LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Luisa Papotti "No a un archistar per il futuro delle Molinette"
Marina Paglieri
03 dicembre 2017 LA REPUBBLICA




Le Molinette rappresentano un tema importante non solo per l'area, ma per l'intera città. Per questo è fondamentale parlarne dentro l'Università: perché ci vogliono esperienze di grande respiro, non basta l'archistar.

La soprintendente Luisa Papotti entra nel dibattito sul futuro dell'ospedale, a dieci anni dal taglio del nastro per il nuovo Parco della salute. È questo il primo ambito di discussione sulle trasformazioni di Torino intrapreso dal Dipartimento di Architettura e Design del Politecnico, attraverso il laboratorio di progetto con gli studenti coordinato dal professor Giovanni Durbiano.

Un'iniziativa portata avanti con Repubblica Torino, che avrà un primo momento di confronto pubblico mercoledì prossimo dalle 17.30 al Castello del Valentino, per poi aprirsi nei prossimo mesi ad altri argomenti.

Soprintendente, che cosa rappresentano le Molinette per Torino?

Sono il cardine, assieme al Lingotto, dell'espansione verso sud ovest, al di fuori della cinta daziaria. Ogni allargamento della città ha avuto il suo ospedale: quello di Castellamonte verso il Po ha portato il San Giovanni Vecchio, a fine Settecento sono nati verso nord il San Luigi Gonzaga di Talucchi, ora Archivio di Stato, e il "Manicomio" di via Giulio. Proprio durante le fasi di ampliamento il settore pubblico veniva in aiuto, sopperendo alle carenze delle zone meno edificate con la costruzione degli ospedali, oltre tutto di grande qualità.

Sono tali anche le Molinette?

Non sono da meno degli altri, nate da un progetto modernista e

Luisa Papotti, laureata in Architettura al Politecnico di Torino, è la soprintendente alle Belle arti e al Paesaggio per il Comune e la Provincia. Interviene sullo studio per un futuro delle Molinette degli studenti del Dipartimento di Architettura e Design del Politecnico post eclettico firmato dagli ingegneri Eugenio Mollino, padre di Carlo, e Michele Bongioanni e ispirato alle città giardino del nord Europa. Vedo con favore il lavoro fatto con gli studenti del Dipartimento, cercando di immaginare con largo anticipo quali possibilità ci saranno per l'area, tenendo conto però di un fatto.

Quale?

Le Molinette, in quanto complesso con oltre settant'anni di età, sono tutelate dalla Soprintendenza: ma per noi hanno valore le parti storiche, con i diciannove grandi padiglioni legati da corridoi su due livelli e le testimonianze di scienza medica, come alcune aule. Per il resto saremo di manica più larga e si potrà intervenire.

Alcune visioni sono già state espresse: dalla creazione di una zona verde al carcere, dalla continuità con la funzione sanitaria al nuovo tipo di residenze. Lei per che cosa opta?

Guardi, è importante non perdere il link con il nuovo Parco della salute, che starà tra l'altro nello stesso quadrante, di cui fanno parte anche il Lingotto e Italia '61, quest'ultimo un altro punto interrogativo. Per il resto, di tutte le proposte fatte, la più calzante da un punto di vista della resa economica, ma anche quella che mi piace meno, è il carcere.

E per quanto riguarda le ipotesi di residenze?

Lo studio ha previsto residenze di tipo collettivo. Una società che invecchia come la nostra ha bisogno di strutture attrezzate, secondo modelli già affermati all'estero: ovvero micro unità con spazi comuni accoglienti per anziani, ma anche per studenti. È un'ipotesi interessante anche perché ci sarebbe una continuità con l'asse fluviale, dove esiste già una serie di grandi spazi, che potrebbero essere usati come strutture ricettive, anche per il turismo. Non mi dispiacerebbe nemmeno l'idea del parco che entra nella struttura e si collega con il fiume, ancora secondo il tema della città giardino inglese.

Che cosa consiglierebbe in questa fase della ricerca?

Consiglierei di rendere istituzionale questo tavolo promosso da Repubblica, facendo partecipare anche i cittadini residenti. E di rafforzare i possibili link con il Parco della salute.





news

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

08-12-2017
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 08 DICEMBRE 2017

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

06-08-2017
L'appello al Presidente Mattarella: i beni culturali non sono commerciali. Come aderire

04-08-2017
Istat: mappa rischi naturali in Italia

03-08-2017
APPELLO - COSA SI NASCONDE NELLA LEGGE ANNUALE PER IL MERCATO E LA CONCORRENZA

31-07-2017
Su eddyburg intervento di Maria Pia Guermandi sulle sentenze del Consiglio di Stato e su Bagnoli- Stadio di Roma

31-07-2017
Comunicato EC Il Colosseo senza tutela: sulle recenti sentenze del Consiglio di Stato

30-07-2017
Dal blog di Giuliano Volpe: alcuni interventi recenti

27-07-2017
MiBACT, presto protocollo di collaborazione con le citt darte per gestione flussi turistici

Archivio news