LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

FIRENZE-Tonfo in basilica. 
Il crollo uccide un turista
Maria Vittoria Giannotti
La Stampa, 20/10/2017

Santa Croce: colpito tra le grida della moglie. Indagine per omicidio colposo


Stava ammirando la chiesa di Santa Croce, quando è stato colpito alla testa da una pesante pietra caduta dal soffitto della basilica fiorentina. Così, ieri pomeriggio, sotto gli occhi impotenti della moglie, ha perso la vita un turista spagnolo di 53 anni, in vacanza per qualche giorno nel capoluogo toscano. La vittima si chiamava Daniel Testor Schnell ed era originario di Barcellona, dove lavorava come manager di una multinazionale che si occupa di finanza. Lincidente, il primo del genere nella storia secolare della chiesa fiorentina eretta nel 1296 dallordine dei francescani, è avvenuto intorno alle 14.30. A quellora la basilica che racchiude i capolavori di Giotto e le tombe di tanti personaggi illustri della storia italiana, era affollata di turisti. Allimprovviso, il silenzio surreale delle navate è stato interrotto dalle grida disperate della donna, che ha subito compreso la gravità dellaccaduto. I soccorsi sono stati immediati, ma per la vittima non cera più niente da fare: il decesso, ha spiegato il medico legale, è stato immediato. La pietra lo ha colpito in un punto vitale, sulla nuca, e la violenza dellimpatto non gli ha lasciato scampo.
A staccarsi, hanno ricostruito gli esperti della Soprintendenza, è stato un peduccio, una sorta di mensola posizionata sulla parete di destra del transetto, la cui funzione è quella di creare una base di appoggio più larga per larchitrave. Si tratta di una pietra di dimensioni consistenti e piuttosto pesante. A imprimergli una forza micidiale è stata laltezza da cui è precipitata: più di venti metri.
I turisti, ovviamente sotto choc, sono stati invitati a uscire e la chiesa è stata chiusa per consentire alla polizia scientifica e alla squadra mobile di effettuare i primi rilievi. Sul posto anche il magistrato di turno, Benedetta Foti, che ha raccolto la testimonianza della moglie della vittima. La donna, anche se sconvolta, ha trovato la forza di vincere il tremito e le lacrime per dare il suo contributo alla ricostruzione dellaccaduto. La Procura fiorentina ha aperto un fascicolo per omicidio colposo a carico di ignoti: si tratta di appurare se lincidente poteva essere evitato e se nella chiesa erano stati effettuati gli interventi di manutenzione previsti dalla complessa normativa che regola monumenti. La parte in cui è avvenuto il crollo è stata posta sotto sequestro.
Siamo distrutti ed esprimiamo il nostro cordoglio alla famiglia della vittima. Siamo a completa disposizione delle autorità, per capire cosa è successo - ha detto la presidente dellOpera di Santa Croce Irene Sanesi per la basilica cè un piano pluriennale di manutenzione, restauro e prevenzione, fatto anche in collaborazione con la Protezione civile. Proprio per questo, per tutto il lavoro che è stato fatto in modo costante negli anni siamo davvero attoniti e sbalorditi da quello che è accaduto e ci chiediamo come sia potuto succedere. La stessa presidente ha precisato che quella parte della chiesa era stata recentemente oggetto di manutenzione. Per entrare nella chiesa, ai visitatori e ai turisti non residenti a Firenze, viene richiesto un biglietto, perché, come spiega il sito dellOpera di Santa Croce, grazie a questa entrata è possibile fronteggiare le spese di mantenimento del complesso monumentale e del sito storico. In passato restauri erano finanziati dai frati francescani, dalla comunità, dalle famiglie fiorentine benestanti e dai privati cittadini. Oggi le donazioni sono di primaria importanza ma non sono più sufficienti a coprire tutte le spese.




news

20-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news