LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

FIRENZE - Rumors: stanco di beghe burocratiche "Non sono stufo ma pieno di energie"
GAIA RAU
02 settembre 2017 LA REPUBBLICA





LA riapertura al pubblico, prevista a fine anno, di un Corridoio Vasariano svuotato dalla sua collezione di autoritratti. Il trasferimento, su un unico piano, dei quattro artisti-icona del Rinascimento Leonardo, Raffaello, Michelangelo e Botticelli con annesso smantellamento delle attuali "Sale rosse" (che dovranno ospitare proprio i dipinti "sfrattati" dal Corridoio) e della stanza dedicata al Buonarroti inaugurata appena cinque anni fa. La battaglia contro code e bagarini, e la riforma della bigliettazione di Uffizi, Boboli e Palazzo Pitti, per cui gi prevista, dal 1 marzo, una differenziazione delle tariffe fra "alta" e "bassa" stagione. E i nuovi bandi di gara per i servizi aggiuntivi come ristorazione, biglietteria, prenotazioni e bookshop. Cosa succeder, adesso, ai grandi cambiamenti alcuni dei quali gi intrapresi e portati a termine, altri in fieri, e altri ancora, invece, soltanto annunciati promessi dal primo direttore straniero del principale museo italiano? Secondo Schmidt, nulla. O meglio, tutto: Finir quello che ho iniziato, e altre cose sono in preparazione: insomma, quello che ho promesso sar fatto, e inoltre ci sono nuove sorprese in arrivo, afferma, col piglio teutonico che i fiorentini, ormai, hanno imparato a riconoscere, grazie anche a un'assiduit mediatica significativa.

Ma allora, perch pensare gi alla ritirata? E, soprattutto, perch annunciarlo a soli due anni dall'insediamento e ad altrettanti dalla fine di un mandato per il quale lo stesso ministro Franceschini aveva aperto, esplicitamente, la prospettiva di un rinnovo? Non volevo inchiodarmi a una poltrona, e del resto proprio questo lo spirito della riforma: basta con i classici incarichi feudali italiani sine die. Per cui far tutto con piacere, per poi intraprendere con altrettanto piacere questa nuova avventura.

Lasciandone una che non sempre, finora, andata come lo storico dell'arte di Friburgo probabilmente aveva sperato. Le difficolt, dall'autunno di due anni fa, non sono mancate, le incomprensioni nemmeno. Basti pensare alla querelle col sindaco Dario Nardella della scorsa estate, quando, dopo aver diffuso con l'altoparlante messaggi antibagarini nel loggiato degli Uffizi, Schmidt si era visto recapitare una multa per violazione del codice della strada. O alla lettera inviata qualche mese fa da una delegazione di ricercatori e storici dell'arte che si lamentavano della sua gestione del museo. Il direttore, dal canto suo, promette di andarsene senza rancore: Non sono stufo, ma anzi pieno di energia, dice. Ma nello stesso ambiente storico-artistico fiorentino non sono poche le voci da cui prende forma il ritratto di un manager stanco di avere a che fare con continue beghe burocratiche, demotivato dagli ostacoli e dalle polemiche, e attratto da un'offerta, quella del Kunsthistorisches, arrivata in modo quasi provvidenziale e particolarmente generosa fa trapelare qualcuno dal punto di vista economico. A preoccuparsi del destino degli Uffizi ribattezzati proprio da Schmidt "Galleria delle statue e delle pitture" invece l'ex direttore Antonio Natali, andato in pensione esattamente un anno fa: Mi auguro che, per buona grazia e per gentilezza intellettuale, il direttore adesso fermi le macchine, dice. In questi due anni agli Uffizi sottolinea ha gi intaccato molto di quello che era stato fatto in precedenza, progetti che erano stati decisi in accordo con la soprintendenza e le passate direzioni e dunque in continuit rispetto a una tradizione. Cosa succeder se chi prender il suo posto stravolger tutto nuovamente? Il rischio che gli Uffizi appaiano come un elastico, che chiunque arrivi pu tirare dalla parte che vuole senza tener conto del rispetto della storia.



news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news