LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

BARI - E dietro la basilica il porto mai visto
ANTONELLA GAETA
30 agosto 2017 la repubblica




LA CURIOSIT/ FRA I RITROVAMENTI UN'ANFORA PROVENIENTE DA CORINTO



LE ANFORE giacciono ora nel silenzio delle bacinelle di desalificazione. Il mare davanti alla basilica di San Nicola le ha custodite finora. Una in particolare risale al VI secolo avanti Cristo, proviene da Corinto, e se la datazione dovesse essere confermata, si tratta della pi antica ritrovata nei fondali baresi. L'ha rinvenuta Giacomo Disantarosa, docente di Archeologia dei paesaggi costieri all'Universit di Bari, completando gli scavi della minicampagna ospitata in agosto in largo Abate Elia, nella Corte del catapano, condivisa dalla professoressa Donatella Nuzzo, docente di Archeologia cristiana e medievale, e con i loro studenti, in collaborazione con la soprintendenza.

Uno scavo ampio 30 metri quadrati. Di anfore, in realt, ne ha rinvenute decine e decine che arrivano fino al VII dopo Cristo, di produzione egeo-orientali e africane, destinate al trasporto del vino e delle salse di pesce, cui vanno aggiunti rari piatti in sigillata focese del V e VI secolo dopo Cristo. Molti pezzi sono in buono stato di conservazione, curiosamente appartenenti a diverse epoche e provenienze. Una concentrazione che ci parla della frequentazione antica di Bari da porti diversi. Traiettorie da Corinto, Cipro, coste della Turchia . Molto probabilmente ci troviamo di fronte a una discarica portuale, a un attracco a mare, proprio alle spalle della basilica, ovvero davanti a quello che era il Pretorio a essa preesistente. Se il porto piccolo antico dato sempre davanti a teatro Margherita per chiudersi a conchetta davanti al Fortino, questi ritrovamenti aprono perlomeno un altro scenario nuovo che presuppone la presenza di un attracco tardo antico per navi fatto di strutture lignee che dialogava con il Pretorio e con la terraferma.

Tra i rinvenimenti pi interessanti ci sono un butto, un immondezzaio con resti di ceramiche da fuoco, carbone, scorie di metalli e di molluschi, il tutto attestante una probabile vita di cantiere degli operai. Allo strato tardo romano abbiamo dovuto fermarci perch il tempo a nostra disposizione era scaduto. La parola passa al laboratorio in cui lo studio sui materiali continuer nei prossimi mesi, in attesa di proseguire l'anno prossimo.




news

08-12-2017
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 08 DICEMBRE 2017

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

06-08-2017
L'appello al Presidente Mattarella: i beni culturali non sono commerciali. Come aderire

04-08-2017
Istat: mappa rischi naturali in Italia

03-08-2017
APPELLO - COSA SI NASCONDE NELLA LEGGE ANNUALE PER IL MERCATO E LA CONCORRENZA

31-07-2017
Su eddyburg intervento di Maria Pia Guermandi sulle sentenze del Consiglio di Stato e su Bagnoli- Stadio di Roma

31-07-2017
Comunicato EC Il Colosseo senza tutela: sulle recenti sentenze del Consiglio di Stato

30-07-2017
Dal blog di Giuliano Volpe: alcuni interventi recenti

27-07-2017
MiBACT, presto protocollo di collaborazione con le citt darte per gestione flussi turistici

26-07-2017
Franceschini in audizione alla Commissione Cultura del Senato

Archivio news