LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Quasi 3.000 euro per riscoprire gli Etruschi
12 agosto 2017 IL TIRRENO

La Regione Toscana ha deciso di finanziare gli studi e i progetti archeologici di Castelfiorentino


CASTELFIORENTINO. Il mistero degli antichi Etruschi a Castelfiorentino. Una vicenda che gli archeologi si sforzano di comprendere da quasi trentanni e che ogni volta accende nuovi interrogativi. Un insieme diversificato di reperti che testimoniano una intensa attivit insediativa, attivit artigianali e perfino necropoli. Una storia poco conosciuta dagli stessi abitanti di Castelfiorentino, su cui la Regione Toscana adesso ha deciso di investire con un finanziamento di 2.800 euro. A tanto ammonta il contributo concesso alla Pro Loco su un progetto promosso in collaborazione con il Comune e lAssociazione Archeologica della Valdelsa Fiorentina su Gli etruschi a Castelfiorentino, che contempla a settembre una tre giorni di studi, attivit espositive, visite sui luoghi di ritrovamento dei reperti: a partire da quello di Poggio Carlotta, individuato per la prima volta negli anni Ottanta nella zona collinare di Coiano, a due passi dalla via Francigena.

Mi ricordo benissimo quel giorno dellaprile 1986 - osserva Marco Chiarugi, membro dellAssociazione Archeologica della Valdelsa Fiorentina -, lo stesso in cui dettero notizia del disastro di Chernobyl. Stavo facendo una ricerca su un sito di epoca medioevale e notai un ciglione franato, da cui individuai una scodella ben conservata, che sembrava antica. La portai allUniversit di Siena, che conferm la datazione di epoca etrusca. Da quel primo ritrovamento, presero il via gli scavi che proseguirono fino al 1991, per poi interessare altre aree del territorio di Castelfiorentino.

Centinaia i reperti recuperati: tracce di abbandono di abitati, materiali riconducibili alla loro attivit quotidiana, come la tessitura, il gioco, la lavorazione delle ossa, la ceramica, soprattutto vasellame da cucina. Testimonianze legate alla citt dei vivi, dunque, ma non solo. Sono state rinvenute anche diversi reperti della citt dei morti: cippi, oggetti da corredo funerario, strutture sotterranee. Elementi che inducono a ipotizzare lesistenza di necropoli.

Una storia poco conosciuta - sottolinea il vicesindaco Claudia Centi - e che grazie a questo progetto siamo impegnati a divulgare e a valorizzare, anche per fini turistici. A settembre organizzeremo un programma articolato in tre giorni, dove ci sar occasione per gli studiosi di confrontarsi, ma anche la possibilit per la nostra comunit di conoscere questo capitolo meno noto di storia castellana, attraverso eventi espositivi, attivit didattiche per i bambini e percorsi di trekking. Riportare lattenzione su questo tema - prosegue Centi - pu rappresentare uno stimolo per i giovani
a riprendere gli studi sugli etruschi nel nostro territorio.

Un contributo, quello stanziato dalla Regione Toscana che stato concesso nellambito delle iniziative che si tengono per la Giornata degli Etruschi, che ricorre il 27 agosto.




news

22-06-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 22 giugno 2018

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

16-03-2018
Podcast episode 23: The death of Venice?

14-03-2018
SETTIS ed EMILIANI: Le ruspe su alcuni villini di Roma

20-02-2018
Documento del Coordinamento delle Società Storiche a proposito della libera riproduzione in archivi e biblioteche

14-02-2018
Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell'Arte e la Società Italiana di Storia della Critica d'Arte manifestano la loro piena solidarietà a Christian Greco

14-02-2018
NOTA DEL COMITATO SCIENTIFICO DEL MUSEO EGIZIO

09-02-2018
Italia '900. Settima edizione di Visioni d'Arte organizzata dall'Associazione Culturale Silvia Dell'Orso

09-02-2018
Lettera di API (Archeologi Pubblico Impiego) MiBACT al Ministro sulla Scuola del Patrimonio

23-01-2018
Museo Egizio, solidarietà dal Consiglio Superiore dei beni culturali

19-01-2018
La Dea di Morgantina in tournée? Una lettera dell'archeologo Malcolm Bell con una nota di Pier Giovanni Guzzo

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

Archivio news