LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VENEZIA - Campanile e basilica presidiati dai vigilantes
di Enrico Tantucci
08 agosto 2017 LA NUOVA VENEZIA




Operazione-sicurezza al via per la Basilica di San Marco, per metterla preventivamente al riparo da qualsiasi minaccia "nascosta" all'interno dell'incessante flusso di visitatori che anche in questi giorni estivi si affollano in coda per entrare. Gi fin d'ora con la presenza di due guardie giurate all'ingresso principale della Basilica e del Campanile di San Marco. Ed entro qualche mese con la predisposizione di un nuovo piano per la sicurezza della chiesa, la cui redazione stata affidata agli studiosi del Politecnico di Torino, all'avanguardia in questo campo in Italia. Ad annunciare le importanti novit il primo procuratore della Basilica di San Marco, Carlo Alberto Tesserin. Due guardie giurate agli ingressi. Noi siamo naturalmente grati alle fore dell'ordine che presidiano la Piazza e garantiscono anche la sicurezza della Basilica spiega Tesserin ma, non potendo naturalmente occuparsi solo della chiesa, abbiamo pensato di affiancarle con due guardie giurate, da noi ingaggiate e gi in servizio, che controllano gli accessi alla Basilica e al Campanile di San Marco e affiancano il nostro personale di servizio. Non si tratta naturalmente di agenti di polizia che possono fermare o arrestare qualcuno, ma gi la loro presenza pu fungere da deterrente nei confronti di possibili malintenzionati. Le guardie giurate inoltre hanno facolt di far aprire e controllare zaini e borse dei turisti e di respingere quelli che non giudichino idonei. Il problema zaini. E proprio il problema del controllo degli zaini dei turisti che arrivano in Basilica o li depositano nel punto di raccolta al vicino Ateneo San Basso. Sappiamo che Venezia e ancor pi Piazza San Marco sono considerati un obiettivo sensibile dal punto di vista terroristico spiega il primo procuratore di San Marco e non appena viene lasciata abbandonata una valigia o una borsa nell'area marciana, scatta infatti immediatamente l'allarme, perch non ci si pu permettere di trascurare nulla. Per questo siamo un po'preoccupati anche per il deposito degli zaini dei turisti che consentiamo negli spazi messi a disposizione nell'Ateneo San Basso, adiacente alla Basilica, per l'impossibilit di un controllo capillare. Un nuovo piano per la sicurezza della Basilica. Di qui ora l'iniziativa di redigere un nuovo piano per la sicurezza della Basilica, sospendendo anche la prevista installazione di tornelli. Abbiamo chiesto al Politecnico di Torino, che ha un'esperienza specifica in questo campo, spiega Tesserin, di predisporre in tempi brevi un nuovo piano per la sicurezza della Basilica, che ci servir anche a capire quali sono i punti deboli e le misure pi idonee da adottare. Per questo abbiamo deciso per il momento di soprassedere all'installazione dei tornelli che volevamo mettere anche all'ingresso della Basilica per capire se servano veramente e quali - ce ne sono di diversi tipi - o se ci siano altre misure pi idonee per il controllo degli accessi. Stiamo comunque installando in Basilica anche la banda larga e questo ci consentir di disporre di un sistema informatico pi rapido e efficiente per sapere in ogni momento quante persone si trovano all'interno della chiesa. Visitatori in aumento. C' da registrare inoltre un aumento dei visitatori della Basilica, in linea con l'aumento delle presenze turistiche a Venezia. Per noi i mesi pi "caldi" dal punto di vista delle presenze in Basilica dichiara ancora Tesserin sono maggio-giugno e settembre-ottobre, ma anche in questi mesi estivi registriamo indubbiamente un aumento rispetto allo scorso anno. Le file in Piazza riguardano chi entra gratuitamente in Basilica, mentre chi prenota la visita al Tesoro di San Marco o al Campanile, pu godere dell'accesso agevolato. Tetto agli accessi. Le prescrizioni volute dalla Soprintendenza ammettono non pi di 3. 000 persone al giorno in chiesa e cio circa 300 all'ora, ripartite nell'arco di dieci ore d'apertura. I tornelli meccanici sono gi stati sperimentati con successo per l'ingresso, in questo caso a pagamento, al campanile di San Marco.



news

08-12-2017
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 08 DICEMBRE 2017

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

06-08-2017
L'appello al Presidente Mattarella: i beni culturali non sono commerciali. Come aderire

04-08-2017
Istat: mappa rischi naturali in Italia

03-08-2017
APPELLO - COSA SI NASCONDE NELLA LEGGE ANNUALE PER IL MERCATO E LA CONCORRENZA

31-07-2017
Su eddyburg intervento di Maria Pia Guermandi sulle sentenze del Consiglio di Stato e su Bagnoli- Stadio di Roma

31-07-2017
Comunicato EC Il Colosseo senza tutela: sulle recenti sentenze del Consiglio di Stato

30-07-2017
Dal blog di Giuliano Volpe: alcuni interventi recenti

27-07-2017
MiBACT, presto protocollo di collaborazione con le citt darte per gestione flussi turistici

26-07-2017
Franceschini in audizione alla Commissione Cultura del Senato

Archivio news