LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TREIA-Beni culturali e sisma: lesperienza dellAccademia Georgica
www.cronachemaceratesi.it/2017/11/24/beni-culturali-e-sisma-lesperienza-dellaccademia-georgica/1036

Sin dal 2003 gli interventi di riordino e messa in sicurezza hanno riguardato principalmente le seguenti direttrici:
A) Catalogazione informatica dellintera biblioteca antica
B) Inventariazione analitica e informatica dei fondi archivistici
C) Restauro di diversi fondi artistici
D) Lavori di restauro, ripristino ed adeguamento impiantistico della struttura fisica gestita direttamente dal comune di Treia

A questi importanti interventi lAccademia sin dallanno 2014 ha messo in atto un ambizioso progetto che riguarda la Digitalizzazione della Biblioteca antica che prevede la digitalizzazione di 9.560 volumi antichi, di cui molte cinquecentine, sugli oltre 15.000 conservati, nel rispetto delle direttive emanate dallIstituto Centrale per il Catalogo Unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche (Iccu). Una buona pratica sicuramente unica per quantità di materiale da trattare che ad oggi ha visto digitalizzati e messi in sicurezza, nonostante il terremoto, circa n. 4000 volumi/tomi. Purtroppo anche i locali utilizzati dallAccademia a seguito del terremoto del 2016 oggi risultano inagibili comunque il lavoro fin qui condotto, nonostante linagibilità, ha consentito, sin dalla prima scossa tellurica, di continuare ad erogare regolarmente i servizi allutenza attraverso consultazioni virtuali dei testi già digitalizzati o provvedendo alla immediata digitalizzazione del testo richiesto, rendendolo disponibile al consultatore come allegato ad un normale e-mail o, qualora il file risultasse troppo pesante, facendo ricorso ad apposito spazio web dedicato.

Spesso però queste procedure innovative non vengono considerate adeguatamente, nemmeno dai decisori, in particolare quelli pubblici, forse perché non produce una immediata visibilità. Nonostante queste difficoltà, la buona pratica messa in atto dallAccademia Georgica con tanti sacrifici e limitate risorse economiche, sia di volontari amministratori che di giovani competenti e motivati, evidenzia ed esprime i seguenti valori strettamente legati tra loro:

IL VALORE SCIENTIFICO. Le immagini digitali, comè evidente, consentiranno di sostituire la consultazione dei libri originali, con vantaggi evidenti per la cura del manufatto librario e di tutte le componenti storiche e materiali a partire dalla legatura, i capitelli, le carte di guardia, la carta del testo, le decorazioni della coperta, gli inchiostri, le illustrazioni, le postille manoscritte, che, non sempre interessando o costituendo loggetto precipuo di interesse di studiosi e studenti, potranno facilmente essere conservate.
Ciò comporta dei grandi passi avanti in direzione della salvaguardia del patrimonio bibliografico, molto spesso danneggiato non solo dallincuria e dalle scarse conoscenze in ambito conservativo degli addetti alle biblioteche, ma anche da una mancanza di rispetto, da parte degli utenti, per il supporto materiale, imprescindibile veicolo, per la trasmissione dei testi scritti. Sarà possibile accedere ai libri antichi e di pregio senza alcun limite di tempo e di manipolazione, e senza linterrogativo di una non idonea esposizione ai rischi ambientali e soprattutto ai rischi connessi ad un uso erroneo del manufatto libro. In tal modo sarà effettuata una efficace opera di prevenzione dai rischi connessi alluso e il materiale antico e di pregio potrà essere conservato in luoghi idonei ed efficacemente protetto. Si potrà inoltre passare dalluso delle fotocopie o dei microfilm alla immagine digitale.
La creazione di una banca dati di file (immagini e documenti digitali) permetterà la fruibilità e lo studio, sia a livello locale che per linterrogazione remota. Tutto ciò in linea con le importanti e recenti esperienze nazionali e internazionali, così da essere attuato nellambito della più ampia condivisione delle modalità e standard internazionali emergenti, con particolare riferimento alle direttive emanate dallIstituto Centrale per il Catalogo Unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche (ICCU).

IL VALORE SOCIALE. Il progetto, oltre allintrinseca valenza scientifica, assume anche un alto valore sociale in quanto fin dallavvio viene condotto, sempre sotto la supervisione delle istituzioni preposte, da giovani in possesso di specifiche competenze e ciò risponde, per la nostra Accademia, allimportante fine di offrire ai giovani unoccasione e unesperienza di lavoro significativa. LAccademia Georgica ritiene che, oggi più che mai, sia questa una prassi da consolidare e sostenere, al fine di dimostrare come la gestione corretta dei beni culturali possa contribuire sia a ridurre gli effetti della grave disoccupazione giovanile, specialmente intellettuale, sia a indicare una delle vie per il superamento della crisi economica.

IL VALORE ECONOMICO. Non secondario è il virtuoso bilancio economico riferito a questa esperienza: la gestione diretta della complessiva procedura, oltre a creare motivazione nei giovani impiegati, garantisce una consistente economia se solo si considera che il costo sostenuto per ogni singolo file dimmagine acquisito (singola facciata) nel formato fino allA4+ è stimato in 0,086 considerate le quote di costi indiretti e gli ammortamenti di attrezzature e strutture; il costo di mercato si aggira invece intorno ad 0,80 per ogni singolo file dimmagine.

IL VALORE DELLA PREVENZIONE. Le biblioteche antiche alla pari degli archivi storici rappresentano le radici della nostra società. Alla luce dei recentissimi eventi sismici che hanno sostanzialmente segnato le nostre comunità causando disagi e dolore hanno però evidenziato la grande solidarietà un valore del popolo italiano e, in questo caso marchigiano/maceratese, ha fatto emergere altresì limportanza della prevenzione nei suoi aspetti più vasti. Pertanto si evidenzia la priorità e limprorogabilità della creazione di una banca dati di file di immagine per la messa in sicurezza del patrimonio culturale, delle moltissime biblioteche e archivi pubbliche e private presenti nel cratere.



news

12-01-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 12 GENNAIO 2018

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

Archivio news