LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Reggia di Caserta, cade un pino e si abbatte sul giardino inglese
18 dicembre 2017 LA REPUBBLICA




Paura dopo il crollo del soffitto I custodi hanno dato l'allarme L'area è stata chiusa ai turisti Il cedimento è stato causato dalle piogge dei giorni scorsi

Un pino di grosse dimensioni è caduto nel parco della Reggia di Caserta, nella parte alta del giardino inglese. Fortunatamente quella zona ieri è stata chiusa alle 14 e non c'erano turisti. La caduta potrebbe essere avvenuta in conseguenza delle piogge abbondanti dei giorni scorsi. Sono stati gli stessi custodi a dare l'allarme. Proprio domenica scorsa è crollato un pezzo di intonaco dal soffitto nella sala delle Dame di compagnia, mentre i turisti visitavano il sito borbonico.

Sono stato informato poco dopo le 16 spiega il funzionario responsabile del parco, Vincenzo Carbone Probabilmente è caduto dopo le 14, perché mi hanno avvisato i custodi del secondo turno. Il giardino ha 200 anni e come per tutti gli esseri viventi - aggiunge qualche albero si può perdere per strada. I pini hanno le radici superficiali. In presenza di nubifragi forti si indebolisce il terreno e perdono aderenza, avendo le chiome molto alte. È tutto una questione di pesi. Per fortuna non ha provocato danni alle persone. Quella, peraltro, è una zona poco frequentata, perché i turisti tendono ad andare nella parte bassa del giardino inglese. In ogni caso abbiamo disposto immediatamente che la ditta di manutenzione rimuova l'albero dalla strada e metta in sicurezza tutta la zona a partire dalle 9. Per i 23 ettari di parco la Reggia di Caserta non dispone di un agronomo convenzionato, difficile capire quindi se altri alberi potrebbero creare pericolo per i visitatori. L'ultima indagine sulla salute del parco è stata fatta tre anni fa. Ma come si fa a capire se un albero è malato? Si parte da un'indagine visiva spiega il responsabile del Parco Vincenzo Carbone poi si fanno le prove di trazione e l'endoscopia, che è un sistema elettronico capace di radiografare dall'interno dell'albero le masse vive e quelle morte. Se la massa morta supera un certo livello, si procede all'abbattimento. Però, secondo la mia esperienza, si può passare a tappeto il parco anche con dieci agronomi e non succede niente e poi subito dopo può cadere un albero.

Intanto anche il Comune di Caserta ha ordinato alla direzione della Reggia di Caserta di pulire i confini lungo tutto il perimetro in cui gli alberi fuoriescono allungando i rami nella parte abitata della città. Sì conferma Carbone - abbiamo avuto la diffida del Comune. Dobbiamo entro 15 giorni mettere in sicurezza i confini del parco e giardino inglese. Ci sono dei rami che vanno sulla strada e non sempre sono alla distanza giusta dal confine. La diffida scade il 27 dicembre, ma noi abbiamo le gare di appalto tra il 28 e il 29 dicembre. Solo dopo si potrà risolvere il problema.




news

27-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 27 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news