LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TRIESTE - Record di visitatori nel mese di luglio nelle sale di Miramare Superati i 27mila biglietti staccati: 14,2% rispetto al 2016
FABIO DORIGO
Il Piccolo - 29 agosto 2017

Contessa: La dimostrazione dell'enorme potenzialit

Buono anche il dato registrato a Ferragosto: 4.325 gli ospiti che hanno pagato il ticket per visitare gli spazi del Castello Miramare, con il bene che ti voglio vedrai non finir. Luglio sicuramente il mese pi generoso per la storica residenza di Massimiliano e Carlotta: 27.174 visitatori (record di presenze, con un incremento del 14,2% rispetto allo stesso mese dei 2016). Nonostante i problemi, abbiamo registrato il miglior risultato di sempre a luglio. Una cifra che non si mai verificata prima, gongola Andreina Contessa, la neodirettrice, costretta ad arginare e ridimensionare l'entusiasmo dell'assessore comunale del Turismo Maurizio Bucci. Ha arrotondato le cifre e fatto un po' di confusione sui numeri e sui mesi. Noi preferiamo dare i numeri corretti. Il riferimento al trionfante annuncio fatto proprio dall'esponente dell'esecutivo Dipiazza. Record assoluto di turisti a Miramare! Sfiorati i 30.000 visitatori paganti al castello nel mese di luglio. Passati dal ventottesimo al quinto posto dei musei pi visitati d'Italia. Trieste citt turistica. Solo che ai 30mila sfiorati mancano appunto 2.800 visitatori e il quinto posto un traguardo ancora lontano dall'essere raggiunto. In realt, fa sapere la direttrice del museo storico del Parco e Castello, l'assessore ha confuso il quinto posto con i cinque posti recuperati da Miramare nell'iniziativa delle domeniche gratuite ai musei introdotte dal Mibact nel 2014. Ad agosto il Castello di Miramare risultato 23.o con 1.813 ingressi risalendo di cinque posizioni rispetto al 28.0 posto ottenuto a giugno con 2.218 ingressi gratuiti. Un successo. Ma il quinto posto resta una meta irraggiungibile. In cima ci stanno il Colosseo, Pompei, gli Uffizi, la Reggia di Caserta, il Giardino di Boboli, Castel Sant'Angelo, la Galleria Borghese, il Cenacolo Vinciano, il Museo Egizio di Torino. In ogni caso il dato record di luglio si riferisce a 27.174 visitatori paganti (il biglietto d'ingresso era comprensivo anche dell'accesso alla mostra "Liberty e la rivoluzione europea delle arti" in corso nelle Scuderie di Miramare). Il risultato di quest'anno, tra l'altro, cancella il record dei 2011, quando la soglia del Castello di Miramare fu varcata da 23.477 turisti (un aumento del 14,4% rispetto al 2010). Quest'anno luglio ha segnato un record di visitatori che non si superava dal 1992, dichiar l'allora direttrice Rossella Fabiani. Luglio, insomma, porta bene. Ma anche a Ferragosto non andata per niente male. Il 14, 15 e 16 agosto ci sono stati 4.325 visitatori (con un incremento del 5,6% rispetto allo stesso periodo del 2016). Miramare un luogo che attira moltissimo i visitatori e ha un potenziale enorme che pu essere ancora sviluppato. Bisogna lavorare per il futuro, andare avanti, annuncia la direttrice Contessa che, con il personale ridotto all'osso, sta tentando un rilancio della storica residenza di Massimiliano e Carlotta che comprenda anche il parco (per il quale non si prevede pi l'introduzione di un biglietto di ingresso). Le persone che entrano nel parco noi non le misuriamo attualmente. Non c' modo di farlo. Altrimenti i numeri sarebbero diversi, spiega la direttrice, che ribadisce massimo impegno per mantenere l'ingresso libero.

Nella top 30 dei musei del 2016 il Castello di Miramare occupa il 28.mo posto con 257.237 visitatori (paganti 165.091) per un incasso pari a un milione e 244 mila euro subito dietro a Castel del Monte di Adria e davanti le Grotte di Catullo di Sirmione. Nel 2015 i visitatori avevano toccato la cifra di 254.002 con un milione e 59 mila euro di incassi. Il ministero conteggia anche 833 mila visitatori (ovviamente non paganti) per il parco. A livello nazionale ci sono le superstar come il Colosseo con 6 milioni di visitatori e 44 milioni di incasso e gli Scavi di Pompei con 3 milioni di presenze e 26 milioni di introiti. A livello regionale non c' competizione. Nel 2016 il Museo archeologico di Aquileia e quello di Cividale (gli unici a pagamento) fanno entrambi poco pi di 50 mila visitatori all'anno per un incasso pari a 211 mila euro. Miramare resta la vera corazzata dei beni culturali del Friuli Venezia Giulia.



news

12-01-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 12 GENNAIO 2018

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

Archivio news