LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

MATERA-La capitale della cultura non un paese per librerie
Sandro Cappelletto
La Stampa, 18 agosto 2017

Una delle tre rimaste in citt costretta a chiudere: canone daffitto raddoppiato, in vista del 2019 il business del turismo detta legge.


Io non mollo, questo il lavoro della mia vita. Comincio la caccia, da subito. La richiesta di aumento me laspettavo, ma non pi del doppio. Antonio Sacco, titolare della libreria Mondadori, una delle tre rimaste a Matera, comincia a preparare gli scatoloni: dopo 18 anni ha ricevuto la disdetta dellaffitto e deve lasciare uno spazio che ha saputo far diventare un punto di riferimento della vita cittadina. Fino a tre anni fa questa era una citt di materani che accoglieva qualche turista; adesso una citt di turisti che, con fastidio, fa spazio a qualche materano.
Perch qui tutto cambiato da quando - era la sera del 17 ottobre 2014 - Matera stata proclamata Capitale Europea della Cultura 2019. E fa notizia che in vista di questo appuntamento sia proprio una libreria a farne le spese, come ha prontamente colto Alessandro Laterza, editore, vicepresidente nazionale e responsabile della commissione Cultura di Confindustria: Matera 2019 capitale di che cosa? Di Bed and Breakfast e pizzerie?, ha scritto in un efficacissimo tweet.
Il chip di ingresso ormai di 3000-3500 euro al mese per locali di 50-60 metri quadri. E questa esosit non riguarda soltanto le librerie, ma negozi storici, botteghe, piccoli punti di ristoro che ovviamente non possono resistere, ribadisce Giovanni Moliterni, titolare della Libreria DellArco.
A noi andata meglio, ma solo perch il trasloco avvenuto due anni fa: dove eravamo prima aprir un ristorante, ora abbiamo trovato un posto pi defilato ma soprattutto un proprietario che non vuole strangolarci.
Prevale limprovvisazione, non la progettualit. Per i progetti veri, strategici, non legati allevento e alla spettacolarizzazione, tutto fermo e ormai non c pi tempo per invertire la rotta. La cultura che sta vincendo quella della pancia e della bottiglia, ma questa verit fa fatica a passare: la parola dordine va tutto benissimo, nessuno ha voglia di riflettere criticamente, dice Gianfranco Lionetti, accanito e amareggiato studioso del territorio. Nel 2006 ha ritrovato i resti di una balenottera del Pleistocene, lunga 25 metri e datata 800.000 anni fa: un reperto eccezionale, ma undici anni dopo Giuliana - battezzata cos perch ritrovata vicino alla diga di San Giuliano - ancora rinchiusa in casse di legno nel Museo Ridola. Questa era unoccasione formidabile per raccontare la storia del nostro territorio, per avviare sia un progetto museale sia dei laboratori di ricerca, ma anche nel 2019 la balenottera rester nelle casse. Il restauro del Museo, il potenziamento della sede universitaria, la stabilizzazione della Biblioteca provinciale: Non sono neppure state avviate le pratiche, mentre i Sassi si stanno trasformando in un bazar, rinnegando la loro storia. Dove cerano officine, magazzini, cantine, ora i turisti dormono, mangiano, si abbronzano, incalza Lionetti.
Stiamo subendo in pochi anni una metamorfosi che Venezia, Firenze e Roma hanno conosciuto in tempi molto pi lunghi. Per tutti i materani, Matera 2019 significa soltanto pi turisti, il resto pu morire. Anche da parte della Fondazione Matera 2019 sarebbe opportuno un minore trionfalismo di annunci e un maggiore coinvolgimento degli abitanti: non sappiamo nulla, non ci viene comunicato nulla, neppure da parte dellamministrazione comunale, dice Antonio Sacco. Il problema non riguarda solo la mia libreria, ma limmagine della citt: non dove sar trasferito io, ma dove saranno trasferiti i materani.
Paola DAntonio, assessore ai Sassi e alla Gestione Unesco - Matera stata dichiarata patrimonio dellumanit - guarda i dati delle presenze turistiche nei giorni di Ferragosto, che hanno fatto registrare il tutto esaurito nelle 550 strutture ricettive di una citt di 60.500 abitanti. Le cifre confermano il fascino che Matera esercita sui visitatori italiani e stranieri, ma sono anche dati che impongono una necessaria azione di salvaguardia. Oltre mezzo milione di presenze lanno stanno cambiando la pelle e lanima della citt, assessore: pensate a provvedimenti eccezionali? Il decreto del 2016 del ministro Madia consente ai Comuni di regolamentare le attivit commerciali nelle aree ad alto valore storico e culturale. E questo faremo, mettendo a bando nei Sassi dei locali che il Comune ha in concessione dal demanio per avviare attivit che ne salvaguardino lidentit. Il percorso tecnico definito, ora la parola passa alla volont della politica.
Settantanni fa Palmiro Togliatti e Alcide De Gasperi definirono i Sassi di Matera, dove gli uomini convivevano con gli animali, senza luce, senza acqua, senza servizi, con unaltissima mortalit infantile, una vergogna nazionale, e avviarono un decisivo progetto di risanamento. Ora la politica chiamata ad altre scelte, altrettanto difficili e necessarie. Se non troppo tardi.



news

22-09-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 22 SETTEMBRE 2018

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

Archivio news