LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

FIRENZE - S.M.Novella, allarme per il Natale
4 NOVEMBRE 2017, LA REPUBBLICA

S.M.Novella, allarme per il Natale in arrivo contro il caos da shopping torna l' "ovonda"

SANTA Maria Novella, Babbo Natale trasformerà la stazione in una rotatoria. Da piazza dell'Unità alla Palazzina Reale dominerà una grande "ovonda", una rotatoria a forma di ellisse con dentro i cantieri della tramvia. Sono questi i piani di Palazzo Vecchio per affrontare il "pressing" dello shopping natalizio, spiega l'assessore alla mobilità Stefano Giorgetti.
Niente Autonatale, nessuna Ztl natalizia: Non mi pare ce ne sia bisogno, se risolviamo il nodo della stazione, sostiene Giorgetti. E se il ritorno dell'"ovonda" scatterà a fine mese, già da questo lunedì si cominciare a cambiare.
Le fermate del 36 e 37 verranno spostate lunedì 6 in piazza Santa Maria Novella,m davanti al museo del Novecento. Nella notte tra il 6 e il 7 verrà spostato anche l'attraversamento pedonale: se oggi si trova tra le scalette e le informazioni turistiche, da martedì sarà 50 metri più avanti, tra le informazioni per i turisti e l'ingresso principale dell'ex scuola dei Carabinieri.
Nei giorni seguenti, dice l'assessore, tocca all'area di cantiere oggi posta tra la basilica e piazza dell'Unità. Verrà modificata secondo le esigenze dei lavori e la corsia che ne resterà sarà ancora più stretta di quella attuale. A fine mese, quindi l'ovonda. E chi arriva da via Nazionale non potrà più svoltare a sinistra verso piazza dell'Unitàò: dovrà per forza transitare davanti al McDonald's in direzione di via Valfonda e tornare poi indietro alla Palazzina Reale passando sotto la parte coperta della stazione.
D'altra parte il sindaco Dario Nardella, come ha spiegato ieri, non intende allungare ulteriormente i tempi delle tramvie: cantieri chiusi entro il 28 febbraio 2018 e, tra collaudi e certificazioni, entrata in funzione delle tramvie a fine giugno. Una tabella di marcia che Nardella ha consolidato dopo il vertice tra Comune e Tram di Firenze, presenti Giorgetti, i direttori dei lavori e le ditte costruttrici.
Tutti hanno confermato che non ci sarà alcun ritardo rispetto all'obiettivo di fine lavori a febbraio, dice il sindaco dopo un sopralluogo a Palazzo Mazzoni, dentro cui si infilerà la linea 2, dopo essere passata a lato della stazione Foster, per sbucare su viale Belfiore. Nel palazzo è già scavata la galleria e si sta costruendo il portale in acciaio e cemento per sostenerla.
Non destano preoccupazioni, assicura Nardella, i reperti archeologici di via Valfonda: due scavi sono stati già fatti e si è ritrovato anche un teschio, manca il terzo. Ma con la collaborazione della soprintendenza metteremo in equilibrio conservazione e lavori, è ottimista il sindaco. Il primo tram, si è detto nel vertice, già a Natale correrà tra Careggi e piazza Dalmazia. A fine dicembre, chiusi quasi tutti i cantieri tranne la stazione e il palazzo Mazzoni. (i.c. - m.v.)



news

03-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news