LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Salviamo i brandelli della memoria fiorentina a Napoli
c. k.
Corriere del Mezzogiorno 3/9/2017

Nessuno ha ancora copiato le iscrizioni delle lapidi depositate nella chiesa dei SS. Apostoli

Il 25 marzo 1953 il sindaco di Firenze Giorgio La Pira scrisse al collega napoletano Achille Lauro, chiedendogli notizie sui resti mortali delle antiche famiglie toscane tumulati nella chiesa di San Giovanni dei Fiorentini. La Pira pensavache il tempio stesse per essere distrutto. Invece la lettera arriv quando la demolizione era in atto da un mese. Lauro la pass al soprintendente ai monumenti Antonino Rusconi, il quale spedi a Firenze un elenco di dieci nominativi, i cui resti erano stati salvati e depositati nella chiesa di SantAnna dei Lombardi: 1) Ignoto, 2) Philippo Guidi, 3) Angeli Josephi Acciaiuoli, 4) Antinori et Del Rosso/ex Patritia Florentinorun Gente, 5) Ihoanni Tanusio, 6) Ignoto, 7) Michael Delherede, 8) Bindus Franciscus, 9) Leonardo Spinello Balducio, 10) Gualtierus Panciaticu. Alcuni di quei personaggi erano noti. Il matematico conte Filippo Guidi era stato intendente della real villa di Capodimonte. Il marchese Angelo Acciaiuoli aveva ricoperto la medesima carica nella real villa di Portici. E Giovanni Tanucci era un nipote di Bernardo. Ma di questi dettagli il soprintendente non fece menzione. In aggiunta egli ignorava che nella Cripta degli Abati della chiesa di SantAnna dei Lombardi erano state depositate non dieci ma venticinque cassette di compensato, contenenti i resti di altrettanti defunti provenienti dalla chiesa di San Giovanni dei Fiorentini. Adesso il legno di quei contenitori sta marcendo e le etichette di carta coi nomi stanno staccandosi. Tra breve le suddette fonti di documentazione saranno sparite. Inoltre sappiamo che nella chiesa dei SS. Apostoli furono depositate nel 1953 dalla soprintendenza ventiquattro lapidi sepolcrali provenienti da Giovanni dei Fiorentini. Qualcuno ha forse cercato di trascriverle? Siamo certi che esistano ancora? Ugo Ojetti aveva definito lItalia un paese di contemporanei senza antenati n posteri perch senza memoria di se stesso. Forse per questo motivo la marchesa fiorentina Enrica Viviani della Robbia il 20 gennaio 1939 gli aveva chiesto aiuto: La demolizione della chiesa di San Giovanni dei Fiorentini mi fa piangere il cuore. []. Firenze non leva la voce a difesa delle sue vecchie memorie?. Ojetti cerc dintervenire, senza risultati. Adesso, dopo quasi un secolo, dovremmo aver capito che, se si vuole avere un futuro, bisogna conoscere il passato. Ed pertanto auspicabile che, cercando di salvare il salvabile, le universit di Napoli e Firenze decidano di intervenire insieme. Riuscendo in tal modo a recuperare almeno i brandelli della documentazione superstite.



news

17-02-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 febbraio 2020

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

Archivio news