LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

NAPOLI - Sanità, la rinascita delle Catacombe
Tiziana Cozzi
30 novembre 2017 LA REPUBBLICA



Quando abbiamo visitato questo sito e ascoltato la storia di questi ragazzi è scoppiato il colpo di fulmine. Nei loro occhi abbiamo visto la stessa forza che abbiamo tirato fuori noi per uscire dalla crisi. Arturo Schivazappa, amministratore delegato Parmacotto, è appena arrivato alle Catacombe di San Gennaro. La sua azienda stanzia 30 mila euro per il restauro degli affreschi delle Catacombe di San Gennaro ma si capisce subito che il suo gesto generoso è diventato il simbolo di una rinascita. In Emilia come nella Sanità. La Parmacotto pochi anni fa ha attraversato una brutta crisi, rischiava di chiudere. Ma dal buio è arrivata la luce. Nei primi due anni ho lavorato per il rilancio dell'azienda continua Schivazappa abbiamo salvato quasi tutti i posti di lavoro e ottenuto una crescita significativa del 5 per cento ogni anno, che raggiungerà il 10 per cento nel 2018. Nei ragazzi della Sanità rivediamo la nostra rinascita. Dimostrano ogni giorno come un gruppo di giovani di un quartiere difficile possa esprimere al meglio le proprie potenzialità se gli viene data la possibilità. Anche noi siamo rinati, come loro. Ieri la firma del protocollo tra i vertici dell'azienda e i rappresentanti della coop La Paranza delle Catacombe di San Gennaro che gestiscono il sito paleocristiano. Incontrando i giovani della Sanità che hanno fatto crescere questo sito, ci siamo rivisti in loro prosegue l'amministratore delegato dell'azienda emiliana - Meritano il nostro sostegno e continueremo a darglielo . Dicono che il manager, appena arrivato a Napoli, si sia innamorato del monumento e della gente. Lavoriamo tutti i giorni alla promozione e alla valorizzazione delle Catacombe spiega Pasquale Calemme, presidente della Fondazione di comunità San Gennaro Onlus ma abbiamo anche la forte responsabilità della conservazione. Per questo è importante che un'azienda abbia deciso di affiancarci.

Le Catacombe di San Gennaro sono uno dei siti più visitati della città: da poco hanno conquistato il terzo posto nella classifica di Tripadvisor tra i monumenti più scelti dai turisti italiani. La donazione di Parmacotto consentirà di recuperare gli affreschi del Vestibolo superiore, l'ambiente più antico della catacomba. Si tratta di una cappella gentilizia realizzata probabilmente agli inizi del III secolo. Un esemplare unico: in stile pompeiano, con i caratteristici colori rosso porpora, giallo ocra, azzurro e conserva le pitture cristiane più antiche del Sud Italia. Il restauro partirà a gennaio e durerà circa due anni. A metà dicembre raggiungeremo 100 mila visitatori spiega Giovanni Maraviglia, presidente della fondazione La Paranza siamo sulla strada giusta.

Alla presentazione dell'accordo tra Parmacotto e Catacombe, è intervenuto anche Paolo Giulierini, direttore del Museo archeologico nazionale: Oggi pomeriggio ( ieri, ndr) - ha detto - noi direttori dei musei andiamo al ministero per discutere di buone pratiche, ma mentre noi ne parliamo ancora la Paranza è venti passi avanti sul coinvolgimento delle grandi aziende. Questi ragazzi hanno una capacità gestionale che non si affranca dalla conservazione . E sulla sinergia con Parmacotto, Giulierini ricorda: Il prosciutto venne inventato per le legioni romane che dovevano andare in Gallia e portarsi dietro scorte che non andavano a male .




news

12-01-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 12 GENNAIO 2018

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

Archivio news