di laboratorio, l'esecuzione di saggi di pulitura e la messa in sicurezza degli elementi in stato di precaria stabilit. Restituire il giusto valore storico ed artistico che la cappella ha nel panorama monumentale della citt, insieme alla conservazione di testimonianze che rischiano di scomparire, rimangono l'obiettivo principale di questo intervento - conclude Bonf -. Le alterne vicende della storia l'hanno condotta ad una sorta di oblio dal quale si sta cercando di farla riemergere.




news

12-01-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 12 GENNAIO 2018

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

Archivio news