LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

L'Art Bonus sfonda anche a Venezia
di Enrico Tantucci
21 novembre 2017 LA NUOVA VENEZIA


Dopo tre anni di vita l'Art Bonus decolla sensibilmente anche a Venezia, con molte imprese che hanno iniziato a sfruttare l'agevolazione fiscale introdotta dal governo per incentivare il mecenatismo culturale per finanziare interventi di manutenzione e restauro di beni culturali pubblici, ma anche di sostegno a istituti e luoghi della cultura pubblici, fondazioni lirico sinfoniche e teatri di tradizione. Il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini ha reso noto in questi giorni come il Veneto - dopo la Lombardia - sia la seconda regione italiana più "beneficiata" dall'Art Bonus, che prevede detrazioni fiscali sino al 65 per cento degli investimenti in cultura da parte di enti pubblici e privati e anche singole persone fisiche. Una fetta importante di sponsorizzazioni - come documenta anche la tabella che pubblichiamo in questa stessa pagina- si è concentrata proprio su Venezia grazie all'Art Bonus. A cominciare dalla Fondazione Cini che per il complesso di interventi di manutenzione e restauro previsti a San Giorgio per un importo di 12 milioni di euro, ha raccolto finora oltre un terzo della somma da una serie di imprese - oltre che di privati - che hanno usufruita della nuova agevolazione fiscale.Anche la Fondazione Teatro La Fenice ha abbondantemente sfruttato negli ultimi due anni soprattutto i vantaggi offerti ai privati dall'Art Bonus, raccogliendo per la sua attività oltre 2 milioni e 300 mila euro di finanziamenti, di cui quasi un milione e 400 mila solo nell'anno, con la Fondazione di Venezia a fare la parte del leone, seguita dallo stilista Pierre Cardin, notoriamente innamorato di Venezia.Lo stesso Comune di Venezia finanzierà il restauro del ponte dell'Accademia - partito da circa un mese - con i fondi assicurati dalla Luxottica di Leonardo del Vecchio, che usufruirà appunto dell'Art Bonus (anche se fino ad oggi solo 50 mila euro sarebbero stati erogati, in base ai dati del sito dell'Art Bonus).Un'altra azienda che sta concretamente investendo su Venezia con le detrazioni fiscali per la cultura sono le Assicurazioni Generali, impegnate anche nel recupero delle Procuratìe Vecchie. Già investiti con l'Art Bonus da Generali 520 mila euro nel progetto di restauro e risanamento dei Giardinetti Reali che sta realizzando la Venice Gardens Foundation e che ha un costo complessivo di 4 milioni e 300 mila euro, che dovrebbe essere interamente coperto dallo sponsor. Sempre Generali hanno finanziato con lo stesso meccanismo fiscale, per conto della Fondazione Musei Civici, il restauro della Sala Moresca di Palazzo Reale, nelle Procuratie Nuove. La stessa Fondazione Musei Civici ha sfruttato l'incentivo dell'Art Bonus anche per altri restauri, all'interno della Galleria Internazionale d'Arte Moderna di Ca' Pesaro, con una società francese di moda come la Chanel (legati anche alla mostra dedicata a Coco Chanel nello stesso museo). Restaurata la scala del Meduna e l'intervento sul grande ciclo pittorico "Il poema della vita umana" di Giulio Aristide Sartorio con un investimento complessivo di 200 mila euro da parte dell'azienda francese. Presenti naturalmente anche interventi di importo minore legati all'Art Bonus, come i 12 mila euro stanziati dalla Save a favore delle Gallerie dell'Accademia per la pulitura del dipinto settecentesco di Pietro Longhi "Pitagora filosofo". O come i 2 mila euro che un finanziatore che ha voluto mantenere l'anonimato ha investito per il restauro del Mappamondo a forma di cuore della Biblioteca Marciana. Anche il Conservatorio Benedetto Marcello, ha ricevuto fino ad oggi 60 mila euro con l'Art Bonus per il restauro della sede di Palazzo Pisani, con un costo di 415 mila euro per una serie di interventi. Anche con erogazioni di privati, come il presidente dei Comitati privati internazionali di salvaguardia di Venezia Umberto Marcello Del Majno. Ma l'Art Bonus continua.



news

12-01-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 12 GENNAIO 2018

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

Archivio news