LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PARMA-Sia Busseto che Parma vorrebbero le lettere di Verdi acquistate dal Mibact a Londra
http://www.parmaquotidiano.info/2017/10/27/busseto-vuole-le-lettere-verdi-acquistate-dal-mibact-lond

Sia Busseto che Parma vorrebbero le lettere di Giuseppe Verdi che lo Stato ha recentemente acquistato a Londra, appena prima che finissero allasta. Il sindaco della cittadina della Bassa parmense ha annunciato oggi che cercherà di convincere il ministero dei Beni culturali a collocare qui i testi che potrebbero rivelare novità significative sul Cigno. Ma poche ore dopo, anche il collega di Parma si è fatto sentire per dire che la città ducale sarebbe la migliore collocazione per i testi.

Il sindaco bussetano Giancarlo Contini ha affermato di aver già avviato un percorso per portare le lettere a Busseto: Un obiettivo certo ambizioso che potrà essere realizzato con il concorso delle forze politiche e culturali del territorio, con cui mi sono già confrontato e che intendo sollecitare intorno al progetto.

Di contro, il sindaco parmigiano Federico Pizzarotti ha già inviato una lettera al ministro Franceschini, per proprre Parma come sede per la sua conservazione e promozione dei documenti acquistati: Verdi per Parma scrive significa memoria, tradizione, conservazione e divulgazione, ma significa anche apertura sul futuro e sperimentazione. Il Festival Verdi e lIstituto Nazionale di Studi Verdiani sono i custodi di questa memoria e i soggetti che ogni giorno radicano leredità del Maestro nella più viva contemporaneità. LIstituto Nazionale di Studi Verdiani è poi, da anni, il titolare, per conto del MiBact, dellEdizione Nazionale dei Carteggi e dei Documenti Verdiani e proprio pochi giorni fa abbiamo presentato al Teatro Regio di Parma i due tomi del carteggio Verdi Piroli, un carteggio politico di enorme interesse, ultima fatica dellIstituto. Da qui lidea di conservare i manoscritti inediti di Giuseppe Verdi presso lIstituto Nazionale di Studi Verdiani. Crediamo che lIstituto rimarca nella missiva possa essere il luogo più idoneo non solo per conservare le carte nella terra di Verdi, ma soprattutto per valorizzarle, per studiarle ed inserirle nel piano di lavoro dei carteggi, per porle al centro di un convegno di studi e per divulgarne il valore anche attraverso unesposizione.

I documenti in questione sono trentasei lettere che, tra il 1844 e il 1851, Verdi ha inviato al librettista Salvadore Cammarano. Il contenuto delle lettere totalmente inedito è di straordinaria importanza per gli studi sul Maestro. Il periodo storico delle lettere è quello corrispondente alla stesura di opere come Luisa Miller e La Battaglia di Legnano e potrebbe contribuire a mettere luce su alcuni punti oscuri delle opere, di cui si conoscono poche fonti. Il ministero dei Beni culturali le ha comperate con una trattativa riservata fuori asta, spendendo 358mila sterline, pari a 401.683 euro.

Il sindaco di Busseto ha ringraziato il ministro Dario Franceschini per essere riuscito nellimpresa di riportare in Italia i documenti che riguardano il carteggio tra Verdi e Cammarano. A lui commenta Contini riferendosi al ministo devo, da italiano e da bussetano appassionato verdiano, il mio più sincero grazie. Lepistolario in questione è un nuovo prezioso tassello per comprendere Giuseppe Verdi. Prezioso anche perché inedito e perché si riferisce alle fasi che precedono la messa in scena delle opere di cui il Cammarano fu librettista. Ma anche perchè Verdi si confronta con impresari, interpreti, letteratura, teatri, esprimendo in maniera chiarissima la sua personale concezione di teatro musicale. Un gesto di rispetto nei confronti di uno dei figli più illustri del nostro Paese.



news

12-01-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 12 GENNAIO 2018

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

Archivio news