LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

FIRENZE - Nardella spara su Schmidt: "Un addio anticipato troppo"
05 settembre 2017 LA REPUBBLICA



IL DIRETTORE DEGLI UFFIZI HA ANNUNCIATO CHE TRA DUE ANNI LASCER PER ANDARE A VIENNA

GLI Uffizi non sono solo Firenze, rappresentano l'immagine internazionale della cultura e del turismo nel nostro Paese e credo non si possano permettere di vivere a bagnomaria' per un anno e mezzo. Non usa affatto toni concilianti il sindaco Dario Nardella con Eike Schmidt, il direttore delle Gallerie degli Uffizi che ha deciso e in maniera singolare gi annunciato di accettare l'incarico propostogli da governo austriaco di dirigere, da fine 2019, il museum Kunsthistorisches di Vienna. Preoccupato e irritato per i contraccolpi d'immagine della scelta, il sindaco avanza una precisa richiesta al ministro dei beni culturali Dario Franceschini: Potrebbe a mio parere essere utile valutare di partire immediatamente con la procedura internazionale di selezione del nuovo direttore. Questo aspetto credo darebbe pi forza alla prospettiva di lavoro, di medio lungo periodo, del piano di ampliamento degli Uffizi, nel quale il Mibact impegnato. Idea che a quanto pare gi tra le riflessioni di queste ore al ministero e presto potrebbe essere annunciata.

Del resto sia negli ambienti di governo che in Palazzo Vecchio la decisione di Schmidt ha lasciato tutti esterrefatti. Chi si risentito, chi ha deciso di attaccare frontalmente come la senatrice Rosa Maria Di Giorgi. Tra i renziani e Schmidt non mai del resto corso buon sangue. C' chi sostiene che lo stesso ex premier Renzi non abbia gradito l'addio anticipato del direttore, secondo altri la cosa lo ha lasciato cinicamente indifferente. Ieri Nardella uscito allo scoperto in maniera dura: Non conosco gli aspetti del contratto tra Schmidt e il ministero ma mi auguro che il Mibact possa garantire l'assoluta assenza di vuoti tra la fine del mandato di Schmidt e il futuro, un passaggio di testimone che sia all'insegna della tempestivit. Ancora in Comune non si danno spiegazioni esaustive dell'addio di Schmidt: il direttore ha spiegato che non lo hanno spinto motivi economici. Forse Schmidt stato tirato per la giacchetta dal governo austriaco, che intendeva usare il colpaccio a fini propagandistici per l'imminente campagna elettorale? Non voglio nemmeno credere che il direttore Schmidt voglia fare una polemica con il Mibact sulla riforma Franceschini, che funziona dice il sindaco. A cui qualsiasi motivazione non basta comunque: Sono preoccupato per il fatto che l'annuncio della partenza di Schmidt sia arrivato troppo in anticipo rispetto alla fine del suo percorso. come se un allenatore di una grande squadra di calcio annunciasse il fatto di passare ad un'altra squadra a campionato appena iniziato, sapendo poi di doverlo affrontare tutto intero fino alla fine. Secondo Nardella questo elemento pu togliere autorevolezza a chi dirige questo museo, avendo davanti un orizzonte di prospettiva visto che gli Uffizi stanno affrontando progetti ambiziosi, tra tutti quello del raddoppio dello spazio espositivo con il piano Grandi Uffizi. Come sindaco ho il dovere di preoccuparmi della mia citt e degli Uffizi, e quindi far di tutto perch questo elemento di incertezza e debolezza possa essere superato. Mi aspetto che il direttore, e Schmidt me lo ha gi assicurato in una telefonata, non solo prosegua la collaborazione positiva che c' stata finora ma la rafforzi. Il direttore degli Uffizi ribatte cos: Do tutta la mia disponibilit, anche dopo il termine del mio mandato a novembre 2019, a garantire una transizione ottimale con il mio successore. E concordo pienamente con Nardella sul valore della riforma Franceschini. Andare via prima? Schmidt non ci pensa nemmeno: Ma se adesso l'Italia volesse seguire il sistema germanico di selezione, cio in largo anticipo, questo si pu certo fare. Rischio indebolimento? Non ho alcun timore, ci sono casi analoghi al mio al ministero. (e.f.)





news

25-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news