LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Villino Coppedè "Non demolitelo è degli anni '30" Gli atti in procura
PAOLO BOCCACCI
14 ottobre 2017 LA REPUBBLICA





DIVENTA un caso la prevista demolizione di un villino al numero 3 di via Ticino per costruire una moderna e lussuosa palazzina a pochi passi dai tesori liberty del Quartiere Coppedé e accanto alla casa in stile floreale che fu del tenore Beniamino Gigli, .

Italia Nostra, i residenti e l'associazione "Roma è la mia città" hanno chiesto l'accesso agli atti e dagli archivi sono spuntati i progetti originari dell'edificio, che risale al 1929-31 ed era del conte Girolamo Nardelli, progettato da Ugo Gennari, già presidente dell'ordine degli Architetti di Roma, mentre negli anni Cinquanta c'è stata solo una sopraelevazione. E dunque Italia Nostra, che aveva già presentato un esposto alla soprintendenza, ne ha inviato un altro alla Procura firmato anche da Vittorio Sgarbi.

I lavori sono in corso e la demolizione è prossima affermano Raggi e l'assessore all'Urbanistica intervengano.

Ci siamo rivolti alla giustizia attacca Oreste Rurigliano, presidente di Italia Nostra preoccupati dalle dichiarazioni fasulle da parte dei costruttori, che hanno acquistato da una congregazione di suore e parlavano di un villino anni Cinquanta, chiedendo che sia verificata la corretta interpretazione del piano regolatore che lì consente solo interventi di miglioramento edilizio che si inseriscano nel costesto. Ci risulta al momento aggiunge che la verifica di interesse chiesta dai proprietari nel 2014 ha avuto esito negativo: la soprintendenza non ha ritenuto di vincolare. Forse un atto di ordinaria amministrazione senza conoscere i progetti di futura demolizione e di inserimento di uno stridente edificio moderno . I lavori vanno fermati al più presto e va rifatta la valutazione della soprintendenza, alla luce della documentazione che dimostra la storicità del villino afferma Nathalie Naim, consigliera del I Municipio Il paesaggio verrebbe lacerato dalla nuova costruzione. E ci sono tanti altri casi simili, edifici storici da inserire nella Carta della Qualità .

La nostra è stata una scelta aveva affermato Alessandro Sbordoni, uno dei soci della società costruttrice potevamo scimmiottare l'architettura del quartiere Coppedè o fare una ristrutturazione conservativa di un falso storico, non vincolato dalla soprintendenza, un edificio in stile, ma costruito negli anni Cinquanta. Invece il villino originario era del 1930. Una curiosità: il progetto della nuova palazzina è di Alessandro Ridolfi, presidente degli architetti di Roma come era il progettista del villino.




news

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

17-11-2017
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 17 NOVEMBRE 2017

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

06-08-2017
L'appello al Presidente Mattarella: i beni culturali non sono commerciali. Come aderire

04-08-2017
Istat: mappa rischi naturali in Italia

03-08-2017
APPELLO - COSA SI NASCONDE NELLA LEGGE ANNUALE PER IL MERCATO E LA CONCORRENZA

31-07-2017
Su eddyburg intervento di Maria Pia Guermandi sulle sentenze del Consiglio di Stato e su Bagnoli- Stadio di Roma

31-07-2017
Comunicato EC Il Colosseo senza tutela: sulle recenti sentenze del Consiglio di Stato

30-07-2017
Dal blog di Giuliano Volpe: alcuni interventi recenti

27-07-2017
MiBACT, presto protocollo di collaborazione con le citt darte per gestione flussi turistici

26-07-2017
Franceschini in audizione alla Commissione Cultura del Senato

25-07-2017
Franceschini domani in audizione alla Commissione Cultura del Senato

25-07-2017
Franceschini: Musei italiani verso il record di 50 milioni di ingressi

Archivio news