LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CASTEL DEL MONTE-Nuove indagini sull'ipotesi funzionale del Monumento
www.andrialive.it, 07/09/2017

L'intervento di Michele Mastrodonato Immediato Past Presidente Lions Club Castel del Monte Host all'importante contributo dato dallo stesso club di Andria, Corato e Spinazzola, nell'ambito della realizzazione del filmato dal titolo: "Caste del Monte: Nuove indagini sull'ipotesi funzionale del Monumento", presentato al pubblico nel corso di una manifestazione, tenutasi nella citt di Andria, in data 2 settembre, presso l'ex Mattatoio, inaugurato per l'occasione, nell'ambito del Festival Internazionale "Castel dei Mondi 2017":

Contribuire allo studio, alla tutela e alla diffusione dell'immagine del territorio in cui opera, da sempre per il Lions Club Castel del Monte Host un primario impegno. Perci nel perseguire uno degli scopi dell'International Association of Lions Clubs, cio "Prendere attivo interesse al bene civico, culturale , sociale e morale della comunit", il Lions Club "Castel del Monte Host, nell'anno del centenario di fondazione dell'Associazione, ha partecipato con entusiasmo alla realizzazione di un'opera dedicata al pi eccelso emblema monumentale, culturale e ambientale del suo territorio, appunto il maniero federiciano che tutto il mondo conosce ed ama e del quale il Club ne porta orgogliosamente il nome, supportando la produzione di un docufilm, curato da due ricercatori del Politecnico di Bari, i proff. Giuseppe Fallacara e Ubaldo Occhinegro.

Il filmato dal titolo "Castel del Monte: Nuove indagini sull'ipotesi funzionale del Monumento stato ufficialmente presentato al pubblico nel corso di una manifestazione tenuta in Andria il 2 settembre presso il nuovo contenitore culturale ex Mattatoio, donato alla Citt dall'Amministrazione Comunale andriese dopo una sapiente ed intelligente ristrutturazione ed inaugurato per l'occasione, nell'ambito del Festival Internazionale di Andria "Castel dei Mondi 2017". La serata stata aperta, prima della proiezione, dall'intervento dellattuale Presidente del Club Castel del Monte Host, Rino Di Trani, che ha brevemente spiegato le motivazioni dell'intervento del Club a supporto dell'iniziativa ed ha ringraziato l'Amministrazione Comunale di Andria per averla inserita nel cartellone del Festival. Ha evidenziato altres l'impegno profuso fino ad oggi (e che continuer nel futuro) dai soci ing. Natalino Petrone, ing. Riccardo Zinfollino e dott. Michele Mastrodonato per il ruolo sostenuto dal Club nella realizzazione del docufilm. intervenuto quindi il prof. Ubaldo Occhinegro che ha illustrato in sintesi i tratti essenziali del lavoro di ricerca e produzione svolto.

L'opera raccoglie e condensa nove anni di indagini condotte all'interno del Dipartimento di Ingegneria Civile ed Architettura del Politecnico di Bari, sulla reale destinazione funzionale del pi rappresentativo edificio federiciano, simbolo della Puglia nel mondo, e getta nuova luce sulla sua origine nel tentativo di rispondere alle numerose incognite, molte delle quali ancora oggi irrisolte, che si celano dietro le sua mura ottagonali, interrogandosi sulla sua funzione, sul motivo della collocazione in quel punto lontano dai centri urbani e su tanti altri caratteri che non giustificherebbero l'ipotesi di un castello difensivo o di caccia: la perfezione geometrica, la ricercatezza architettonica e la ricchezza di materiali. Il documentario accompagna lo spettatore nei meandri della storia e dell'architettura celata nelle pietre, fino a svelarne i segreti e ricostruirne l'immagine e la sua funzione.

Attraverso la rappresentazione delle ricerche architettoniche, geologiche e di fisica tecnica effettuate, e dei relativi risultati, la esposizione di dotte citazioni, testimonianze riportate in testi antichi consultati dai ricercatori e testimonianze dirette raccolte da esperti che hanno lavorato alla ristrutturazione del Castello, esso viene "riscoperto" come uno dei pi straordinari edifici mai realizzati nel Medioevo, attraverso una visione che coniuga finalmente forma geometrica, caratteri architettonici e soprattutto funzionali, la filosofia illuminata di Federico II di Svevia e la sua cultura arricchitasi nei contatti con il mondo arabo dell'epoca, giustificando la presenza degli impianti nascosti all'interno del Castello con la presenza dell'Acqua. Ecco quindi l'elemento che ridefinisce la funzione per la quale fu costruito il Castel del Monte.

Il documentario diviso in due sezioni: la prima riguarda l'ipotesi funzionale sul Castel del Monte, mentre la seconda contiene un suggestivo approfondimento sulle possibili connessioni tra il monumento e l'enigmatico (ed a tutt'oggi indecifrato) manoscritto di Voynich. E cos lo spettatore dopo aver attentamente e curiosamente seguito il documentario, scopre con stupore che, dopo infinite e annose diatribe tra storia, matematica, filosofia, astrologia, fisica, esoterismo sulla sua origine e la sua funzione, il "suo" Castel del Monte potrebbe, con ragionevole e scientificamente provata certezza, aver avuto la funzione di un centro termale.

L'impegno dei ricercatori del Politecnico barese - conclude Mastrodonato ha gi ottenuto ampi riconoscimenti internazionali e il Club Castel del Monte Host continuer ad affiancarli e a sostenerne l'iniziativa curando la traduzione in inglese dell'opera onde poter assicurare una sua diffusione in ambiti internazionali, cosa agevolata dalla presenza dei Club Lions in tutto il mondo.



news

16-02-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 16 febbraio 2018

14-02-2018
Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell'Arte e la Società Italiana di Storia della Critica d'Arte manifestano la loro piena solidarietà a Christian Greco

14-02-2018
NOTA DEL COMITATO SCIENTIFICO DEL MUSEO EGIZIO

09-02-2018
Italia '900. Settima edizione di Visioni d'Arte organizzata dall'Associazione Culturale Silvia Dell'Orso

09-02-2018
Lettera di API (Archeologi Pubblico Impiego) MiBACT al Ministro sulla Scuola del Patrimonio

23-01-2018
Museo Egizio, solidarietà dal Consiglio Superiore dei beni culturali

19-01-2018
La Dea di Morgantina in tournée? Una lettera dell'archeologo Malcolm Bell con una nota di Pier Giovanni Guzzo

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

Archivio news