LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PISA - TROVATELLI - Lo avremmo preso per tredici milioni ora lo svendono a 10
Daniele Benvenuti
15 ottobre 2017 IL TIRRENO



PISA - Se il Comune ci avesse ascoltato nel 2015, la questione del palazzo dei Trovatelli forse sarebbe già stata risolta. I bancarellai erano disposti ad acquistarlo come loro sede definitiva per una cifra intorno ai 13 milioni. Adesso vediamo che lo stabile viene svenduto a 10 milioni, ma senza alcuna certezza di vendita. È Gianmarco Boni, presidente del consorzio "Pisa dei Miracoli", che riunisce i bancarellai del Duomo, a tornare sulla messa in vendita dei Trovatelli, che lo stesso consorzio aveva ipotizzato di acquistare nella primavera di due anni fa. Ci eravamo fatti avanti con una valutazione di 15 milioni di euro per l'acquisto (con possibilità di uno sconto del 10%) di questo storico palazzo - spiega ancora Boni -, individuandolo come sede finalmente definitiva delle nostre attività. La cifra da sborsare era alta e quindi prevedeva un impegno delle banche nei nostri confronti. Da qui la necessità per noi operatori di rientrare in Piazza dei Miracoli per raddrizzare i bilanci delle attività che in piazza Manin avevano avuto un tracollo. La nostra disponibilità all'acquisto era perciò subordinata ad un accordo con Palazzo Gambacorti. Nel momento in cui il Comune avrebbe annunciato di voler firmare la delibera per il rientro temporaneo in Piazza dei Miracoli, i bancarellai avrebbero sottoscritto la proposta di acquisto dei Trovatelli. E insieme anche l'impegno ad una permanenza nella piazza solo per il tempo necessario ai lavori di recupero dell'edificio, tutto nero su bianco. Le banche - insiste il presidente del consorzio dei bancarellai - avrebbero avuto le garanzie dei nostri fatturati di Piazza dei Miracoli, fatturati di una attività normale e non certo da fame come quelli in piazza Manin. Ma adesso che la cifra per l'acquisto è più bassa, i bancarellai possono tornare all'attacco? Penso proprio di no - conclude Boni -. Sono passati due anni da quella proposta e le nostre condizioni economiche adesso sono davvero difficili. Poi, non ci pare che da Palazzo Gambacorti arrivino segnali di dialogo. Così come non erano arrivati nel 2015.Fin qui la posizione dei bancarellai. Ma allora quale potrebbe essere il futuro dei Trovatelli ad di là del costo per il suo acquisto? Difficile dirlo, anche perché nel frattempo sono arrivate le nuove prescrizioni imposte per l'area monumentale dal decreto del ministro Franceschini. E in particolare quelle del Comitato interistituzionale per il decoro, frutto del protocollo tra Comune di Pisa, Regione e Sovrintendenza. Comitato che, chiamato a decidere la compatibilità o meno di attività commerciali su aree pubbliche nella zona del Duomo, sembrerebbe aver individuato una serie di aree, ma anche di immobili, non idonei ad ospitare attività commerciali. Tra gli immobili "tutelati" ci sarebbero i Trovatelli. Questo potrebbe lasciar pensare a vincoli ancora più stretti per i potenziali acquirenti, a cominciare proprio dalla destinazione commerciale. Il vincolo potrebbe salvare i locali, ma forse non gli spazi esterni, come ad esempio lo splendido giardino interno o quelli che si affacciano su Piazza dei Miracoli.




news

12-01-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 12 GENNAIO 2018

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

Archivio news