LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

FIRENZE - "Senza il David qui chiudiamo tutti"
Gerardo Adinolfi
26 novembre 2017 LA REPUBBLICA



Viaggio nella strada dei souvenir dopo che il tribunale ha messo uno stop al commercio della sua immagine

Nella strada che vive di David l'immagine del capolavoro di Michelangelo compare persino sui bicchieri in vetro di un bar. E ora come faccio, non potrò usarli , chiede il barista a un cliente. Si fa ironia in via Ricasoli, ma c'è anche timore e preoccupazione. Qui il business di statuette, calendari, cartoline e souvenir ruota tutto intorno all'opera custodita nella Galleria dell'Accademia che domina la strada. E ora che la recente ordinanza antibagarini del tribunale di Firenze ha fissato uno stop all'uso commerciale dell'immagine del David gli affari potrebbero essere a rischio sul serio. Vogliono far fallire tutta Firenze dice il dipendente di una libreria della strada se chiudono i negozi calano anche i turisti . L'ordinanza, per ora, riguarda le immagini presenti sui biglietti di una società che vendeva i tagliandi a prezzo maggiorato. Ma sia la direttrice dell'Accademia Cecilie Hollberg che il direttore degli Uffizi Eike Schmidt hanno annunciato la loro lotta contro la mercificazione delle opere d'arte. E anche il sindaco di Firenze Dario Nardella ha annunciato: Palazzo Vecchio è al lavoro per capirne gli effetti e estenderla, vogliamo tutelare l'immagine della città e i beni culturali del Comune.

Fuori dalla Galleria la fila dei turisti è lunga ogni giorno. E in tanti si fermano a comprare nei negozi da piazza San Marco al Duomo un ricordo da portare a casa, targato David. All'interno ci sono David fluo, grandi, piccoli, c'è quello originale, cioè autorizzato dal Mibact e per questo perfetto, ma più costoso. E quelli meno riusciti. Sono tutti in fila, e le differenze si notano all'occhio: in uno David è molto più giovane, in un altro ha meno addominali Non credo che l'ordinanza avrà mai un seguito dice Angela, farebbero morire un'intera strada che vive di questo. Vieteranno anche le statuette della torre di Pisa, o del Colosseo di Roma? .

Tra i negozianti e gli ambulanti dei banchi serpeggia un po' di timore. Non fotografare dice il titolare di un negozio altrimenti potrebbero venire qui e crearmi dei problemi . In via Ricasoli anche chi non vende oggetti si affida in qualche modo al David. Il negozio di pelle si chiama così e ha il disegno della statua sull'insegna. Un altro ha un'enorme Venere sulla porta d'ingresso.

Ma se davvero bisognerà pagare i diritti per l'uso del David, i commercianti fiorentini sono disposti a farlo? Toccherebbe ai grossisti spiega Angela noi siamo già tartassati. Poi certo, si rifarebbero su di noi aumentando il prezzo e noi dovremmo far pagare di più ai clienti . Una statua del David fluo oggi va dai 5 ai 75 euro. Un grembiule con le parti intime del David in bella mostra ne costa invece 7: Il David è dei fiorentini e io sono fiorentino dice Daniele, titolare di un banco nella Loggia del Grano quindi lo uso come voglio . E se sarà imposto che quel grembiule non può essere più venduto? Lo toglieremo dice ma non è così che funziona . Passeggiando per via de' Neri ci si imbatte in una Venere tatuata e ammiccante. Il David è vestito da Superman. È una una specie di bottega d'arte. Quelle opere sono di un artista contemporaneo, poi diventano magliette e block notes: Il direttore degli Uffizi ha il potere di decidere cosa è arte e cosa no? , si infuria la titolare. Che spiega: Vendere oggetti che si rifanno a opere d'arte serve a promuovere gli stessi musei dice Una turista americana ha scambiato la Venere per la Gioconda. E quando le abbiamo spiegato che si tratta di un'opera degli Uffizi è andata a visitare la Galleria.




news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news