LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Dal garage al palazzo le regole per diventrare mecenati della street art
MASSIMO VANNI
13 agosto 2017 la repubblica





SI potr utilizzare il bandone del proprio negozio o del garage. Ma si potr pure ingaggiare il writer di fiducia e proporre il soggetto dell'opera d'arte. La Firenze culla Rinascimento si apre soprendemente alla street art. Dall'alto dell'arte solenne e celebrata, apre generosa i suoi scorci ad un'arte pop, povera e "bassa". A volte neppure considerata tale.

Concede muri e bandoni, ritagli del proprio paesaggio urbano come fosse una grande metropoli. E consente che siano gli stessi privati a farsi avanti e a proporre spazi e disegni vergati non con il pennello o la spatola ma con una bomboletta spray di alluminio. tutto scritto nel regolamento che il Consiglio comunale ha appena legittimato, votando i primi 53 spazi trovati direttamente dall'amministrazione. Dai piloni del viadotto all'Indiano ai muri dei sottopassi delle Cure e del Gignoro. Dai percorsi nel parco delle Cascine ai muri delle ferrovie e ai pannelli lungo la tramvia. Ma la rivoluzione non sta negli spazi decisi dal Comune. Sta nella facolt dei privati di mettere a disposizione i propri. Funzioner?

Non c' ancora il regolamento applicativo, la rivoluzione dell'arte diffusa e a basso prezzo per adesso solo annunciata. Ma scatter presto: Verr indicato a chi rivolgersi per proporre nuovi spazi e sullo stesso sito del Comune ci sar una sezione dedicata con la possibilit di scaricare il modulo, spiega Cosimo Guccione, il consigliere delegato alle politiche giovanili che ha lavorato al provvedimento assieme all'assessore Andrea Vannucci. E adesso rimaniamo aperti a ricevere nuove proposte da parte dei writers ed ascoltare anche le associazioni che promuovono questa forma d'arte per promuoverla ancora di pi, aggiunge il consigliere. Come si proceder?

Una volta che il privato avr inoltrato la richiesta di utilizzare il proprio spazio di propriet, toccher ad una commissione (che non stata ancora nominata) valutare e decidere se la richiesta pu essere o no accolta. Come non esistono zone franche e no. Tutta la citt in teoria abbordabile dalla street art, centro storico compreso. Certo, un bandone in piazza Duomo o un angolo in piazza Signoria difficilmente potr essere ammesso alla creativit del writer, contrariamente al via libera quasi automatico immaginabile per il capannone alle Piagge. Ogni richiesta "sensibile", del resto, dovr fare i conti, oltrech con la commissione o gli uffici urbanistici del Comune, anche con la soprintendenza. Ma una volta ricevuto l'okay, il privato avr davanti a s due strade possibili.

Potr decidere di affidarsi all'amministrazione, lasciando che la commissione decida autore e soggetto dell'opera da creare sullo spazio messo a disposizione dal privato. Ma potr anche rivendicare un percorso autonomo: potr proporre al Comune un writer, non per forza fiorentino, col relativo bozzetto. Ma ci vorr ancora del tempo. Per il momento solo i 53 spazi votati dal consiglio sono ammessi. Gli spazi che Tommaso Grassi di Sinistra italiana giudica un po' deludenti. Soprattutto per il numero: Meglio poco che nulla, ma la montagna ha partoreito il topolino. evidente la difficolt che l'amministrazione ha incontrato nell'individuare gli spazi. il segno di una scarsa disponibilit a fare una battaglia culturale , sostiene Grassi.



news

16-02-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 16 febbraio 2018

14-02-2018
Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell'Arte e la Società Italiana di Storia della Critica d'Arte manifestano la loro piena solidarietà a Christian Greco

14-02-2018
NOTA DEL COMITATO SCIENTIFICO DEL MUSEO EGIZIO

09-02-2018
Italia '900. Settima edizione di Visioni d'Arte organizzata dall'Associazione Culturale Silvia Dell'Orso

09-02-2018
Lettera di API (Archeologi Pubblico Impiego) MiBACT al Ministro sulla Scuola del Patrimonio

23-01-2018
Museo Egizio, solidarietà dal Consiglio Superiore dei beni culturali

19-01-2018
La Dea di Morgantina in tournée? Una lettera dell'archeologo Malcolm Bell con una nota di Pier Giovanni Guzzo

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

Archivio news