LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il monito di Osanna "Abbattere gli abusi in aree archeologiche"
OTTAVIO LUCARELLI
23 ottobre 2017 la repubblica





ERCOLANO. Le opere abusive realizzate nelle aree archeologiche vanno demolite. Su questo non c'è da discutere, come sulla collina di Varano. Massimo Osanna, direttore generale del Parco archeologico di Pompei che comprende anche Stabiae, Oplontis e Boscoreale, ritorna sulla recente polemica con l'amministrazione comunale di Castellammare relativamente all'area archeologica di Varano. Osanna ne parla intervenendo a Villa Campolieto alla prima delle tre conferenze organizzate la domenica mattina dalla fondazione "Ville vesuviane" presieduta dal professore Giuseppe Galasso che lo ha invitato per illustrare il Grande progetto Pompei.

Nei giorni scorsi Osanna ha avuto uno scambio polemico di comunicati con l'amministrazione comunale: Stabiae e il suo territorio meritano un museo e una scuola di specializzazione di alto livello che è stata da tempo individuata nella Reggia del Quisisana. Devo tuttavia constatare con delusione - ha scritto Osanna - che a oggi, nonostante i nostri continui solleciti, non si è ancora giunti alla firma della convenzione da tempo programmata. Così come allo stessa stregua per la collina di Varano non ci sono stati, nonostante i nostri appelli, segnali di seri di interventi a favore della lotta all'abusivismo . Frasi che hanno gelato il Comune di Castellammare. È nostra ferma volontà destinare la Reggia di Quisisana quale sede del museo e della scuola di archeologia è stata la reazione di Giuseppe Rubino, assessore ai Beni culturali.

Su questo punto, dopo aver radiografato lo stato di attuazione del Grande Progetto Pompei, Osanna è ritornato ieri mattina a Villa Campolieto davanti a una qualificata platea di addetti ai lavori ed esperti: Le opere abusive nelle aree archeologiche devono essere demolite. Tutte. Un braccio di ferro che, dunque, continua e che riguarda il futuro dell'area di Varano, le ville romane dell'antica Stabiae sommesrse dal cemento abusivo.

Osanna ha anche annunciato che nel 2018 il Grande progetto Pompei finanziato con fondi europei e nazionali sarà completato e ha ribadito di essere favorevole alla realizzazione di un hub dell'alta velocità a Pompei per consentire, in interscambio con la Circumvesuviana, non solo un collegamento rapido con le grandi città, ma anche con tutta l'area circostante in modo da condurre una parte degli oltre tre milioni di visitatori annui a Ercolano, Oplontis, Stabiae e Boscoreale . Le conferenze a Villa Campolieto proseguiranno domenica prossima con l'intervento di Emma Giammattei.




news

12-01-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 12 GENNAIO 2018

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

Archivio news