LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Salviamo i brandelli della memoria fiorentina a Napoli
c. k.
Corriere del Mezzogiorno 3/9/2017

Nessuno ha ancora copiato le iscrizioni delle lapidi depositate nella chiesa dei SS. Apostoli

Il 25 marzo 1953 il sindaco di Firenze Giorgio La Pira scrisse al collega napoletano Achille Lauro, chiedendogli notizie sui resti mortali delle antiche famiglie toscane tumulati nella chiesa di San Giovanni dei Fiorentini. La Pira pensavache il tempio stesse per essere distrutto. Invece la lettera arriv quando la demolizione era in atto da un mese. Lauro la pass al soprintendente ai monumenti Antonino Rusconi, il quale spedi a Firenze un elenco di dieci nominativi, i cui resti erano stati salvati e depositati nella chiesa di SantAnna dei Lombardi: 1) Ignoto, 2) Philippo Guidi, 3) Angeli Josephi Acciaiuoli, 4) Antinori et Del Rosso/ex Patritia Florentinorun Gente, 5) Ihoanni Tanusio, 6) Ignoto, 7) Michael Delherede, 8) Bindus Franciscus, 9) Leonardo Spinello Balducio, 10) Gualtierus Panciaticu. Alcuni di quei personaggi erano noti. Il matematico conte Filippo Guidi era stato intendente della real villa di Capodimonte. Il marchese Angelo Acciaiuoli aveva ricoperto la medesima carica nella real villa di Portici. E Giovanni Tanucci era un nipote di Bernardo. Ma di questi dettagli il soprintendente non fece menzione. In aggiunta egli ignorava che nella Cripta degli Abati della chiesa di SantAnna dei Lombardi erano state depositate non dieci ma venticinque cassette di compensato, contenenti i resti di altrettanti defunti provenienti dalla chiesa di San Giovanni dei Fiorentini. Adesso il legno di quei contenitori sta marcendo e le etichette di carta coi nomi stanno staccandosi. Tra breve le suddette fonti di documentazione saranno sparite. Inoltre sappiamo che nella chiesa dei SS. Apostoli furono depositate nel 1953 dalla soprintendenza ventiquattro lapidi sepolcrali provenienti da Giovanni dei Fiorentini. Qualcuno ha forse cercato di trascriverle? Siamo certi che esistano ancora? Ugo Ojetti aveva definito lItalia un paese di contemporanei senza antenati n posteri perch senza memoria di se stesso. Forse per questo motivo la marchesa fiorentina Enrica Viviani della Robbia il 20 gennaio 1939 gli aveva chiesto aiuto: La demolizione della chiesa di San Giovanni dei Fiorentini mi fa piangere il cuore. []. Firenze non leva la voce a difesa delle sue vecchie memorie?. Ojetti cerc dintervenire, senza risultati. Adesso, dopo quasi un secolo, dovremmo aver capito che, se si vuole avere un futuro, bisogna conoscere il passato. Ed pertanto auspicabile che, cercando di salvare il salvabile, le universit di Napoli e Firenze decidano di intervenire insieme. Riuscendo in tal modo a recuperare almeno i brandelli della documentazione superstite.



news

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

15-10-2017
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 15 OTTOBRE 2017

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

06-08-2017
L'appello al Presidente Mattarella: i beni culturali non sono commerciali. Come aderire

04-08-2017
Istat: mappa rischi naturali in Italia

03-08-2017
APPELLO - COSA SI NASCONDE NELLA LEGGE ANNUALE PER IL MERCATO E LA CONCORRENZA

31-07-2017
Su eddyburg intervento di Maria Pia Guermandi sulle sentenze del Consiglio di Stato e su Bagnoli- Stadio di Roma

31-07-2017
Comunicato EC Il Colosseo senza tutela: sulle recenti sentenze del Consiglio di Stato

30-07-2017
Dal blog di Giuliano Volpe: alcuni interventi recenti

27-07-2017
MiBACT, presto protocollo di collaborazione con le citt darte per gestione flussi turistici

26-07-2017
Franceschini in audizione alla Commissione Cultura del Senato

25-07-2017
Franceschini domani in audizione alla Commissione Cultura del Senato

25-07-2017
Franceschini: Musei italiani verso il record di 50 milioni di ingressi

25-07-2017
COLOSSEO, oggi conferenza stampa di Franceschini

20-07-2017
Questa legge contro i parchi e le aree protette, fermatela: appello di Italia Nostra alla Commissione Ambiente del Senato

18-07-2017
CAMERA DEI DEPUTATI - COMMISSIONE PERIFERIE - Audizione esperti (Bovini e Settis)

15-07-2017
Ricordo di Giovanni Pieraccini, di Vittorio Emiliani

12-07-2017
Comunicato di API-MIBACT sui Responsbili d'Area nelle Soprintendenze Archeologia, Belle Arti, Paesaggio

11-07-2017
Rassegna Stampa di TERRITORIALMENTE sul patrimonio territoriale della Toscana

10-07-2017
Il tradimento della Regione Toscana nella politica sui fiumi

06-07-2017
Per aderire all'appello sul Parco delle Alpi Apuane

05-07-2017
Appello al Presidente Enrico Rossi per la nomina del Presidente Parco regionale delle Alpi Apuane

Archivio news