LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma, scoperti due sarcofagi romani in uno scavo in zona stadio Olimpico
di PAOLO BOCCACCI
23 agosto 2017 la Repubblica


Si tratta di sepolture di fanciulli probabilmente di una famiglia facoltosa. Potrebbero essere datati tra il III e il IV secolo d.c.


Altri due tesori dell'antichità. Questa volta sono affiorati dalla terra ad una profondità di appena due metri e mezzo, durante i lavori di un cantiere dell'Acea dietro lo stadio Olimpico. E prima davanti agli occhi degli operai e dopo di quelli esperti degli archeologi della soprintendenza si sono materializzati due sarcofagi, uno dei quali decorato con un prezioso bassorilievo con putti che si abbracciano e che sollevano il cartiglio della famiglia, sicuramente abbiente, che ha sepolto lì due fanciulli, a giudicare dalla misura della tomba e dalle immagini scolpite che alludono ad un omaggio a due bambini morti.

E così per l'ennesima volta il sottosuolo di Roma restituisce a sorpresa le meraviglie di un tempo passato, che ancora non smettono di stupire. Con un particolare in più: in questa occasione la profondità del ritrovamento avrebbe lasciato i due sarcofagi alla portata di chiunque, anche perché visibili dalla strada, e così la Soprintendenza ha subito deciso, nel cuore di agosto, di trasportarli nei suoi laboratori per studiarli ed evitare anche che potessero cadere in mano di ladri o di vandali.
Archeologia, i sarcofagi romani trovati vicino allo stadio Olimpico di Roma

Ad annunciare la scoperta è la stessa Soprintendenza Speciale di Roma che spiega: "A una prima analisi potrebbero risalire al III-IV secolo d.C., ma la datazione potrà essere confermata solo dopo un approfondito esame".

Gli operai dell'Acea erano al lavoro per mettere in opera alcune tubazioni di sottoservizi nella zona dello stadio e le tombe sono apparse poco dopo l'inizio del cantiere, come dicevamo ad
appena due metri e mezzo sotto il manto stradale, esattamente sulla pendice nord-ovest di Monte Mario, proprio dietro la curva Nord dell'Olimpico.

Lo scavo è diretto da Marina Piranomonte, con gli archeologi Alice Ceazzi, il restauratore Andrea Venier, l'antropologa Giordana Amicucci e il topografo Alessandro Del Brusco. I sarcofagi saranno analizzati, studiati e restaurati nei prossimi mesi. I risultati delle ricerche si conosceranno in autunno.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news