LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VENEZIA-Opere d'arte al sicuro in caso d'alluvione
Alberto Vitucci
http://nuovavenezia.gelocal.it/venezia/cronaca/2017/12/08/news/opere-d-arte-al-sicuro-in-caso-d-allu

Un piano per mettere in salvo le opere darte in caso di alluvioni e altre emergenze idrogeologiche. 51 anni dopo lAcqua granda del 4 novembre 1966, sette anni dopo lalluvione di Vicenza e lesondazione del fiume Bacchiglione, arriva il protocollo dintesa per la messa in sicurezza dei beni culturali. Firmato ieri mattina a palazzo Balbi, sede della giunta regionale, dalla Prefettura, Regione, Comune e dai principali e musei ed enti culturali della città. Non una dichiarazione di intenti, ma un impegno scritto per rendere operativa nellemergenza, la salvaguardia delle opere.
È passato mezzo secolo, ma il ricordo dei quadri e delle opere darte, dei libri della Biblioteca Marciana rovinati per sempre dallacqua alta è ancora nitido. Allora ai danni della marea si sommarono quelli della nafta, fuoriuscita dai serbatoi ai piani terra. Non è solo una dichiarazione, ma uniniziativa che concretamente stabilisce cosa si deve fare e chi la deve fare, ha detto lassessore alla Cultura della Regione Cristiano Corazzari, per mettere in sicurezza i nostri innumerevoli beni culturali, un patrimonio che abbiamo il dovere di difendere e di valorizzare.

Iniziativa avviata dalla prefettura di Venezia dopo lalluvione del 2010. Allora lUfficio del governo, sulla base delle direttive del Ministero dellInterno sulla tutela dei beni architettonici e paesaggistici legate alla valutazione del rischio idrogeologico, aveva messo in piedi un tavolo di lavoro fra gli Enti detentori di beni culturali e istituzioni preposte alla loro tutela.

Primo punto, la mappatura delle opere custodite allinterno dei confini della Città Metropolitana, e in particolare nella città storica. Obiettivo finale, la messa a punto di un sistema di allertamento in grado di mettere in salvo le opere darte in caso di calamità naturali di natura idrogeologica. Dunque, alluvioni, esondazioni di fiumi, acque alte eccezionali. Il documento di 15 pagine prevede, allarticolo 8 gli impegni specifici dei soggetti interessati. Dunque, prefettura, regione, Segretariato regionale del ministero dei beni culturali come coordinamento. Le soprintendenze archeologiche di Venezia e del veneto dovranno aggiornare il loro Piano di emergenza e mettere a disposizione eventuali spazi per il ricovero temporaneo di beni culturali garantendone la vigilanza. Un Piano di intervento è affidato anche alla Soprintendenza archivistica e al Polo Museale, alla Biblioteca Marciana e alle Gallerie dellAccademia. Che metteranno a disposizione in caso di necessità anche il salone della Scuola vecchia delle Misericordia.

Il Comune infine si impegna a potenziare il sistema di protezione civile e a mantenere continuamente aggiornati gli scenari di rischio idraulico che possono interessare il territorio. La Curia si impegna a collaborare alla mappatura degli edifici di proprietà di enti ecclesiastici che conservano beni culturali insieme alla procuratoria di San marco.

Non è un accordo sulla carta, commenta il sindaco Luigi Brugnaro, ma

un vero e proprio protocollo operativo, che individua cosa deve essere fatto, e chi lo deve fare, in caso di emergenze naturali. Credo sia un esempio da trasferire anche in altre città italiane.



news

12-01-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 12 GENNAIO 2018

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

Archivio news