LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TORINO-Papiro di Artemidoro allesame dellinchiostro
Simona Lorenzetti
Stampa, 10/08/2017

La procura vuole stabilire lautenticit del reperto anche se il reato di truffa ormai prescritto



Da ventanni il mistero che avvolge il papiro di Artemidoro divide illustri studiosi, tra chi ne sostiene convintamente lautenticit e chi la falsit. La vicenda ha il sapore di una spy story e nel tempo ha scatenato violenti dibattiti accademici, suscitando la curiosit di storici e appassionati. E a un certo punto anche linteresse della procura di Torino, che nel novembre del 2015 apr un fascicolo dinchiesta ipotizzando il reato di truffa. Ma per ora la verit sul papiro di Artemidoro destinata a rimanere celata. Le indagini sono concluse e sulla scrivania del procuratore capo, Armando Spataro, giace lintero fascicolo con allegata una richiesta di archiviazione. Una conclusione che non soddisfa appieno la procura, che sta valutando di giocarsi lultima carta possibile: disporre una consulenza tecnica sullinchiostro usato per dipingere il papiro e datare cos una volta per tutte un reperto che tanto continua a far discutere. Lesame dellinchiostro pare infatti essere lunica via possibile per svelare se il papiro un documento autentico del geografo antico Artemidoro di Efeso, databile tra il primo secolo avanti Cristo e il secondo secolo dopo Cristo, o se si tratta di uno dei pi clamorosi falsi della storia antica, prodotto nella met dellOttocento. La verit sulle origini del reperto, che si trova oggi esposto al Museo Archeologico, non cambier per le sorti dellinchiesta penale. Il reato ipotizzato, qualora ne venisse anche accertata la falsit, prescritto. Sono infatti passati ben tredici anni da quando la Compagnia di San Polo compr il papiro, come originale, da un mercante darte dorigini armene, Serop Semonian. Un investimento importante, da 2 milioni e 750 mila euro, che avrebbe dovuto condurre il prezioso documento nelle sale espositive del Museo Egizio. Ma il papiro stato invece relegato nelle meno frequentate stanze del Museo Archeologico. A Torino venne esposto la prima volta nel febbraio 2006 in una breve mostra organizzata da Salvatore Settis a Palazzo Bricherasio, nel bel mezzo delle Olimpiadi invernali. Ben presto cominciarono a piovere critiche e si riaccese il dibattito sullautenticit del rotolo. Quello che per lo storico dellarte antica Settis e per il papirologo Carlo Gallazzi, consulenti nellacquisto, era un tesoro del primo secolo d.C., per Luciano Canfora, noto grecista e filologo, era invece lopera del re dei falsari ottocenteschi, il greco Costantino Simonidis, che avvezzo a ricostruire testi antichi mai pervenuti sulla base di frammenti avrebbe annoverato tra i propri lavori anche lopera geografica di Artemidoro. Sta di fatto che dopo quellapparizione lampo, il papiro improvvisamente si ecliss e con esso anche tutte le polemiche. Qualche anno dopo in procura, a Torino, venne depositato un esposto che rimase dormiente fino allarrivo di Spataro, che decise di dare nuova linfa allinchiesta affidando il fascicolo al pm Laura Longo e al procuratore aggiunto Andrea Beconi. Il reato ipotizzato fu la truffa, che giuridicamente andava fatta risalire al 2004, quando la Compagnia acquist il papiro dal mercante armeno. Nei mesi successivi i magistrati ascoltarono diverse persone, tra cui alcuni esponenti della Compagnia di San Paolo. Dal canto suo la Fondazione, che in tutti questi anni non ha mai sporto denuncia dando per scontata loriginalit del reperto e quindi anche la bont dellacquisto, sarebbe parte lesa nella vicenda. Insomma, dal punto di vista penale la storia destinata ad esaurirsi. Resta invece aperto il dibattito accademico, al quale la procura potrebbe mettere fine disponendo la consulenza tecnica.



news

08-12-2017
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 08 DICEMBRE 2017

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

06-08-2017
L'appello al Presidente Mattarella: i beni culturali non sono commerciali. Come aderire

04-08-2017
Istat: mappa rischi naturali in Italia

03-08-2017
APPELLO - COSA SI NASCONDE NELLA LEGGE ANNUALE PER IL MERCATO E LA CONCORRENZA

31-07-2017
Su eddyburg intervento di Maria Pia Guermandi sulle sentenze del Consiglio di Stato e su Bagnoli- Stadio di Roma

31-07-2017
Comunicato EC Il Colosseo senza tutela: sulle recenti sentenze del Consiglio di Stato

30-07-2017
Dal blog di Giuliano Volpe: alcuni interventi recenti

27-07-2017
MiBACT, presto protocollo di collaborazione con le citt darte per gestione flussi turistici

26-07-2017
Franceschini in audizione alla Commissione Cultura del Senato

Archivio news