LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

"Lesioni in casa per i lavori del metrò, fermate le trivelle"
ALESSIO GEMMA
25 ottobre 2017 LA REPUBBLICA



PIAZZA NICOLA AMORE. LETTERA DENUNCIA AL COMUNE, ALLA METROPOLITANA E ALLA SOPRINTENDENZA



"LE attività di trivellazione nell'ultimo mese hanno raggiunto livelli insostenibili di intensità e durata, con vibrazioni molto prossime a un'attività sismica". Sos dei residenti di piazza Nicola Amore, circondati dal cantiere della metro linea 1, per il completamento della stazione Duomo. Ai piani alti dei "Quattro Palazzi" ormai sembra di trovarsi nell'epicentro di un terremoto, nonostante il vincolo "storico e artistico" a cui sono sottoposti quegli immobili. Ecco cosa scrive uno dei residenti del civico 14 in una lettera inviata a Comune, Soprintendenza e Metropolitana spa, società che sta realizzando la metro. Negli ultimi giorni c'è stata un'accelerata dei lavori, per terminare in tempo l'opera e non perdere i fondi. Il problema non sono solo i rumori continui, ma si lancia l'allarme per "recenti fessurazioni" nei palazzi: ossia vere e proprio lesioni. "Con quali danni alle strutture portanti?", si chiede nella lettera: "è lecito domandarvi anche alla luce di quanto accaduto alla Riviera di Chiaia". Il riferimento è al crollo del palazzo Guevara nel 2013. Chi scrive riferisce che "la violenza impressionante delle sollecitazioni determina ai piani alti sobbalzi continui". La domanda resta: "Con quali ripercussioni sulla stabilità e la sicurezza dell'edificio?". La paura si è impadronita di chi vive ai "Quattro Palazzi". E basta farsi un giro a piazza Nicola Amore per rendersi conto dell'incessante attività di scavo. Operai che affollano l'area. Trivelle alte metri che poggiano su mezzi cingolati e perforano il suolo a pieno ritmo. Il cantiere occupa quasi tutta la piazza, con la carreggiata per l'auto sempre più ristretta e lo spazio del marciapiede largo in alcuni punti meno di un metro. Negozi oscurati dalla grande opera e pedoni costretti a gimcane. "Mi rendo pienamente conto prosegue la lettera - dell'importanza dell'opera in corso di realizzazione ed è solo questa consapevolezza ad avermi trattenuto, finora, dal presentare un esposto alla Procura della Repubblica competente: ricordo le fattispecie previste dagli articoli 434 e 676 del codice penale". Ma ciò che più frustra il senso civico dei residenti è la scarsa informazione ricevuta: "Proprio la natura pubblica dell'opera si legge - avrebbe dovuto obbligarne il committente e la concessionaria a una seria e soprattutto preventiva attività di comunicazione alla cittadinanza dei disagi e dei rischi derivanti dall'intensificazione dei lavori in vista del traguardo parziale del 2019, per un cantiere aperto nel 2000. Non c'è stato nulla di tutto questo, se non un dialogo forzato con gli esercenti". La conclusione sfida "la retorica della partecipazione che accompagna le politiche pubbliche": "Le decisioni, se non debitamente comunicate e argomentate, sono percepite dai cittadini come mera violenza. Anzi "sono" mera violenza. Essere informato è un diritto del cittadino, al quale invece non rimane che la paura: per la propria incolumità, per il danno cui è esposto un bene primario come la propria casa. Per la messa a rischio della bellezza di un immobile di riconosciuto interesse storico-artistico, cruciale per la definizione dell'identità di Napoli, inimmaginabile senza i "Quattro Palazzi". Già perché la lettera ha tra i destinatari, oltre all'assessore alla Mobilità Mario Calabrese e al presidente di Metropolitana di Napoli Ennio Cascetta, anche il soprintendente Luciano Garella. Ma un giudice ha già riconosciuto in primo grado i danni subiti dal condominio per i lavori: giudizio che pende in appello. E ora alla luce di nuovi rumori e lesioni è facile prevedere ulteriori richieste di risarcimento.



news

22-06-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 22 giugno 2018

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

16-03-2018
Podcast episode 23: The death of Venice?

14-03-2018
SETTIS ed EMILIANI: Le ruspe su alcuni villini di Roma

20-02-2018
Documento del Coordinamento delle Società Storiche a proposito della libera riproduzione in archivi e biblioteche

14-02-2018
Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell'Arte e la Società Italiana di Storia della Critica d'Arte manifestano la loro piena solidarietà a Christian Greco

14-02-2018
NOTA DEL COMITATO SCIENTIFICO DEL MUSEO EGIZIO

09-02-2018
Italia '900. Settima edizione di Visioni d'Arte organizzata dall'Associazione Culturale Silvia Dell'Orso

09-02-2018
Lettera di API (Archeologi Pubblico Impiego) MiBACT al Ministro sulla Scuola del Patrimonio

23-01-2018
Museo Egizio, solidarietà dal Consiglio Superiore dei beni culturali

19-01-2018
La Dea di Morgantina in tournée? Una lettera dell'archeologo Malcolm Bell con una nota di Pier Giovanni Guzzo

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

Archivio news