LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

FIRENZE - Nardella spara su Schmidt: "Un addio anticipato troppo"
05 settembre 2017 LA REPUBBLICA



IL DIRETTORE DEGLI UFFIZI HA ANNUNCIATO CHE TRA DUE ANNI LASCER PER ANDARE A VIENNA

GLI Uffizi non sono solo Firenze, rappresentano l'immagine internazionale della cultura e del turismo nel nostro Paese e credo non si possano permettere di vivere a bagnomaria' per un anno e mezzo. Non usa affatto toni concilianti il sindaco Dario Nardella con Eike Schmidt, il direttore delle Gallerie degli Uffizi che ha deciso e in maniera singolare gi annunciato di accettare l'incarico propostogli da governo austriaco di dirigere, da fine 2019, il museum Kunsthistorisches di Vienna. Preoccupato e irritato per i contraccolpi d'immagine della scelta, il sindaco avanza una precisa richiesta al ministro dei beni culturali Dario Franceschini: Potrebbe a mio parere essere utile valutare di partire immediatamente con la procedura internazionale di selezione del nuovo direttore. Questo aspetto credo darebbe pi forza alla prospettiva di lavoro, di medio lungo periodo, del piano di ampliamento degli Uffizi, nel quale il Mibact impegnato. Idea che a quanto pare gi tra le riflessioni di queste ore al ministero e presto potrebbe essere annunciata.

Del resto sia negli ambienti di governo che in Palazzo Vecchio la decisione di Schmidt ha lasciato tutti esterrefatti. Chi si risentito, chi ha deciso di attaccare frontalmente come la senatrice Rosa Maria Di Giorgi. Tra i renziani e Schmidt non mai del resto corso buon sangue. C' chi sostiene che lo stesso ex premier Renzi non abbia gradito l'addio anticipato del direttore, secondo altri la cosa lo ha lasciato cinicamente indifferente. Ieri Nardella uscito allo scoperto in maniera dura: Non conosco gli aspetti del contratto tra Schmidt e il ministero ma mi auguro che il Mibact possa garantire l'assoluta assenza di vuoti tra la fine del mandato di Schmidt e il futuro, un passaggio di testimone che sia all'insegna della tempestivit. Ancora in Comune non si danno spiegazioni esaustive dell'addio di Schmidt: il direttore ha spiegato che non lo hanno spinto motivi economici. Forse Schmidt stato tirato per la giacchetta dal governo austriaco, che intendeva usare il colpaccio a fini propagandistici per l'imminente campagna elettorale? Non voglio nemmeno credere che il direttore Schmidt voglia fare una polemica con il Mibact sulla riforma Franceschini, che funziona dice il sindaco. A cui qualsiasi motivazione non basta comunque: Sono preoccupato per il fatto che l'annuncio della partenza di Schmidt sia arrivato troppo in anticipo rispetto alla fine del suo percorso. come se un allenatore di una grande squadra di calcio annunciasse il fatto di passare ad un'altra squadra a campionato appena iniziato, sapendo poi di doverlo affrontare tutto intero fino alla fine. Secondo Nardella questo elemento pu togliere autorevolezza a chi dirige questo museo, avendo davanti un orizzonte di prospettiva visto che gli Uffizi stanno affrontando progetti ambiziosi, tra tutti quello del raddoppio dello spazio espositivo con il piano Grandi Uffizi. Come sindaco ho il dovere di preoccuparmi della mia citt e degli Uffizi, e quindi far di tutto perch questo elemento di incertezza e debolezza possa essere superato. Mi aspetto che il direttore, e Schmidt me lo ha gi assicurato in una telefonata, non solo prosegua la collaborazione positiva che c' stata finora ma la rafforzi. Il direttore degli Uffizi ribatte cos: Do tutta la mia disponibilit, anche dopo il termine del mio mandato a novembre 2019, a garantire una transizione ottimale con il mio successore. E concordo pienamente con Nardella sul valore della riforma Franceschini. Andare via prima? Schmidt non ci pensa nemmeno: Ma se adesso l'Italia volesse seguire il sistema germanico di selezione, cio in largo anticipo, questo si pu certo fare. Rischio indebolimento? Non ho alcun timore, ci sono casi analoghi al mio al ministero. (e.f.)





news

12-01-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 12 GENNAIO 2018

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

Archivio news