LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VENEZIA - Piano per governare i turisti Non sappiamo quanti sono
05 ottobre 2017 LA NUOVA VENEZIA


Un progetto di 136 pagine per la governance territoriale del turismo. Ma i provvedimenti operativi tardano ad arrivare.

Un progetto di 136 pagine per la governance territoriale del turismo. Ma i provvedimenti operativi tardano ad arrivare. Non possiamo finché non sappiamo quanti sono i turisti, dice in commissione comunale lassessore al Turismo Paola Mar, la ricetta non ce lha nessuno e le tecnologie dei telefonini non sono precise. Dopo due anni e mezzo di governo lassessore ci viene a dire che ancora non sa quanti sono i turisti in città!, attacca la consigliera del pd Monica Sambo. Ieri seduta a Ca Loredan per la commissione presieduta da Giorgia Pea. Si doveva illustrare ai consiglieri per la prima volta in forma ufficiale il documento richiesto dallUnesco per la regolazione dei flussi turistici. Si parla di cabina di regia e control room, della possibilità di contare le persone nellarea marciana. Di difesa della residenza, take away e traffico acqueo, raccolta dei rifiuti, plateatico e traffico acqueo.

Lassessore Mar ricorda il successo della campagna Enjoy and respect Venice, il bollettino del turismo. Tentativo, dice, di rendere consapevole il turista che potrà verificare su base statistica quali siano i periodi migliori per venire a Venezia e quelli da bollino rosso. Quanto ai provvedimenti drastici richiesti, ci vuole tempo. A fine ottobre si riunirà il tavolo comune con il ministero dei Beni culturali. Molti dei problemi, dice la Mar, sono comuni anche alle altre città darte.

Dallottobre del 2015, quando vennero in laguna i tre ispettori mandati dallUnesco, il clima è cambiato. Allultimatum lanciato dallorganismo di tutela se non succede qualcosa sarete cancellati dalla lista dei Siti Patrimonio dellUmanità al rinvio di due anni. In attesa che i progetti diventino realtà. Sono linee guida concordate con lUnesco, dice lassessore.

Ma alle opposizioni non basta. È incredibile che lamministrazione non sappia quanti turisti ci sono. Basta guardare e si vede che sono ormai troppi, e la vita della città ne risente in modo negativo, dice la consigliera Sambo. Impossibile non essere in grado di contare le persone che arrivano, dice Nicola Pellicani (Pd), esistono tecnologìe moderne, utilizzate anche dalle autostrade. Il Comune si informi. Elena Larocca (M5s) chiede di pensare a tassare i turisti giornalieri. Quelli che arrivano con il treno, con i pullman, con i lancioni Gran Turismo che intasano la Riva Schiavoni.

In questo progetto ci sono molte cose che noi abbiamo chiesto con mozioni ma sono sempre state bocciate, dice Rocco Fiano (Lista Casson).

Alessandro Scarpa Marta, delegato alle isole, ricorda che la situazione dellassalto turistico comincia a interessare anche lestuario. Murano, Lido, Burano. Pellestrina anche se molto meno.

Tocca adesso entrare nella fase operativa dei provvedimenti. Che lUnesco si attende entrati

in vigore entro il prossimo anno. La base sarà il progetto illustrato ieri.

Ottimo lavoro, secondo il consigliere della Lista Brugnaro Maurizio Crovato, ora occorre andare avanti su questa linea in collegamento con lUnesco e il ministero dei Beni culturali. (a.v.)



news

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

20-10-2017
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 20 OTTOBRE 2017

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

06-08-2017
L'appello al Presidente Mattarella: i beni culturali non sono commerciali. Come aderire

04-08-2017
Istat: mappa rischi naturali in Italia

03-08-2017
APPELLO - COSA SI NASCONDE NELLA LEGGE ANNUALE PER IL MERCATO E LA CONCORRENZA

31-07-2017
Su eddyburg intervento di Maria Pia Guermandi sulle sentenze del Consiglio di Stato e su Bagnoli- Stadio di Roma

31-07-2017
Comunicato EC Il Colosseo senza tutela: sulle recenti sentenze del Consiglio di Stato

30-07-2017
Dal blog di Giuliano Volpe: alcuni interventi recenti

27-07-2017
MiBACT, presto protocollo di collaborazione con le citt darte per gestione flussi turistici

26-07-2017
Franceschini in audizione alla Commissione Cultura del Senato

25-07-2017
Franceschini domani in audizione alla Commissione Cultura del Senato

25-07-2017
Franceschini: Musei italiani verso il record di 50 milioni di ingressi

25-07-2017
COLOSSEO, oggi conferenza stampa di Franceschini

20-07-2017
Questa legge contro i parchi e le aree protette, fermatela: appello di Italia Nostra alla Commissione Ambiente del Senato

18-07-2017
CAMERA DEI DEPUTATI - COMMISSIONE PERIFERIE - Audizione esperti (Bovini e Settis)

15-07-2017
Ricordo di Giovanni Pieraccini, di Vittorio Emiliani

12-07-2017
Comunicato di API-MIBACT sui Responsbili d'Area nelle Soprintendenze Archeologia, Belle Arti, Paesaggio

11-07-2017
Rassegna Stampa di TERRITORIALMENTE sul patrimonio territoriale della Toscana

10-07-2017
Il tradimento della Regione Toscana nella politica sui fiumi

06-07-2017
Per aderire all'appello sul Parco delle Alpi Apuane

Archivio news