LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Palazzo Braschi, giù una parete "Danni alle tele". Il museo nega
ARIANNA DI CORI
21 ottobre 2017 LA REPUBBLICA




PASSEGGIANDO per le meravigliose sale di Palazzo Braschi, nelle scorse settimane qualche visitatore potrebbe essere rimasto colpito da una strana apparizione. Al secondo piano, sala 5, circondati da opere del Seicento e Settecento, ecco fare la loro comparsa alcuni ampi e sottili fogli di carta, disposti ordinatamente a terra, sotto i quali si scorgevano chiaramente alcune cornici. Un'installazione in stile Christo, commistione tra l'antico e il contemporaneo? No, quei fogli nascondevano l'evidenza di un giallo che si sta consumando nel museo comunale. È successo un paio di settimane fa spiegano i custodi, non nascondendo una certa preoccupazione sarà più semplice riparare le cornici, ma per i quadri speriamo bene. Li hanno portati a restaurare.

A quanto racconta il personale, chiedendo l'anonimato, sabato 7 ottobre si è staccato dalla parete uno dei grandi pannelli in legno su cui erano affissi i quadri. E, almeno fino al 12 ottobre, le opere, e/o i resti del pannello, sono rimaste a terra, sotto la carta bianca.

La sala 5 dedicata al "Gioco e divertimento" appare oggi, invece, spoglia e con solo due opere al suo interno. Tre i quadri mancanti: Il gioco del pallone, commissionato a metà del Settecento dalla famiglia Rospigliosi ad Adrien Manglard, Festa con giostra di tori alla Magliana, dipinto nel 1748 da Johan Reder, e una tela raffigurante il Teatro di strada, dove si riconosce la statua del Pasquino addossata al cantonale di Palazzo Orsini, in seguito demolito per la costruzione di Palazzo Braschi.

Tuttavia le versioni dei fatti sono contrastanti. Interpellati sull'accaduto, infatti, la Sovrintendenza capitolina e la direzione del museo smentiscono i custodi. Non è caduto niente, si tratta di normali lavori sottolineano i portavoce della Sovrintendenza Il pannello non era in condizioni ottimali ed è semplicemente stato smontato per un riallestimento della sala. Nulla di grave. Appena il 29 marzo di quest'anno è stato presentato il restyling del museo che ha previsto il generale ripensamento degli spazi attraverso una nuova allocazione delle opere al secondo e terzo piano.

Nel 2005 la "Fanciulla di Anzio" rimase lesionata al Colosseo, durante la mostra "Il rito segreto". Nella notte tra il 2 e il 3 agosto, infatti, la statua cadde a terra, subendo danni (l'opera venne poi restaurata nei laboratori della Soprintendneza statale). L'allora soprintendente Angelo Bottini escluse subito la pista vandalica: una piccola tromba d'aria notturna, infilatasi tra i corridoi dell'anfiteatro, aveva provocato il crollo. Faremo tesoro di questa esperienza per gli allestimenti futuri, dichiarò Bottini.



news

20-02-2018
Documento del Coordinamento delle Società Storiche a proposito della libera riproduzione in archivi e biblioteche

20-02-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 20 febbraio 2018

14-02-2018
Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell'Arte e la Società Italiana di Storia della Critica d'Arte manifestano la loro piena solidarietà a Christian Greco

14-02-2018
NOTA DEL COMITATO SCIENTIFICO DEL MUSEO EGIZIO

09-02-2018
Italia '900. Settima edizione di Visioni d'Arte organizzata dall'Associazione Culturale Silvia Dell'Orso

09-02-2018
Lettera di API (Archeologi Pubblico Impiego) MiBACT al Ministro sulla Scuola del Patrimonio

23-01-2018
Museo Egizio, solidarietà dal Consiglio Superiore dei beni culturali

19-01-2018
La Dea di Morgantina in tournée? Una lettera dell'archeologo Malcolm Bell con una nota di Pier Giovanni Guzzo

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

Archivio news