LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

RiConoscenza per il Territorio
a cura di Francesco Morace
06 settembre 2017 LA REPUBBLICA


Mettere a valore il territorio, tra natura e cultura, stimolando imprenditorialit, sostenibilit e generativit per un contesto sociale in crescita. Parla Giordano Bricoli, Sindaco del Comune di Langhirano (PR)


Nel 2017, il Festival del Prosciutto sceglie di integrare la celebrazione delleccellenza gastronomica con una visione incrociata sui diversi patrimoni del territorio. Quali le motivazioni e le prospettive di tale scelta?
Il ruolo di un Ente Pubblico non pu prescindere da unattivit di sensibilizzazione dei cittadini e delle imprese verso tematiche al di l dei semplici aspetti economici e del profitto. Il progresso a cui siamo stati abituati dal dopoguerra fino ai giorni nostri deve essere rivisitato alla luce dei temi di sostenibilit ambientale e di rispetto delle nuove condizioni sociali e culturali che vanno analizzate attentamente in ogni loro sfumatura.
Il Festival del Prosciutto rappresenta per il territorio parmense, e in particolare per quello langhiranese, la celebrazione di un prodotto figlio della tradizione e della cultura locale, simbolo dellalimentazione naturale e genuina priva di additivi e conservanti, che ancora oggi viene prodotto con le stesse caratteristiche di un tempo.

Questo ci sembrato un contesto adeguato e pertinente per richiamare lattenzione delle persone al tema della sostenibilit, della cura del territorio e delle eccellenze locali, principi basilari su cui poggia la Riserva Mab Unesco Appennino Tosco-Emiliano della quale fanno parte Langhirano ed alcuni comuni del Distretto del Prosciutto di Parma.

Come fare impresa e come crescere alla luce dei cambiamenti sociali e ambientali?
La crescita economica e con essa limpresa, non possono pi rimanere slegate dalle tematiche ambientali e dalle mutazioni sociali che ogni giorno emergono e che devono essere affrontate. La sostenibilit del livello produttivo e del tenore di vita raggiunti negli ultimi decenni devono fare i conti con i cambiamenti climatici e con il rischio di esaurimento delle risorse energetiche.
C bisogno di un modello di crescita e di sviluppo che tenga conto di aspetti che si sono affacciati sulla scena di recente: come linquinamento, le nuove povert, la distribuzione della ricchezza, ma anche linnovazione tecnologica, la green economy, la mobilit e le infrastrutture digitali.
Le imprese devono investire sempre di pi in ricerca ed innovazione per dare un forte contributo alla salvaguardia dellambiente e alla salute delle persone, puntando sulla qualit e non sulle forme pi estreme di consumismo. Quindi uneconomia che abbia un approccio etico e comunque compatibile con le ovvie esigenze di profitto dellimpresa.

Riprendendo il titolo del Festival della Crescita, quale riconoscimento dei vari territori -sociale, ambientale, culturale, imprenditoriale- desidera evidenziare come prioritario nel contesto locale?
Si tratta di un insieme di valori di grande importanza e tra essi collegati. Lo straordinario valore dellimprenditoria agroalimentare, ad esempio, nasce dallarte della lavorazione del prosciutto, a sua volta frutto della cultura, della tradizione e delle eccezionali caratteristiche ambientali del luogo. Pertanto il riconoscimento rivolto a tutti gli elementi che costituiscono la biosfera del territorio langhiranese e che devono essere tutelati nel loro complesso.

Limpronta alla sostenibilit e alla convivenza che il Comune di Langhirano sostiene, che tipo di progetti sta promuovendo?
Principalmente il Comune di Langhirano sta lavorando su progetti di diffusione della cultura enogastronomica locale e progetti di turismo sostenibile per fare conoscere ai visitatori, ai turisti ed ai media, anche stranieri, la grande importanza del collegamento tra conservazione dellambiente e dei beni culturali (come, ad esempio il Castello di Torrechiara), e la ricchezza che ci pu comportare sia in termini di benessere della persona che in termini culturali. Non necessario esasperare lutilizzo del territorio per cercare il benessere; occorre tutelarlo, prendersene cura e valorizzare il grande ed inscindibile legame tra prodotti e territori di origine. Quello il grande valore della tradizione che diventa cultura e identit.

segui Il festival della Crescita anche su:
http://www.festivalcrescita.it
http://www.facebook.com/festivalcrescita/
http://www.twitter.com/FestCrescita
https://www.youtube.com/festivaldellacrescita
https://www.instagram.com/festivaldellacrescita/



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news