LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

FIRENZE. Crollo in Santa Croce, muore turista "Gli ultimi controlli sette giorni fa"
Laura Montanari Massimo Mugnaini
20 ottobre 2017 LA REPUBBLICA




Un grosso pezzo di pietra serena che si stacca da un'altezza di 26 metri nella basilica di Santa Croce colpisce e uccide un turista spagnolo sotto gli occhi della moglie. Sotto gli occhi di decine di altri turisti che ieri alle 14,30 affollavano una delle chiese più famose del mondo. L'orrore, le urla.

Le telecamere interne riprendono tutto quello che accade a destra dell'altare. Compresa la disperazione della donna che grida, piange. L'incidente a metà del transetto, vicino a una delle cappelle della chiesa che ospita le tombe dei grandi personaggi che lì sono sepolti, da Galileo, a Michelangelo, a Ugo Foscolo Si era fermato a leggere un pannello, io ero voltata, ho sentito un rumore e ho visto mio marito a terra racconta sotto shock la donna ai primi soccorritori. Arriva l'automedica e un'ambulanza, per Daniel Testor Schnell, 52 anni, di Barcellona non c'è niente da fare. La pietra, di oltre dieci chili, lunga 42 centimetri è una specie di capitello uguale a decine di altri sistemati sotto le travi di legno di Santa Croce. Staccandosi ha centrato l'uomo alla nuca. I custodi hanno subito dato l'allarme. Gli ultimi controlli sono stati fatti sette giorni fa ha spiegato il segretario generale dell'Opera di Santa Croce, Giuseppe De Micheli a cui spetta la manutenzione del monumento. Avevamo impiegato un elevatore per pulire in altezza le vetrate nella parte della basilica dove è avvenuta la tragedia prosegue De Micheli Ne avevamo approfittato anche per effettuare un controllo sulle superfici di quella zona e tutto era risultato regolare. Eppure è successo e adesso la procura di Firenze ha aperto un'inchiesta per omicidio colposo e messo sotto sequestro l'area. Sul posto sono arrivati i vigili urbani e gli investigatori della scientifica della polizia oltre alla pm Benedetta Foti. La moglie del turista è stata portata in sacrestia e assistita a lungo da un team di psicologi della municipale. Ripeteva tra le lacrime e senza pace: È cambiato tutto in un istante .

La basilica è stata chiusa dopo un po' perché lì per lì alla biglietteria non avevano capito cosa era appena successo, pensavano a un malore e hanno continuato a vendere i biglietti (che poi sono stati rimborsati). Quindi i portoni sono stati chiusi, il pubblico è stato fatto uscire da una porta secondaria, all'interno sono intervenuti i vigili del fuoco per un sopralluogo con una gru e per controllare tutti gli altri settanta capitelli simili a quello crollato. L'ultimo restauro in quella parte della chiesa, risale, secondo De Micheli, una decina di anni fa.

La pietra è crollata, era lunga quasi mezzo metro, avrebbe potuto travolgere anche più persone: Ero lì 10 minuti prima, perché è successo proprio nel punto dove ci fermiamo sempre a spiegare ha detto una guida turistica. Io in quel momento mi trovavo ad una quindicina di metri di distanza con un gruppo di turisti che stavo accompagnando, quando ho visto un pezzo di pietra cadere. Non ho visto l'impatto con la persona ma ho sentito una donna, credo la moglie, gridare.

Non ho visto la persona riversa a terra perché c'era molta gente davanti è il racconto di una guida ma ho visto dei frammenti di pietra e del sangue . Sulla vicenda è intervenuto da New York dove si trova anche il ministro per i Beni Culturali Dario Franceschini: Appena appreso la notizia ho contattato il Segretario generale del ministero e attivato la catena di intervento per accertare le diverse competenze. Ci sarà una indagine della magistratura per capire come sia accaduto questo fatto drammatico e se ci sono responsabilità sulla manutenzione.






news

12-01-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 12 GENNAIO 2018

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

Archivio news