LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

FIRENZE-Crollo nella basilica di Santa Croce. Turista spagnolo muore davanti alla moglie
M. Gasperetti
Corriere della Sera, 20/10/2017

Un sostegno di pietra cade da 30 metri. Franceschini: chiarire subito. Si indaga per omicidio colposo


Con un brivido che ancora gli corre giù per la schiena, la guida Bernardo Randelli racconta di aver alzato gli occhi e di aver visto quella pietra cadere dal soffitto alto più di trenta metri. Poi, nel punto esatto dove mi trovavo insieme ad altri turisti pochi minuti prima, ho sentito un rumore sordo e orribile ricorda e subito dopo le urla di una donna. Ho messo al sicuro i turisti e ho visto un uomo a terra, sangue sino ai gradini della seconda e la terza cappella del transetto destro, ad alcuni metri dalla tomba di Rossini. Una signora accanto al corpo piangeva disperata.
La signora è la moglie del turista Daniel Testor Schnell, 52 anni, spagnolo, residente a Barcellona. La prima a cercare di soccorrere il marito con il cranio fracassato da un peduccio in pietra, una sorta di capitello che serve per aumentare la base di appoggio delle grandi strutture lignee del soffitto. Si è gettata su quel corpo ormai senza vita, altri hanno tentato di rianimarlo inutilmente.
È accaduto nel primo pomeriggio di ieri nella basilica di Santa Croce, una delle chiese più belle e rappresentative di Firenze, che custodisce le tombe di Michelangelo, Galilei, Alfieri, Foscolo, Rossini e dove anche Dante, morto in esilio, doveva essere sepolto. In quel momento nella chiesa si trovavano un centinaio di turisti. La tragedia è accaduta senza alcun segnale premonitore. La pietra è caduta quasi verticalmente, un grande proiettile a forma di parallelepipedo di almeno quaranta centimetri per quaranta e del peso di diversi chili, che ha sfiorato la testa di altri turisti spagnoli per poi colpire Daniel.
Che cosa abbia provocato quel distacco saranno gli accertamenti dei periti della Procura ad accertarlo. Uninchiesta è già stata aperta per omicidio colposo e la Procura ha sequestrato larea dove il turista è stato colpito. Di certo si sa che da sempre i lavori nella basilica sono particolarmente accurati.
Ora bisogna capire come sia accaduto questo fatto drammatico e se ci sono responsabilità sulla manutenzione commenta da New York il ministro per i Beni Culturali Dario Franceschini. Larcivescovo di Firenze, il cardinale Giuseppe Betori, esprime cordoglio e vicinanza alla moglie e alla famiglia della vittima e assicura la preghiera di tutta la comunità diocesana. Provo un dispiacere profondo per lincidente nella Basilica twitta nel pomeriggio il sindaco di Firenze, Dario Nardella.
Non è la prima volta che dai monumenti fiorentini si staccano pietre. Il 4 gennaio del 2012 una marmo di 80 chili crollò dalla statua dellAbbondanza in piazza della Repubblica sulla cui base solitamente si siedono i turisti, ma quel giorno pioveva e non cera nessuno. Sempre lo stesso anno, il 13 aprile, alcuni frammenti di marmo si staccarono dal campanile di Giotto e colpirono unautomobile dei vigili urbani.



news

27-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 27 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news