LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma. Ridotta a caput immondi
Paolo Conti
Corriere della Sera - Roma 2/9/2017

Il professor Sabino Cassese, nel suo fondo di ieri sul Corriere della Sera, ha affrontato il dramma del dissesto di Roma avanzando una concreta proposta amministrativa: Dare alla Capitale un ordinamento speciale, come molte delle capitali del mondo (la Costituzione dispone espressamente che la legge dello Stato disciplina il suo ordinamento). Un ordinamento speciale che riconosca una realt ineludibile: la duplicit di funzioni del potere locale romano, che chiamato anche ad agire come capitale, quindi nellinteresse della intera nazione. Ci significa, che accanto al rappresentante scelto dal popolo, vi sia un gestore che goda dei poteri necessari a intervenire sullo svolgimento delle attivit di interesse generale. E ha aggiunto: Ad esempio, un organismo politico, un ministro senza portafoglio che faccia sentire nella citt gli interessi del Paese e un organismo tecnico che dia attuazione alla cura di questi interessi. Dunque, sottrarre Roma alla sua attuale condizione di citt qualsiasi. La proposta ricorda quella lanciata addirittura nel giugno 1993 (in unintervista rilasciata a chi scrive) da Alberto Ronchey, allora ministro per i Beni culturali: Scandalizzer molti, ma per Roma ci vorrebbe un Governatore per dieci anni... Ci vuole un personaggio come Jacques Chirac. Ci vuole pure un forte schieramento politico che sostenga questa personalit e un gruppo di tecnici dotati di attributi quadrati. che faccia digerire ai romani una politica di emergenza che altrimenti pochi accetterebbero.

Quasi un quarto di secolo dopo lidea torna dattualit con lautorevolezza di Cassese. Come lui, altri prestigiosi intellettuali appaiono allarmati dalla sorte della Capitale. Giorni fa, larcheologo Andrea Carandini ha paragonato questo amaro capitolo romano alla caduta dellImpero romano.

Paolo Portoghesi, urbanista e storico dellarchitettura, condivide e rilancia: Le proposte di riforma amministrativa per Roma sono state tante. Con i Municipi si tentato di alleggerire la centralit assoluta del Campidoglio, ma non servito a niente, il campo si addirittura allargato con la Citt metropolitana. Di fatto ora la Capitale non rappresentata: ci vorrebbe davvero una personalit democraticamente eletta non solo dai romani ma da tutta la popolazione italiana, poich in qualche modo la Capitale la Nazione. Con un lavoro di ingegneria istituzionale si darebbe un correttivo allattuale amministrazione. Oggi abbiamo alla guida un rappresentante dello scontento e della protesta, che certo non bastano per un progetto politico-amministrativo.

Anche il critico Achille Bonito Oliva sulla stessa linea: Per Roma occorrerebbe uno statuto speciale e una personalit allaltezza della situazione. Roma Capitale dItalia ed una citt unica al mondo per la sua storia, un museo a cielo aperto che, per paradosso, vive mille affanni quotidiani e per questo non funziona. Ora Roma ridotta a Caput Immundi, a una citt di disservizi, sta sempre pi regredendo per la sporcizia e il degrado al livello di una citt medioevale. Dunque occorre qualcuno, dotato di poteri chiari, che abbia una profonda conoscenza della citt, della sua vicenda storica, delle sue peculiarit. Virginia Raggi? Mi ricorda una ragazza che entra per la prima volta in un museo di arte contemporanea, vede unopera di Jackson Pollock e dice: Lo so fare anchio.

Conclude Giuliano Volpe, presidente del Consiglio Superiore dei Beni Culturali:Condivido la proposta del professor Cassese. La Commissione da me presieduta nel 2014 rilanciava la proposta di una legge speciale per Roma dopo quella fondamentale del 1981 legata al nome di Biasini. Il vero nodo centrale non riguarda infatti le risorse finanziarie (pure assolutamente necessarie) ma il superamento della frammentazione e sovrapposizione di governance tra ministero dei Beni culturali e Roma Capitale con soluzioni condivise comune e una visione unitaria e organica.



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news