LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VENEZIA-A Venezia si prepara l'ultima grande crociera del Carnevale dei No
Alberto Brambilla
Il Foglio, 22/09/2017

No Tav, No Muos, No Tap, Stop Biocidio. Tutti insieme, appassionatamente, al fianco dei NO Grandi Navi per estromettere le imbarcazioni da crociera dalla laguna. Anni di proteste, nessuna vittoria


Nel fine settimana a Venezia confluiranno alle zusammen i movimenti che in questi anni hanno animato campagne di protesta locali allinsegna dellambientalismo militante per contestare il passaggio delle navi da crociera in Laguna. I No Tav dalla Val di Susa, i No Muos siciliani, gli Stop Biocidio campani, i No Tap dal Salento si uniranno ai No Grandi Navi il 23-24 settembre per le giornate europee per la difesa dei territori, la giustizia ambientale e la democrazia insieme ad altri comitati giunti da Francia, Germania, Portogallo e Spagna. La battaglia simbolica-pilota di questi movimenti, nati dagli anni Novanta in poi, stata per lungo tempo quella contro la ferrovia ad alta capacit tra Italia e Francia, parte di un corridoio europeo per le merci, la Tav. Ma in Val di Susa il movimento insurrezionalista ha gradualmente perso virulenza. In Sicilia i sit-in contro il radar militare (Muos), realizzato in accordo tra governo americano e italiano per monitorare dal quadrante sud dellAllenza atlantica le operazioni mediorientali, ha fallito visto che il sistema in funzione. I cittadini allarmati dal biocidio nella cosiddetta Terra dei Fuochi hanno scoperto che soltanto il 3,8 per cento dei terreni campani presenta criticit da valutare. Gli oppositori al gasdotto Trans-adriatico, dallAzerbajian alla Puglia, che volevano salvare gli ulivi da eradicare per fare spazio allinfrastruttura per poi essere rimessi a dimora hanno persino procurato sofferenza ad alcune piante che non potevano essere curate perch con le loro proteste bloccavano la ditta di manutenzione.

Non resta dunque che organizzare un carnevale green a Venezia, alle Zattere, canale della Giudecca, allietati dal raggaemuffin dei 99 Posse e dal combatfolk dei Modena City Ramblers, gruppi popolari nei centri sociali. Luned, per scaldarsi, un gruppo di attivisti mascherati da animali (panda, mandrillo, tigre, orso) s incatenato allo scafo di una colossale nave passeggeri in partenza; una pericolosa dimostrazione. La lotta dal basso ha avuto pi ammiratori tra lupper-class veneziana e la stampa anglosassone, dal New York Times allEconomist, che tra la popolazione. Nel 2015 il sindaco di centrodestra Luigi Brugnaro stato eletto dopo ventitr anni di giunte rosse con un programma che includeva lattivit crocieristica, lo sfidante Felice Casson, ex magistrato, ha perso. Il referendum consultivo di giugno per tenere le navi fuori dalla Laguna non ha avuto il risultato sperato dai sostenitori del No: hanno votato solo 18 mila persone contro 221 mila aventi diritto. Forse, semplicemente, per molti non una questione fondamentale.

Le crociere che arrivano a Venezia contribuiscono alleconomia locale. Sono circa 4.300 le persone occupate direttamente o indirettamente e circa 200 le aziende dellindotto. Il turismo crocieristico rappresenta solo il 5 per cento degli arrivi ma quello pi danaroso. Il rischio linquinamento? Secondo lAgenzia regionale per lambiente, le navi da crociera contribuiscono durante lestate per l8 per cento allinquinamento della citt, mentre dinverno scende al 2 (18 per cento deriva da polveri sottili, il 12 da traghetti e navi e il 14 dal traffico locale). Da cinque anni si cerca una soluzione per il passaggio delle grandi navi. Le compagnie stanno volontariamente restringendo lingresso in Laguna alle imbarcazioni fino a 96 mila tonnellate, limitandone gli arrivi. Ci si tradotto nella perdita di mezzo milione di passeggeri (da 1,8 milioni del 2013 a 1,3 milioni previsti per il 2017) a Venezia e sullAdriatico. Le compagnie aderenti alla Cruise Lines International Association ieri hanno dichiarato di essere disposte a spostare le navi davanti la Giudecca e hanno effettuato diverse simulazioni sul passaggio attraverso il canale Vittorio Emanuele che con una minima manutenzione non attivo da tempo sarebbe percorribile. Una soluzione perch si torni ai tassi di crescita precedenti, e non di decrescita.



news

08-12-2017
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 08 DICEMBRE 2017

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

06-08-2017
L'appello al Presidente Mattarella: i beni culturali non sono commerciali. Come aderire

04-08-2017
Istat: mappa rischi naturali in Italia

03-08-2017
APPELLO - COSA SI NASCONDE NELLA LEGGE ANNUALE PER IL MERCATO E LA CONCORRENZA

31-07-2017
Su eddyburg intervento di Maria Pia Guermandi sulle sentenze del Consiglio di Stato e su Bagnoli- Stadio di Roma

31-07-2017
Comunicato EC Il Colosseo senza tutela: sulle recenti sentenze del Consiglio di Stato

30-07-2017
Dal blog di Giuliano Volpe: alcuni interventi recenti

27-07-2017
MiBACT, presto protocollo di collaborazione con le citt darte per gestione flussi turistici

26-07-2017
Franceschini in audizione alla Commissione Cultura del Senato

Archivio news